Semi Di Chia: Una Carta Vincente Già Nota Ai Maya

Loading...

Loading...

semi di chia

nativo montagne di Perù e la valle centrale di Messico, il Chia è un erba annuale famiglia di Lamiaceae (menta), cresciuto per il suo proprietà medicinali, elogiato dagli amerindi in epoca precolombiana.

A lungo ignorati, i professionisti della salute sono ora particolarmente interessati ai semi di chia a causa del loro alto contenuto in lipidi (Dal 25 al 38%) con omega3e benefico per il salute.

Quali sono le loro virtù terapeutiche? In quali casi sono indicati?
Tutto intorno...

Un po 'di storia sui semi di chia

Dalla sua etimologia, la parola "chia" deriva da "Chiyan" che designa la salvia "Salvia hispanica" e "nuhauatl" (derivato dal nativi americani del Messico).

Secondo alcuni scritti, la prima cultura del chia nella valle del Messico, risale tra 2600 e 2000 anni prima di Cristo.
Dal XV secolo, questa attività agricola si è sviluppata tra azteco che ne hanno fatto la loro base (dopo mais e fagioli) e hanno approvato la loro proprietà medicinali nel trattamento di vari infezioni. Chiamandoli molto energici, li hanno spinti a fare bere ai loro soldati, o aolio dedicato alle loro divinità

Fu durante gli anni '90 che la pianta di chia (ei suoi benefici) fu riscoperta in Argentina e poi rilanciata la sua cultura in Perù prima di iniziare la sua commercializzazione in tutto il mondo.

Benefici e virtù dei semi di chia

Fino a 1 metro, chia è caratterizzata da quadrangolare steli, foglie ovali rivestiti peluria e foglie bianche, viola o bianchi e semi piccoli allungato, grigio o marrone, lucido, liscio e raggruppati per quattro.

Ricche in caffeico e clorogenico acidi, flavonoli, glicosidi di flavonoli, semi di chia sono in fibra alimentare (30%), proteine ​​(tra 22 e 30%), ma soprattutto omega-3 (68%) e omega 6.

antiossidante e vera fonte di fosforo, da manganese, da vitamine C e B9, da calcio e minerali (rame, niacina, zinco, ferro, potassio, sodio), i semi di chia sage non contengono glutine. Sono quindi efficaci contro:

  • invecchiamento della pelle
  • il colesterolo,
  • costipazione,
  • il infiammazioni,
  • fattori di rischio cardiovascolare (ipertensione, ipercolesterolemia, diabete),
  • diverticolosi,
  • disturbi del sonno.

Come altre proprietà terapeutiche, i semi di chia promuovono il transito intestinale e alleviano pizzicore (prurito) causato da pelle secca a causa di insufficienza renale o diabete.

Uso di semi di chia

Consigliato in naturopatia per i loro effetti protettivi su malattie cardiovascolari, i semi di salvia hispanica devono essere consumati:

  • Sono aggiunti alla fine della cottura con il pasto per preservare gli effetti nutrizionali desiderati,
  • essiccato (macinato o frantumato) per cospargere ricette,
  • germinato (per farlo da solo). Per questo, in un barattolo, coprire con acqua, 1 cucchiaino di semi di chia. Il giorno dopo, scolate e sostituite l'acqua. Rinnovare l'operazione non appena compaiono i semenzali (a giorni alterni). Dopo 15 giorni, le radici e le piantine fini - con un leggero sapore di nocciola - possono essere mangiate come un succo (frullato) o aggiunte agli ingredienti delle vostre ricette.

Consigli intelligenti sui semi di chia

Al fine di evitare possibili stomaco sconvoltoè controindicato consumare regolarmente. Le persone allergiche ai semi di lino o semi di sesamo dovrebbero fare attenzione a non consumarlo senza consulenza medica.

Loading...

Video: No Game No Life IN 7 MINUTES.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici