Tarassaco (Taraxacum Officinale), Un'Insalata Diversa

Loading...

Loading...

Il dente di leone chiamato anche "dente di leone", "insalata di talpa", "florion d'oro", "cramaillot" o "corona di monaco" è una pianta erbacea con un fittone, che cresce facilmente selvatico nei prati dove lo raccoglierai solo se sei sicuro di non aver ricevuto alcun trattamento fitosanitario. Non superiore a 10 cm, questa pianta si riconoscerà a prima vista perché forma una rosetta sparsa con foglie divise in lobi acuti. Il lattice bianco scorre non appena vengono tagliate foglie o radici. Quando appare il singolo gambo di fioritura con un luminoso capitello giallo ligule, è troppo tardi per raccogliere il dente di leone per fare un'insalata. Ed è ancora più vero quando questo fiore si è trasformato in una palla piumata.

Tarassaco (Taraxacum officinale), un'insalata diversa

"Mangia i denti di leone alla radice"! Questa famosa espressione francese del XIX secolo che significa essere morto e sepolto perde il suo significato, quando sappiamo che il dente di leone non è affatto una pianta tossica, specialmente le sue radici. Molto apprezzato dagli erboristi e dagli erboristi, il dente di leone al contrario ha molte virtù, per citare solo la sua natura diuretica. Oltre al suo utilizzo nella medicina dolce, il dente di leone viene consumato principalmente in insalata. Parliamo di lui come un cibo-droga.

  • famiglia: Asteraceae
  • tipo: perenne
  • origine: Europa
  • Colore del fiore: giallo
  • semina: sì
  • taglio: non
  • piantagione: primavera
  • vendemmia: Da dicembre a giugno
  • altezza: Da 5 a 10 cm

Terreno ideale ed esposizione per la crescita del dente di leone

Molto resistente, il dente di leone è una pianta che cresce ovunque, anche in un terreno argilloso e compatto. Nel tuo giardino, questa pianta si accontenterà di un terreno fresco e umido e di un buon sole.

Data di semina e piantatura di denti di leone

La semina del dente di leone sarà effettuata in primavera, da marzo a giugno, seppellendo i semi a 1 cm. Il sollevamento è fatto in due settimane. Si schiarirà in modo che i piedi si trovino a 15 cm l'uno dall'altro.

Se vuoi ripiantare i denti di leone selvatici, puoi strappare i piedi con la radice in primavera, tagliarli in pezzi di 5 cm e piantare nel terreno a 15 cm di distanza e 5 cm di profondità. Un po 'di pralina e una buona annaffiatura farà il resto!

Cura del dente di leone e suggerimento culturale

Bitter, hoe e biner... L'unica manutenzione essenziale al dente di leone è zappare. Regolarmente è necessario allentare la superficie del suolo mentre si rimuovono le erbacce.

Per lo sbiancamento, è possibile imburrarli circa 3 settimane prima del raccolto.

Taglia i gambi dei fiori prima che crescano e vai a seme.

I benefici dei denti di leone

Vengono utilizzate le foglie e le radici del dente di leone: le radici vengono conservate e asciugate in luoghi asciutti per le loro proprietà medicinali, mentre le foglie sono utilizzate per il cibo e vengono consumate fresche.

Le proprietà medicinali delle radici del dente di leone

Le radici del dente di leone, particolarmente utilizzate nel decotto, curano l'insufficienza epatica stimolando la funzione biliare. Pertanto, agiscono anche contro la stitichezza, così come dermatosi e cellulite causate da insufficienza epatica. Le sue virtù sono anche note nel trattamento dell'ipercolesterolemia.

Inoltre, le sue virtù diuretiche sono conosciute da molto tempo (vedi il suo nome imaged!): È un ottimo depurativo, che elimina le tossine e facilita la digestione grazie alle sue proprietà toniche e aperitive. È un restauratore e un rigeneratore del sangue. Riduce anche i problemi della pelle (acne, eczema, psoriasi) e dolori reumatici.

Decotto di radici di tarassaco: Fai bollire 25 g di radice di tarassaco essiccato in 1 litro di acqua per 5 minuti e lascia in infusione 10 minuti. Assumere 150 ml al giorno, in cura da 4 a 6 settimane al massimo. Oppure usa la lozione tonica per una pelle che sarà più soda.

Foglie di tarassaco in insalata

Nel dente di leone, tutte le parti (radice, fiore, foglie) sono commestibili ma le più consumate sono le foglie, ricche di vitamina C, beta carotene, calcio e proteine.

In Giappone, la radice viene consumata saltata in olio in ciambelle o con salsa di soia. E 'anche mangiato crudo nonostante la sua amarezza. Può anche essere tostato per sostituire il caffè, come la radice di cicoria.

Le foglie, quando sono giovani, vengono mangiate in insalata, così come i boccioli dei fiori, o cucinate quando sono più grandi.

Fiori di tarassaco: tisane, vino, sciroppo

Con i fiori sono tisane preparati, vino e un "miele" detta anche "cramaillotte" che assomiglia a una gelatina o uno sciroppo denso, giallo e fragrante.

Malattie, parassiti e parassiti del dente di leone

L'oidio e le lumache possono attaccare i denti di leone.

Posizione e raccolta dei denti di leone

La raccolta del dente di leone sarà fatta prima della fioritura. Tarassaco è ovunque, in un prato, prato, orto, serra, in un pubblico... Se avete bisogno di raccogliere nei campi, essere sicuri di scegliere un campo coltivato biologico!

Varietà di tarassaco consigliate per la piantagione di giardini

il 'Montmagny green improved', offre foglie scure tagliate profondamente, 'Un cuore pieno migliorato' forma di grandi ciuffi compatti ben forniti.

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici