Impostare Un Balcone In Città

Loading...

Loading...

balcone Parigi ES

Il desiderio dei proprietari

Volevano uno schermo di verde per proteggersi da vis-à-vis, un'atmosfera di ispirazione italiana e orientale, piccoli spazi decorati per godersi il loro balcone.

Il pregiudizio dei paesaggisti

Hanno scelto piante che formano tende di verde, ceramiche di terracotta di spirito italiano e resina di stile contemporaneo. La terrazza è stata isolata dalla vista.

L'area di sosta

Balcone prima / dopo

I vasi di fila

Per dare ritmo a questo balcone tutto in lunghezza, i vasi sono raggruppati per tre, a intervalli regolari. I vasi di terracotta sono installati davanti a ogni bovindo del soggiorno. I vasi inclinati formano un punto focale originale. Sono fatti di terra secca rinforzata con fibre, quindi molto leggera e molto resistente. I contenitori sono stati scelti in modo che lo spezzatino rispetti lo standard di 250 kg per m2 per un balcone. Ognuno è riempito con uno strato di drenaggio e terreno buono, e annaffiato da una flebo.

Piante in tutte le stagioni

Piantagioni sono realizzati sullo stesso principio: fioritura associazione perenne tra la primavera e l'autunno (Gaura, achillea, stachys...), erbe (blu fescue, Pennisetum...) di un albero sempreverde (rovere e Eucalyptus gunnii). Probabilmente quest'ultimo dovrà essere sostituito perché presto sarà stretto nel suo vasino.

La sala da pranzo

Dinette con balcone prima / dopo

Atmosfera orientale

I proprietari hanno tenuto il tavolo zellige e le lanterne in ferro battuto che danno uno spirito marocchino. Per delineare questo spazio più ampio rispetto al resto del balcone (vedi mappa), i paesaggisti hanno posato delle travi di legno esotico (cumaru) sui travetti.

Il muro vestito

Il muro bianco è arricchito da barre a T con cavi per sostenere le piante. Uno dei glicini è trellised, ma una clematide, più leggera, sarebbe più adatto. All'angolo, un piatto accoglie a Eucalyptus gunnii e un erigeron (foto 2 sotto).

Il portico

Due portici in legno (cumaru) segnano i due passaggi tra la zona pranzo e il balcone. Le pentole con gaura, Stipa tenuifolia e glicina, che dovrebbero salire lungo il portico, sono contigue (foto 3 sotto).

Elementi del balcone

1, 2 e 3: In vasi, le piante decorano il balcone e scorrono su supporti per creare una parete vegetale che consente di preservare l'aspetto del quartiere.

La passeggiata

Un tocco di verde

Questi vasi di polietilene verde (foto 1 sopra) si incontrano sul balcone. Sono entrambi piantati con le stesse piante: cipressi italiani (Cupressus sempervirens), tampone di erba (Pennisetum alopecuroides 'Hameln') con punte di bronzo che fioriscono da fine estate a metà autunno, iris a fiore viola in primavera (Iris germanica 'Tuxedo) ed Echinaceae (Echinacea purpurea) con fiori rosa in autunno (foto 1 sopra). Le piante perenni dovrebbero essere divise ogni 3 anni; iris portato alla luce ogni 3 o 4 anni per essere sostituito o ringiovanito.

Cielo aperto

Il balcone e la zona pranzo non sono coperti e quindi esposti a pioggia e sole (esposizione sud, sud-ovest). D'altra parte, sono al riparo dal vento e dalle temperature più fredde perché sono protetti dagli edifici vicini.

Belle pentole calde tutto l'anno

Elementi del balcone

1. Un ulivo in vaso... con olive!
L'albero acquistato nel 2003 sta andando molto bene e si accontenta di bere acqua una volta alla settimana o ogni 15 giorni da ottobre a marzo. A metà ottobre era ricoperta di olive. Il proprietario intende venderli in inverno e metterli in barattoli. Un olivo autofertile ('Aglandeau', 'Verdale', 'Cipressino'...) può dare olive. Per questo, è necessario liberare il centro dell'albero per favorire le correnti d'aria e quindi l'impollinazione che viene effettuata dal vento.
2. Irrigazione automatica
È un sistema indispensabile per portare l'acqua alle piante, tutte coltivate in vaso. Ti permette anche di essere assente senza dover organizzare "torri di guardia" per l'irrigazione! Una fornitura d'acqua esisteva già sul balcone. Era sufficiente installare un programmatore all'inizio e collegare tanti tubi e gocciolatori quante sono le pentole. Tutti i tubi erano nascosti sotto le lastre per un risultato più estetico.
3. Un po 'di esotismo
Occhiolino in Corsica con l'euforbia della Corsica (Euforbia myrsinites), qui appena piantato. Si adatta molto bene alla cultura del vaso. Le sue grandi scaglie carnose cresceranno formando gambi finali che cadranno leggermente dalla pentola.Le foglie sempreverdi sono decorative tutto l'anno. Questa perenne amante del sole fiorirà da marzo a giugno, formando grandi palle giallo-verdi che diventano grigie. Non supererà i venti cm di altezza.

Accordi semplici ed eleganti

Elementi del balcone

1. Il terreno
La posa delle tavole di legno è stata eseguita senza rimuovere le lastre di trucioli preesistenti. Bastava posizionare travetti di legno a intervalli regolari su tutta la terrazza. Poi le lame di legno sono state avvitate sui travetti (viti in acciaio inossidabile). Nessuna manutenzione specifica per questo legno esotico che diventerà grigio col tempo. Si consiglia di scegliere il legno da foreste gestite o boschi compositi.
2. I portici
I pali sono in legno esotico (bankiraï) molto solido, reputato marciume. Il portico è fissato contro la facciata (con caviglia e catenaccio) e appoggiato al muro. Il carpentiere consiglia anche il legno termicamente modificato (BMT). Sono spesso legni teneri, riscaldati ad alta temperatura, ma senza trattamento chimico, che hanno una durata e una resistenza pari a quella dei legni esotici.
3. Strutture metalliche
Paletti metallici a forma di T pre-forati sono stati avvitati contro il muro. Cavi in ​​acciaio rivestiti in PVC (diam. 6 mm) Sono disposti su 3 livelli e tensionati con fermacavi e tenditori. Non sono troppo sottili per non sembrare semplici cordini per i vestiti, né troppo spessi per essere antiestetici, ma abbastanza forti per supportare alcune piante rampicanti.

Grazie a Thierry Halgand e Marine Duvivier dell'agenzia Balcoon che ci ha permesso di pubblicare questo rapporto su uno dei loro risultati.
Contatto:Balcoon.
Tel. 0 820 620 028
Sito web: balcoon.fr

Loading...

Video: Come realizzare un orto sul balcone.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici