Leishmaniosi Del Cane: Sintomi, Trattamento E Prevenzione

Loading...

Loading...

La leishmaniosi è una malattia parassitaria cronica grave e poco conosciuta; trasmesso dal phlebotome, un insetto pungente che ricorda la zanzara, è raro nei gatti ma colpisce sempre più specie tra cui il cane, l'uomo e gli animali selvatici: volpe, coniglio...

Le aree a rischio di leishmaniosi canina sono il sud della Francia e le altre regioni del Mediterraneo (Italia, Spagna, Portogallo, Grecia). In Francia, le regioni più colpite sono la Provenza-Alpi-Costa Azzurra, la Linguadoca-Rossiglione, i Midi-Pirenei e la Corsica. La malattia migra anche nella valle del Rodano e nelle valli del sud-ovest.

Il vettore moscerino della malattia infuria da aprile a ottobre, nutrendosi del sangue di animali e umani. Una volta che la malattia si è contratta, osserviamo un'evoluzione più o meno rapida con sintomi cutanei.

Leishmaniosi del cane

Come viene trasmessa la leishmaniosi?

La trasmissione della leishmaniosi nei cani è principalmente attraverso la puntura dell'insetto carrier, ma è anche possibile la contaminazione tra cani. Un cane può anche trasmettere il parassita a portata di mano. Come con la zanzara, è la flebotomia femminile ad essere attiva di sera e di notte, che punge e trasmette la malattia.

Le aree preferite della mosca della sabbia sono la testa e le estremità (zampe, muso, orecchio). Una volta installato, il parassita viene disseminato nelle cellule del cane, raggiunge gli organi e attacca il sistema immunitario. Tutti i cani feriti non contraggono la malattia, ma gli individui deboli e alcune razze sono più esposti.

Quali sono i sintomi della leishmaniosi?

I segni clinici della leishmaniosi canina sono vari, possono essere lesioni cutanee spesso ulcerative nel naso e negli occhi, dermatiti (secchezza cutanea), depilazione con formazione di croste e peli (forfora). Vi è una graduale perdita di peso senza perdita di appetito, perdita di sangue dal naso, eccessiva crescita degli artigli e talvolta febbre.

Il cane può anche soffrire di ingrossamento dei gangli e di alcuni organi (fegato, milza). I reni possono essere colpiti, causando danni gravi e spesso irreversibili (insufficienza renale). L'infiammazione delle strutture dell'occhio, con conseguente congiuntivite (occhio rosso e doloroso con scarica) e zoppia sono altri sintomi della leishmaniosi. A seconda dell'evoluzione della malattia, le condizioni generali del cane possono deteriorarsi rapidamente e la morte è inevitabile a lungo termine.

Quale trattamento per la leishmaniosi canina?

Se la leishmaniosi è incurabile, poiché nulla fino ad oggi può eliminare tutti i parassiti presenti nel corpo, è comunque possibile un trattamento con iniezione combinato con farmaci per via orale. Questi trattamenti possono ridurre i sintomi, ma la condizione è inevitabilmente cronica e possono ancora verificarsi ricadute. Prima ancora di prendere in considerazione una tale terapia, il veterinario deve diagnosticare la malattia attraverso vari esami (analisi del sangue, midollo osseo...) e, a seconda del suo progresso, discuterà con voi la pertinenza o meno del lancio trattamento.

Questa gestione è ingombrante e costosa e il monitoraggio clinico regolare è essenziale per monitorare il corso della leishmaniosi (vedere il file dell'assicurazione del cane). Sfortunatamente, la maggior parte dei casi di leishmaniosi determinano l'eutanasia necessaria dell'animale, se l'insufficienza renale è grave e il coinvolgimento degli organi interni è troppo importante. Meglio prevenire che (cercare di) guarire...

Qual è la prevenzione della leishmaniosi canina?

Esiste un vaccino contro la leishmaniosi, che tuttavia non fornisce una protezione al 100% e deve essere integrato da misure preventive per ridurre il rischio di puntura. Ad esempio, applicare repellenti anti-zanzara o di tipo insetticida, non portare fuori il cane durante la notte o durante i periodi di attività con le mosche, o in luoghi umidi o vicino a muri a secco (trovano rifugio negli interstizi della pietra), posizionare le zanzariere per limitare l'entrata degli insetti nella casa...

Chiedi al tuo veterinario un consiglio sulle diverse soluzioni di insetticida e determina quale molecola sarà la più adatta al tuo animale in base al suo stile di vita e al rischio di esposizione.Anche la questione del vaccino deve essere affrontata, in modo che il veterinario decida sulla necessità o meno di praticarlo. È essenziale prendere le precauzioni sopra menzionate, anche se il tuo cane è stato vaccinato.

Loading...

Video: La TV Veterinaria: la leishmaniosi nel cane.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici