Il Drone, Un Prezioso Aiuto Per L'Impollinazione

Loading...

Loading...

Il drone terrestre (Bombus terrestris) appartiene alla famiglia degli apidi e come le api, è un insetto che è un ottimo impollinatore o anche meglio grazie alla sua folta pelliccia. A volte si distingue dal drone da giardino (Bombus hortorum) entrambi molto comuni in Europa. Ma attenzione, il drone non è il maschio dell'ape!

Riconoscere un drone

Il drone è molto più robusto delle api e ha molti più capelli. Le sue dimensioni variano da 7 a 32 mm a seconda che si tratti di una lavoratrice, un maschio o la regina. Il loro corpo è nero e giallo con un addome la cui estremità è bianca o rossa, così che viene anche chiamato "culo bianco". I bombi da giardino hanno una lingua molto lunga (18 mm) che consente loro di procurarsi fiori che le api non riescono a raggiungere.

calabrone terrestre

Solo i bombi femminili pungono con il loro pungiglione che è liscio senza il barbillon (a differenza delle api). Improvvisamente, se un drone ti punge, può anche trapiantarti perché, come le vespe, non muore dopo. D'altra parte, i bombi maschi non pungono perché non hanno una puntura. In generale, sono insetti abbastanza innocui e mordaci, a meno che non li disturbi, nonostante la loro potente caratteristica ronzante.

La particolarità del drone è di essere endotermica, vale a dire che produce il suo calore corporeo, soprattutto per i suoi capelli forti e le sue bande nere che immagazzinano il calore del minimo raggio di sole. Pertanto, si avvale poiché può uscire quando le temperature sono ancora fresco (da 5° C contro 15° C per api) mentre altri impollinatori sono a loro volta ancora intorpidisce dal freddo.

I bombi vivono principalmente sottoterra (terrier o nidi abbandonati ad esempio) e ricreano ogni anno le loro colonie. In primavera, la regina dei calabroni stabilisce la sua colonia deponendo le uova nel suo nuovo nido e le fornisce dapprima finché le larve non diventano ninfe, quindi operai sterili che subentreranno per fornire cibo per il colonia. A fine estate, le nuove regine di una nidiata trascorreranno l'inverno solo per ricreare un nuovo nido nella primavera successiva, mentre tutti gli altri insetti nella colonia muoiono.

Il cibo dei bombi

I bombi sono solo vegetariani, indipendentemente dal loro stadio: sia le larve che gli adulti si nutrono di nettare, miele e polline.

Dato che non sono molto cauti, escono all'inizio della stagione e sono già in giro con i cuccioli di salice. E poi un po 'più tardi, potranno godere di molti fiori tra cui il loro preferito: nasturzi, borragine, denti di leone, malvarosa, rosmarino, lavanda, trifoglio, consolida maggiore, digitale...

Benvenuto il drone

I bombi sono ottimi impollinatori soprattutto nelle zone più fresche del territorio. E poi, il loro corpo peloso si prende cura del polline molto facilmente che sarà diffuso involontariamente secondo i fiori visitati: giocano quindi un ruolo chiave per la biodiversità.

impollinatore calabrone

Fragole, lamponi, pomodori o mirtilli, ad esempio, possono ringraziarlo per l'impollinazione che intraprende. Lamiaceae e Fabaceae, anche perché sono impollinate dai bombi del giardino e dalla loro lingua tesa.

Se il tuo giardino contiene tutte le piante elencate che il calabrone apprezza, sarà sicuramente nel tuo ambiente. Se puoi, tieni un angolo del tuo giardino con un mucchio di pietra, legno, foglie o erba alta perché il drone vi nidifichi! In effetti, il drone dovrebbe essere favorito perché vede le sue popolazioni declinare a causa dell'urbanizzazione e dell'agricoltura intensiva che consumano pesticidi. E poiché le api sono ancora più a rischio, i bombi devono essere preservati per l'impollinazione.

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici