Per Tagliare Un Ulivo: Quando E Come?

Loading...

Loading...

Oltre a fornirci i deliziosi frutti che sono le olive, sui suoi quindici-venti metri di altezza che può raggiungere, l'ulivo è anche un grande albero nodoso che trova il suo posto molto bene nei nostri giardini e spazi esterni. Ora rimane per succedere alle sue talee. Lasciati guidare.

Taglia un ulivo

Le condizioni da rispettare per le talee di successo

Chi non sogna di a ulivo nel suo giardino per dargli un tocco di Provenza, che ricorda le vacanze sulla costa mediterranea? Prima di tutto, devi piantarlo ed è un compito delicato, soprattutto per i giardinieri dilettanti. Ma state tranquilli, è perfettamente a portata di mano rispettando alcune istruzioni. Se non tra i possibili metodi di moltiplicazione di questo albero della famiglia delle oleacee, è con il taglio che si ottengono i risultati più soddisfacenti rispetto agli innesti o alla semina.

Ma prima di tutto, perché il taglio abbia luogo e la piantatura sia possibile, devono essere soddisfatte molte condizioni. Non dimenticare che l'ulivo è l'albero mediterraneo per eccellenza, la maggior parte delle varietà sul suolo francese proviene dalla Grecia o dall'Italia. Questi sono paesi con climi più caldi della Francia. Questo è il motivo per cui le talee devono essere programmate tra luglio e settembre, quando il bel tempo è ancora al rendez-vous. Inoltre, questo periodo coincide anche con il ciclo di crescita dell'albero.

Quando si parla di ambiente, le radici cresceranno meglio e più velocemente in un ambiente caldo e umido. La cosa più importante da fare è conservare l'ulivo in un luogo asciutto. L'ideale sarebbe metterlo in una serra. In caso contrario, la temperatura ambiente dei locali dovrebbe essere compresa tra 20 e 25 gradi Celsius. Per quanto riguarda il suo contenitore, saranno preferiti i serbatoi di moltiplicazione con perforazioni sul fondo. Questo aiuterà a drenare l'acqua in eccesso. Infine, prepara un terreno fertile che mescoli con la sabbia del fiume.

Il taglio dell'ulivo passo dopo passo

Le prime fasi delle talee di un olivo sono la selezione e la raccolta del ramoscello. La scelta deve essere fatta con attenzione, perché è della sua qualità che dipenderà dal successo del taglio. Sull'ulivo individuare i rami più dritti con nodi molto vicini e un minimo di 8-9 foglie.

Prima di potare, assicurati che il ramoscello sia sano e non infestato da squame e afidi neri. I giovani germogli provengono dall'olivo del giardino del tuo vicino o da uno dei tuoi conoscenti? Chiedi alla persona se l'albero non ha già sofferto dell'occhio di pavone, una malattia che si trova comunemente su questa oleaaceae. Se è così, è già stato trattato?

Taglia un ulivo

Saranno necessari 50 centimetri di ramo per un buon taglio. Sull'estremità inferiore, usando un coltello affilato, inizia a fare una piccola incisione verticale di circa dieci centimetri. Questo slot consentirà la crescita delle radici. Sempre nella parte inferiore, rimuovere il ramo lasciando da cinque a sei foglie quindi immergere a sua volta con acqua e polvere ormonale.

Scava piccoli fori nel vassoio di moltiplicazione preparato in precedenza e inserisci le talee. Accarezza con cura il terriccio intorno all'acqua, e chiudi il coperchio se il contenitore è equipaggiato con esso. Altrimenti, mantenere l'umidità costante avvolgendo germogli di plastica trasparenti.

Armatevi di tanta pazienza, poiché saranno necessarie quattro settimane perché le nuove radici si sviluppino bene. Puoi programmare il rinvaso dalla sesta settimana. Ed è probabilmente la tua discendenza che beneficerà di un bellissimo albero che regala deliziose olive perché la crescita di questo albero è lenta.

Loading...

Video: COME POTARE L'OLIVO – guida con consigli per la potatura.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici