L'Amanita Falloidale, Il Fungo Più Mortale

Loading...

Loading...

 Amanita Phalloid Young

L'amanita falloalbero, qui è un fungo noto per la sua tossicità e non perché è uno dei funghi comuni più popolari! Il suo nome deriva dalla sua somiglianza con un fallo quando è giovane, prima del suo completo sviluppo. Stai attento perché l'amanita falloidale (Amanita phalloides) della famiglia delle Amanitaceae, chiamata anche orango verde, cetriolo verde o calice di morte, può essere fatale.

Come riconoscere l'amanita falloidale?

L'amanita falloide si trova molto facilmente sotto gli alberi frondosi (faggio, quercia, castagno, nocciolo...), dove cresce nelle colonie e talvolta sotto le conifere (abete, pini marittimi...). È possibile individuarlo principalmente a settembre e ottobre sapendo che si sviluppa nel periodo da luglio a novembre.

Lei è intrigante nella sua eleganza, con i suoi 15 a 20 cm di altezza, il suo cappello verde oliva che può sparare giallo o bianco fino a 15 cm di diametro, striato come se fosse stato scarabocchiato con linee a matita. carta, e il suo piede snello da 2 a 3 cm di larghezza. Il piede è punteggiato di verde al livello dell'anello. In basso, la volve bianca ha la forma di una borsa. Sotto il cappello, le lame bianche e libere sono allineate. La carne bianca non emette un odore particolare se non quando invecchia, dove emana un odore di rosa appassita.

Succede che l'anello e il volve siano mangiati dai gasteropodi, il che rende più complicato il suo riconoscimento con la scomparsa di queste due caratteristiche.

Quali funghi possono assomigliare ad amanita falloidale?

9 avvelenamenti fatali su 10 sono dovuti a amanita falloalbero, quindi è meglio evitare di confonderlo con altri funghi commestibili anche avendo un cappello verdastro come per esempio:

  • russula verde (Russula virescens) e carbone russula (Russula cyanoxantha) che non hanno né volve né anello e sono inodori, il che può confondere con una giovane amanita falloide che è stata attaccata da lumache. La differenza rimanente risiede nelle lame che non sono libere nei russuli.
  • il rosé dei prati (Agaricus campestris) che cresce nei prati ai margini del bosco ma non sotto gli alberi.
  • agarico forestale (Agaricus silvaticus) che si distingue per le sue lame grigie rosate che diventano marroni man mano che invecchiano. Questa caratteristica comune a tutti Agaricus permette di evitare confusione.

 amanita phalloid

Altre amanite mortali possono essere confuse con l'amanitae falloidale: l'amanita primaverile (Amanita verna) e la virile amanita (Amanita virosa). Il primo cresce solo in primavera, e il secondo, più raro, ha un piede slanciato.

La confusione può essere conseguenze così pesanti che al minimo dubbio, chiedi il parere di un farmacologo micologo. Se altri funghi commestibili sono stati in contatto con amanita falloidale, devono essere scartati e non consumati.

La tossicità dell'anaita falloidale

La tossicità dell'anaita phalloid è concentrata sul fegato per distruggerlo e sui reni: i primi disturbi sono gastrointestinali, classici, quindi gli effetti di un lampo epatite e l'insufficienza renale si manifestano con violenza per voi uccidere una o due settimane dopo aver mangiato i funghi.

A seconda che l'intervento del rilievo sia abbastanza rapido, è possibile scappare in alcuni casi, spesso con un trapianto di fegato.

(foto 1: CC BY-SA 3.0)

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici