10 Straordinari Giardini Esotici Da Visitare In Francia

Loading...

Loading...

Giardino esotico di Eze

Il giardino esotico di Eze offre un panorama eccezionale sui Monts de l'Esterel e sul Golfo di Saint-Tropez.

Il giardino esotico di Eze: una passeggiata botanica e un panorama grandioso

Situato nelle Alpi Marittime, il giardino esotico di Eze si trova sul sito di un'antica fortezza. A lui piace panorama eccezionale a 429 metri sopra il Mediterraneo. Organizzato in due grandi aree, il giardino comprende una moltitudine di piante molto diverse nel clima da cui sono derivate. Se la parte meridionale favorisce specie dalle regioni desertiche, il versante settentrionale, intenzionalmente più ombreggiato e bagnato, favorisce Piante mediterranee o zone umide con grotte e una cascata. Delle tour tematici e artistici incoraggiare i visitatori a soffermarsi e ad immergersi nella storia del luogo.

Giardino esotico di Eze

Succulente e xerofite condividono l'area più soleggiata del giardino.

Giardino esotico di Eze

Aperto tutti i giorni: Gennaio / Febbraio / Marzo / Ottobre / Novembre / Dicembre: Dalle 09:00 alle 16:30: Aprile / maggio e giugno: Dalle 09:00 alle 18:30: Luglio / Agosto / Settembre Dalle 09:00 alle 19:30
ingresso da dicembre a marzo 4 € - da Da marzo a novembre € 6 - Gratuito per bambini sotto i 12 anni

Le Domaine du Rayol: un viaggio attraverso i paesaggi mediterranei

Dominio di Rayol

Arid American Garden.

il piede del Massif des Maures, tuffarsi nel mare di fronte alle isole di Hyères, il Dominio di Rayol (nel Var) è un area naturale protetta proprietà di Conservatorio costiero.
Gilles Clément progettato lì Il giardino mediterraneo, uno invito a viaggiare attraverso il scenario mediterraneo del mondo (California, Cile, Sud Africa, Australia, bacino del Mediterraneo, Isole Canarie) e paesaggi con un clima più arido o subtropicale (Messico, Asia, Nuova Zelanda, America subtropicale).

"Scoprire questo giardino significa provare alcune delle emozioni vissute da un esploratore botanico che sorveglia il pianeta!"

Dominio di Rayol

Giardino delle Canarie

Il Domaine du Rayol, Il giardino del Mediterraneo

Domaine du Rayol è aperto tutti i giorni tutto l'anno, in visita libera o guidatae offre molte attività: workshop, formazione nei campi della botanica, usi vegetali o giardinaggio eco-compatibile, celebrazione dei cambiamenti stagionali, festa delle piante, percorso marino in pinne, maschera e boccaglio, attività per famiglie con bambini piccoli, tour tematici, serate musicali in estate... Sul posto: ristorante The Gardeners Cafe, libreria specializzata e vivaio ecologico.
aperto a gennaio, febbraio, marzo, novembre, dicembre: Dalle 9:30 alle 17:30:
Aprile, maggio, giugno, settembre, ottobre: Dalle 9:30 alle 18:30: Luglio, agosto9: 30-19: 30
ingresso adulto : 11 € - ridotto (6-17 anni, studente, disoccupato, persona disabile): 8 € - Under 6: gratuito - Pacchetto famiglia: 26 € - Abbonamento annuale: 27 €

Botanical Garden of Villa Thuret: collezioni di alberi e arbusti esotici rari

Villa Thuret

Il giardino botanico di Villa Thuret ha una magnifica collezione di palme.

Un patrimonio storicoNel 1857, Gustave Thuret, algologo e botanico, meglio conosciuto per il suo lavoro sulla riproduzione delle alghe, è sedotto dal clima e dalla natura selvaggia del Cap d'Antibes e compra lì un campo di cinque ettari. Così, nasce il giardino botanico Thuret (Alpes-Maritimes).
Nel 1927, il Villa Thuret è trasferito a Ministero dell'Agricolturadiventare il Centro di Provence Agronomic Research. Contribuirà attivamente a sviluppo della ricerca orticola in Mediterraneo. Dal 1946, il Giardino botanico di Thuret è gestito dalIstituto Nazionale di Ricerca agronomica e ospita l'unità sperimentale Villa Thuret e l'unità sperimentale Entomologia e foreste mediterranee.
Oggi, il Giardino di Thuret è riconosciuto per il suo collezioni di grande diversità di porto, tonalità e trama. Dall'inizio delle piantagioni, migliaia di piante ligneous sono stati introdotti e testati in giardino. Eucalipto, palme o conifere esotiche raggiungono qui dimensioni notevoli.

Più di 1600 specie esotiche: Le collezioni correnti includono 2500 alberi e arbusti rappresentante 1600 specie e consistono principalmente di alberi e arbusti alloctoni, provenienti da regioni del mondo con un clima caldo mediterraneo o temperato. Coltivati ​​in una serra, vengono coltivati ​​all'aperto.
il 1600 specie del giardino botanico di Villa Thuret sono divisi in 144 generi e 131 famiglie, principalmente specie legnose.
Alcuni gruppi tassonomici sono particolarmente ben rappresentati: cycads, il conifero, compresa una collezione eccezionale di cipresso ; il palme (circa 30 specie, tra cui alcuni esemplari molto fini di Jubaea chilensis); il legumi (varie specie di acacie australiane); il Querce mediterranee ; il Mirto australiano (Callistemon, Calothamnus, Eucalyptus, Melaleuca); il myoporacées ; il pittosporacées (compresa una importante raccolta di Pittosporum spp.); il protea (generi Banksia, Hakea, Grevillea, Leucadendron), la malvaceae...
Non perdere la bellezza Jubaea spectabilis, palme da cocco del Cile con tronchi elefantiaci, Nannorrhops ritchieana palma afghana a fioritura endemica ciliata, rara in coltivazione. Citiamo anche alcuni alberi eccezionali, per le loro dimensioni o la loro estetica: Arbutus andrachne e la sua vellutata corteccia rossa, Agathis robusta, Cupressus macrocarpa, Eucalyptus dorrigoensis (38 metri di altezza, bellissimo tronco bianco), Taxodium mucronatum (da un taglio dell'albero più grande del mondo!), Melaleuca linariifolia con corteccia cartacea e straordinaria fioritura bianca.

Villa Thuret

Timidezza dei pini del parasole

Giardino botanico di Villa Thuret

Aperto durante la settimana ai seguenti orari: Era: 8:00 AM / 6:00 PM - invernoIl giardino è chiuso il sabato, la domenica e i giorni festivi.
I visitatori possono visitare il Giardino di Thuret il fine settimana per due aperture eccezionali:
Incontro ai giardini, 1° fine settimana di giugno, apertura del giardino Thuret domenica;
Giornate del patrimonio, 3° fine settimana di settembre, apertura del giardino la domenica;
Visita individuale gratuita e gratuita. Delle passeggiate tematiche sono offerti alcuni sabati tra luglio e novembre, in occasione di " Passeggiate in giardino "(durata della visita: da 1 h 30 a 3 h 00, da definire al momento della prenotazione), così come durante la settimana, su prenotazione con pagamento.

Il palmeto di Sarthou: un'oasi della natura nel cuore del Gers

Palmeto di Sarthou

Palme, banani, bambù... offrono una vegetazione lussureggiante nel Palmeto di Sarthou

Da una passione condivisa da Marie-Christine e Daniel Fort per le palme, il Palmeto di Sarthou ti invito a scoprire molte varietà di piante tropicali che prosperano in questa piccola oasi. Tra questi, un ddieci specie di palme, banana, da bambù, delle fichi d'india, delle agavi, delle canna da zucchero, delle papiro, delle loto... Quando entri sotto la fitta copertura del palmeto, sembra un po 'piccolo foresta tropicalebuio e bagnato. I tronchi pelosi della palma cinese, piantati stretti, sono un vero labirinto dove perdi ogni senso dell'orientamento. Il percorso quindi porta al piantagione di banane quindi al vivaio di piante tropicali. Le foglie delle piante, sia per forma che per dimensione, creano un atmosfera esotica e suscitare una vera sensazione di cambiamento di scenario. Delle mostre di scultura introdurre effetti di materie prime, legno o minerali, in complementarietà con il carattere vegetale del luogo.

Palmeto di Sarthou

La fioritura straordinaria dei fiori di loto si svolge in estate.

Il palmeto di Sarthou

aperto a febbraio e novembre: tutti i giorni dalle 14:00 alle 18:00 (inclusi fine settimana e festivi) eccetto il giovedì - En Marzo, aprile, maggio e ottobre: aperto tutti i giorni dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19 (inclusi i fine settimana e i giorni festivi) eccetto il giovedì - in Giugno - Luglio - Agosto - settembre: aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 19:00 (compresi i fine settimana e i giorni festivi).
ingresso: Visite gratuite 6 € / pers> 12 anni e oltre - € 3 / pers> dai 6 ai 12 anni - Bambini gratis sotto i 6 anni.
Visite guidate: 7 € / persona su appuntamento e per gruppi di più di 9 persone

Orto Botanico di Kestellic: 1800 specie provenienti da 5 continenti

Giardino botanico di Kestellic

Questo parco di 7 ettari è immerso nell'esotico con una vista mozzafiato di Treguier e Le Jaudy

Situato in Côtes-d'Armor, questo giardino esotico case più di 1800 specie vieni da cinque continenti. In questo ambiente altamente protetto, scopriamo molte piante esotiche e rigogliose. Sui pendii di granito rosa esposti a sud, l'esposizione della bellissima roccia locale ha portato all'arrivo del cactus, succulente e altre piante Climi mediterranei del mondo: California, Sud Africa, Australia.
La valle, situata sulle rive del generoso torrente, è l'ambiente ideale per piante esuberanti vieni da climi oceanici. Ospita una delle più belle collezioni francesi di felci arboree di grandi dimensioni (Dicksonia Antartica).

Giardino botanico di Kestellic

Cactus e succulente si ergono sulle pendici del granito rosa

Il giardino botanico di Kestellic

aperto dal 1 aprile al 30 giugno Mercoledì e domenica dalle 14 alle 18 Luglio e agosto tutti i giorni tranne il sabato dalle 14 alle 18 settembre: Mercoledì e giovedì dalle 14h alle 18h.
ingresso: 8,50 € - 4.50 € per bambini sotto i 12 anni.

Orto Botanico di Val Rahmeh: cambio di scenario e scoperte premianti garantite

Giardino di Val Rahmeh

Villa Val Rahmeh.

il giardino di Val Rahmeh è pacificamente insediato nel baia di Garavan, a Mentone (Alpi marittime), tra mare e montagna. Questa posizione geografica gli permette di avere un microclima favorevole a piante subtropicali. Ospita più di 1700 specie da tutto il mondo.
La villa fu costruita nel 19° secolo da De Monléon, ex famiglia Menton, poi la tenuta fu ampliata da ciascuno dei suoi successivi proprietari. Lord Percy Radcliffe, governatore di Malta e sua moglie Rahmeh (termine arabo-persiano che significa "tranquillità") lo acquisiscono nel 1905, design il vicolo di palme diventare emblematico del luogo ed estendere il terreno e la villa. Negli anni '50, era Miss May Bud Campbell, una ricca ed eccentrica passione britannica daturasche arricchisce la proprietà delle terre inferiori. Circonda la sua "Casa rossa" con molte solanacee, ma la sua incessante spesa la costringe a vendere. Dà quindi la residenza allo Stato nel 1966 che affida la gestione al museo Storia naturale nazionale.
Da allora, il Val Rahmeh, bella cornice di tranquillità, soddisfa anche il missioni di conservazione, da diffusione della conoscenza e formazione. questo Giardino inglese è diventato grazie al Museo un vero giardino botanico, quindi ogni pianta è identificato, elencato e descritto, costituendo un vero mezzo di ricerca. Come parte di una rete internazionale di giardini, scambia e condivide piante e conoscenze. Il disordine vegetale è diventato più leggibile grazie a a riorganizzazione per affinità climatica: tropici umidi, foreste secche, zona mediterranea...
All'interno di questo ampia tavolozza vegetalepossiamo parlare ulivi di quattro anni, il fenice canariensis chi disegna il corridoio, il Sophora Toromiro (albero estinto dall'Isola di Pasqua), il ninfee giganti Victoria cruziana o l'ampia varietà diagrume (dal cedro alla mano di Buddha attraverso il segugio di Tahiti) e frutta tropicale (avocado, guaiave, ciliegia di Caienna, sapotero bianco...).

Giardino di Val Rahmeh

Victoria cruziana è una gigantesca ninfea tropicale le cui foglie possono raggiungere i 2 metri di diametro.

Giardino botanico di Val Rahmeh

Aperto dal 2 maggio al 31 agosto: Dalle 10h alle 12h30 e dalle 15h30 alle 18h30 - Dal 1/09 al 31/04: Dalle 10h alle 12h30 e dalle 14h alle 17h - Chiuso il martedì e il 1 maggio, il 25 dicembre.
ingressi € 6,50 - Sconto di € 5 - € 3 per scolaresche e accompagnatori.
Condizioni di ammissione gratuita per chiedere alla reception.
Visite guidate con un giardiniere su prenotazione (con supplemento) per minimo 5 persone.

Jardin Georges Delaselle: un giardino esotico con un'eccezionale collezione botanica

Georges Delaselle Garden

Il palmeto del giardino Georges Delaselle (Finistère).

Nel 1897 Georges Delaselle, Assicuratore di Parigi, scopre l'isola di Batz, decide di acquistare terra e crearne una sua giardino "coloniale". Scommessa riuscita, al costo di un considerevole investimento umano e finanziario.
Venduto, riacquistato più volte il giardino crolla per mancanza di manutenzione, in generale indifferenza.
Richiedeva la determinazione e l'impegno di a squadra di volontari per salvare questa eredità escheated e creare ilassociazione Amici del giardino Georges Delaselle.
Nel 1997, il giardino diventa di proprietà di Conservatoire du Littoral.
il Georges Delaselle Garden oggi offre ai visitatori la scoperta di a collezione sorprendente botanica, da tutti i continenti. Festeggerà il suo 120° compleanno quest'anno e il trentesimo anniversario dell'associazione.

Georges Delaselle Garden

Caos Granitico - West Terrace

Georges Delaselle Garden

Aperto dal 1 aprile al 5 novembre senza interruzione dalle 11h alle 18h.
Ingresso adulti: 5 € - studenti: 4 € - bambini (più di 10 anni): 2,50 € - gruppi: 4 € (più di 15 persone)

Giardino esotico e botanico di Roscoff: 3500 specie e varietà in un ambiente incantevole

Giardino di Roscoff

Panorama sulla baia dal giardino esotico di Roscoff (Finistère).

Creato da 1986, per iniziativa di signori Daniel Person e Louis Kerdilès, questo giardino copre solo 16.000 m² ma sembra molto più grande grazie a a design originale che si mescola vicoli tortuosi a piantagioni ammassate su tumuli, che salva punti di vista diverso ad ogni deviazione.
Il giardino presenta al pubblico uno dei più grandi collezioni di piante del sud e cactus cresciuto all'aperto nel nostro clima: a incredibile ricchezza botanica con piante provenienti da Sud Africa, Nuova Zelanda, Australia, Sud America, Cile, Isole Canarie, Madera e Azzorre.
Così, sarete in grado di ammirare collezioni di Protea, da Callistemon, dieucalipto, da Pittosporum, da Kniphofia, diHebe... tra i massicci compositi sudafricani fioriture incredibili di profusione.
il giardino esotico di Roscoff è associativo ed è finanziato attraverso l'ingresso e l'acquisto di piante presso il vivaio situato vicino alla reception.

Giardino di Roscoff

Le palme e l'eucalipto punteggiano il percorso per la gioia degli amanti delle piante esotiche

Giardino esotico e botanico di Roscoff

Aperto tutti i giorni a marzo dalle 14:00 alle 17:00 - Da aprile a giugno dalle 10:30 alle 18:00 - A luglio / agosto dalle 10:00 alle 19:00 - A settembre / ottobre dalle 10:30 alle 18:00 - nel mese di novembre dalle 14:00 alle 17:00 Chiuso a dicembre, gennaio e febbraio.
Ingresso adulti: 6 € - Da Da 8 a 17 anni: € 3 - Gratuito per i bambini sotto gli 8 anni.

Il Bambouseraie nelle Cévennes: un invito al cambiamento di scenario nel cuore di un universo vegetale e zen

Bambouseraie nelle Cévennes

Sentiero nel cuore di una foresta di bambù nel Bambouseraie (Gard).

il Bambouseraie nelle Cévennesè soprattutto un posto di 160 anni di storia dove l'uomo e la natura hanno sempre operato meraviglie. Più di 1000 specie e varietà diverso da scoprire o riscoprire nella loro evoluzione costante, come molte possibili passeggiate tra paesaggi insoliti i colori dell'Asia, che attraversano il Laos, il Giappone e la Cina senza mai allontanarsi dal Parco Nazionale delle Cévennes. Anche quest'anno, molte attività e animazioni sarà offerto al pubblico: pic-nic, serate musicali, mostre sui legami tra arte e natura...

Bambouseraie nelle Cévennes

Il labirinto delle piante è un momento unico, per grandi e piccini, in mezzo a siepi di bambù

La piantagione di bambù nelle Cévennes

Aperto dal 1st Da marzo a novembre 15, 7 giorni su 7, fine settimana e festivi inclusi.
Ingresso adulto: 10.90 € - Bambino sotto i 12 anni: 6.50 € - Persone disabili 6.50 € - Tariffe familiari / gruppi / consigli di fabbrica da consultare sul sito.

Il giardino esotico di Roque-Gageac: un giardino esotico nel cuore di uno dei borghi più belli di Francia

Giardino La Roque Gageac

La flora tropicale e mediterranea offre un sorprendente contrasto con il piccolo villaggio di La Roque-Gageac, incastonato nella roccia
il villaggio di Roque-Gageac (Dordogne), classificato tra i I più bei villaggi di Francia, si trova tra la sua scogliera e la Dordogna. A lui piace microclima quasi mediterraneo grazie alla sua esposizione a sud. Accanto alla chiesa, a metà scogliera, fiorisce a incredibile giardino esotico nato dalla volontà di un appassionato di botanica, Gerard Dorinchi sapeva come approfittarne solarium naturale implementare piante tropicali e mediterranee. Ci sono palme, banani, bouganville, aranci, melograni, limoni e altri oleandri.

Giardino di Roque-Gageac

Bambù e palme prosperano grazie a un microclima quasi mediterraneo

Il giardino esotico di La Roque-Gageac

Aperto tutto l'anno 7 giorni a settimana - Ingresso gratuito

  • Exotic Garden of Eze - Garden - Maggiori dettagli
  • Le Domaine du Rayol, Giardino del Mediterraneo - Giardino - Maggiori dettagli
  • Villa Thuret - Giardino - Maggiori dettagli
  • Palmeraie du Sarthou - Giardino - Maggiori dettagli
  • Giardino botanico di Kestellic - Giardino - Maggiori dettagli
  • Giardino botanico Val Rahmeh - Giardino - Maggiori dettagli
  • Jardin Georges Delaselle - Giardino - Maggiori dettagli
  • Giardino esotico e botanico di Roscoff - Giardino - Maggiori dettagli
  • La Bambouseraie en Cévennes - Giardino - Maggiori dettagli
  • Giardino esotico di la Roque-Gageac - Giardino - Maggiori dettagli

Loading...

Video: 10 Razze Di Cavalli Unica Al Mondo.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici