Piante Carnivore, Intriganti

Loading...

Loading...

Drosera, pianta carnivora

Come suggerisce il loro nome, le piante carnivore raccolgono tutte le piante - più di 700 specie - che intrappolano piccole creature come acari, insetti e piccole lumache, che fanno parte delle loro esigenze di sviluppo, tra gli altri.

Le trappole di piante carnivore

A seconda delle piante, ci sono diverse tecniche di trapping in cui le piante si muovono più o meno, con movimenti più o meno rapidi:

  • trappole attiveQuesti sono quelli che richiedono alla pianta di muoversi, fare una mossa per catturare la sua preda. Questo è il caso delle trappole a mascella che si stanno chiudendo nel Venere acchiappamosche (Dionaea) noto come il "catch-catcher", trappole appiccicose costituite da peli ghiandolari che racchiudono la preda nel drosera (foto sopra), trappole arpione che succhiano la preda in una specie di vescica, alUtricularia, pianta acquatica

  • nepenthes

    trappole passiveattirano la preda e la catturano senza alcun movimento. Ad esempio, la preda affogherà nel cuore di catopsis. Si trovano altre trappole viscide Pinguicula le cui foglie secernono mucillagine attraente per gli insetti. Al Nepenthes (di fronte) e Sarracenia, insetti, piccoli mammiferi e persino uccelli vengono catturati nelle grandi urne di queste piante. Infine, vengono forniti trap trap Genlisea che hanno lunghi filamenti che succhiano i protozoi, come molte piante carnivore sono piante acquatiche o piante delle zone umide.

Il funzionamento delle piante carnivore

Perché catturare tutti questi piccoli animali? La particolarità delle piante carnivore è che intrappolano la loro preda ma, soprattutto, le digeriscono, il che dà loro un complemento di fosforo e azoto.

Con le loro radici, le piante carnivore, come tutte le piante, assorbono i sali minerali ma, poiché vivono spesso in terreni poveri, trovano il resto dei loro bisogni in piccoli animali che ingeriscono.

Si dice che siano carnivori perché non solo intrappolano gli insetti: si distinguono quindi solo dalle piante insettivore.

Nel mondo, le piante carnivore sono ora minacciate dalla deforestazione, dall'inquinamento, dallo sfruttamento eccessivo delle torbiere, dalla scomparsa delle zone umide...

Come far crescere le piante carnivore?

Sarracenia, pianta carnivora

Se vuoi iniziare, inizia scegliendo piante "facili" come Drosera, il pigliamosche o Sarracenia (di fronte). Se sono in piccoli contenitori, rinvasarli in vasi di terracotta da 12 a 15 cm di diametro e profondità.

Non utilizzare il solito terriccio per piante d'appartamento perché le piante carnivore amano crescere in terreni poveri e acidi, quindi preparare una miscela di 2/3 di muschio di torba e 1/3 di sabbia non calcarea..

Poiché sono anche piante che come l'umidità, non dovrebbero mai rimanere senza acqua: preferibilmente usare acqua piovana o acqua demineralizzata.

Possono essere fuori durante l'estate, ad est, ma dovrai restituirli per l'inverno, idealmente in una veranda a 8-10° C.

Se hai bambini, queste piante carnivore probabilmente li attireranno!

Loading...

Video: TEDItalia - Stefano Mancuso: Alla radice dell'intelligenza delle piante.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici