Apicoltura: I Gesti Dell'Inizio Della Primavera

Loading...

Loading...

api con zampe piene di polline

È in marzo che la deposizione delle uova della regina, stimolata dallo sbocciare dei grandi fiori primaverili, raggiunge il suo apice - fino a 3.000 uova al giorno!

A marzo, api foraggio sui salici di Marsault

A marzo, il fiore stellato è prima quello del salice marsault; la sua schiusa indica il vero inizio della stagione dell'apicoltura. Ricco di nettare e in pollinei suoi soffici gattini sono una vera manna per la colonia e la sua covata. Può coprire fino a sei fotogrammi alla fine del mese: sotto le opercole marroni e convesse si sviluppano comunque uova, larve e ninfe, amplificate dalla successione di miele.

Ad aprile, api, frutta e semi oleosi

L'effervescenza dei cacciatori raggiunse il suo apice con l'arrivo di botti di polvere d'oroin un alveare che, a partire da 2 kg alla fine dell'inverno, raggiunge facilmente 10 kg nella bella stagione.

Aprile brulicante

Fino a 50.000 api stanno ronzando nelle trincee, mentre le risorse alimentari stanno crescendo ininterrottamente. Nell'alveare, il posto è quindi raro, mentre aumenta il rischio di sciami - vale a dire la partenza di una parte della colonia. Questo fenomeno è davvero frequente ad aprile, tanto più che le fioriture sono abbondanti.

L'apicoltore deve assicurarsi che le sue api non manchino mai di spazio o affrontino il costo di questa grande mossa. Velocemente, rapidamente, deve allora aggiungerein altre parole, un'estensione, per evitare il volo della regina e dei suoi lavoratori. Questo periodo può essere esultante per l'ape pastore, poiché è anche quello di sciami naturali, Il fortunato può vedere improvvisamente nel suo giardino: è sufficiente un po 'di abilità per raccogliere lo sciame ronzante in un alveare, e presto, voilà, viene creato un nuovo alveare!

Gesti chiave dalla primavera all'apiario

  • L'inizio della primavera è strategico: è il buon sviluppo del colonia da cosa dipende il futuro raccolto del miele?
  • È importante non aprire l'alveare fino a quando le temperature non sono fresche. Sotto i 15° C, dovrai aspettare! A marzo, così è ispezione del vassoio del terreno che dà l'apicoltore le prime informazioni sulla condizione della colonia: Se molti cadaveri insetti sparse sul terreno, è possibile che l'alveare si raggiunge la malattia, la sua struttura è quindi segnare un perno rosso.
  • La prima visita dell'anno si terrà a giornata soleggiata e senza vento: devi estrarre i frame uno per uno e sostituire quelli danneggiati durante l'inverno. Molto importante, la superficie della covata, la cui evoluzione deve essere attentamente monitorata, deve essere stimata. Se supera i sei frame alla fine di marzo, deve immediatamente rilanciare, sormontato da una griglia regina, quindi un secondo rialzo, per evitare la formazione di uno sciame.
  • Se la primavera è in ritardo o se le fioriture sono troppo deboli: è possibile nutrire artificialmente le sue api con sciroppo (Zucchero mescolato in acqua riscaldato) versare in un alimentatore sulla parte superiore del alveare: 250 a 300 millilitri, da due a tre volte la settimana per 15 giorni e le vostre api dovrebbero trovare il toro per le corna ! Attenzione, tuttavia, all'overdose e al rischio di sciami!

Grazie a Jean Riondet per il suo consiglio. Troverà ulteriori suggerimenti su beekeeping.beehoo.com, il suo sito e nel suo libro Installazione di un primo apiario. Edizioni Ulmer.

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici