Materiali Comparativi Per La Sua Piscina: Legno, Cemento E Poliestere

Loading...

Loading...

Per la tua piscina, hai la possibilità di scegliere tra diversi materiali: legno, cemento e poliestere a seconda che il tuo stagno sia interrato, semi-interrato o fuori terra, in base alle tue aspettative in termini di sostenibilità e anche in base al tuo budget. Revisione dei vantaggi, degli svantaggi e dei costi di ciascun materiale per il pool.

Materiali comparativi per la sua piscina: legno, cemento e poliestere

Vantaggi, svantaggi e costi di una piscina in legno

La piscina in legno è la più estetica e la più calda delle piscine. Se sepolte, semi-interrate o fuori terra, queste piscine sono molto alla moda data la loro eleganza e il loro aspetto naturale che si adatta perfettamente in un giardino e l'ambiente. I legni esotici sono i più popolari in termini di piscina. Ci sono piscine di legno di forme diverse, principalmente tondi, quadrati, rettangoli e ottagoni. Alcuni di loro sono venduti anche come kit.

Anche se è resistente, il legno ha lo svantaggio di dover essere mantenuto regolarmente. Per mantenere la sua bellezza, ma anche la sua forza, è necessario carteggiare, macchiare o oliare regolarmente. Senza questa manutenzione, il legno tende a cambiare colore o addirittura a marcire. Solo i legni esotici non richiedono un trattamento specifico poiché sono già trattati.

Il prezzo di una piscina in legno oscilla tra 2 000 e quasi 15 000 euro a seconda delle dimensioni, delle dimensioni o del fatto che siano sepolti o meno.

Vantaggi, svantaggi e costi di un pool concreto

Il più grande vantaggio della piscina in cemento, chiamato anche piscina in muratura, è la sua grande resistenza. Il calcestruzzo è davvero un materiale di qualità nel tempo, soprattutto se soddisfa le norme europee in vigore. È quello che garantisce la massima tenuta della costruzione di una piscina. La stragrande maggioranza delle piscine sotterranee sono fatte di cemento.

Concrete consente anche di creare una piscina completamente personalizzata perché questo materiale consente tutte le forme e le dimensioni possibili, dalla classica piscina alla piscina a sfioro e alla corsia di nuoto. Il calcestruzzo ha il vantaggio di adattarsi a tutti i tipi di terreno, in pendenza o in roccia, ad esempio.

D'altra parte, la costruzione di una piscina di cemento comporta lavori pesanti e lunghi, anch'essi soggetti a rischi climatici. Questo lavoro richiede anche l'intervento di diversi mestieri specializzati in questa tecnica. Ecco perché la piscina in cemento è più costosa di altri tipi di piscine. Conta in media tra 10.000 e oltre 30.000 euro per la sua costruzione, in base alle sue dimensioni e alla sua forma.

Vantaggi, svantaggi e costi di un pool di poliestere

La piscina in poliestere è la più economica delle piscine. Questo materiale offre un ottimo rapporto qualità-prezzo. Il suo prezzo varia da 7.000 a 30.000 euro a seconda della sua forma e dimensioni, ma soprattutto a seconda dei lavori di sterro necessari.

Costituito da un blocco unico, chiamato scafo, il pool in poliestere è molto facile e particolarmente rapido da installare perché è pronto per il suo proprietario. Basta mettere lo scafo nella buca prevista per questo scopo nel giardino. Quest'ultimo è infatti fabbricato in una fabbrica secondo gli stampi standard di varie forme (rettangolare, quadrato, rotondo, ovale o sotto forma di arachidi o fagioli). La piscina in poliestere può essere sepolta come il cemento ma in un modo molto più semplice. Ed è molto più estetico di una piscina fuori terra. La piscina in poliestere ha anche il vantaggio di richiedere poca manutenzione.

La piscina in poliestere è meno personalizzabile, anche se alcuni scafi possono essere realizzati su misura, ma questa è una pratica relativamente meno comune. D'altra parte, deve essere possibile avere un'entrata abbastanza grande nella sua proprietà in modo che la piscina possa consegnare il bacino senza problemi.

Loading...

Video: test al fuoco calcestruzzo.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici