Egopoda (Aegopodium Podagraria), Erba Gottosa

Loading...

Loading...

L'egoopode (Aegopodium podagraria) è una pianta perenne molto resistente (-30° C e inferiore) con radici profonde e tracciatura dei rizomi che può colonizzare rapidamente un'area sottobosco per fungere da groundcover. Le piace l'ambiente semi-ombreggiato delle foreste, ma fai attenzione quando la presenti nel giardino, in quanto può essere invasivo e difficile da eliminare.

Le sue foglie verde scuro, alternate, sono divise in 3 foglioline ovali, e i suoi steli sono cavi. "Aegopodium" viene dal greco "Aix" per capra e "podion" per piede, riferimento agli zoccoli di capra divisi in due come foglioline laterali della pianta.

Aegopodium podagraria o erba gottosa

Numerosi fiori bianchi con stami gialli pallidi in ombrelle trasportati da steli lisci ramificati fioriscono a giugno e per tutta l'estate.

In precedenza, è stato coltivato in giardino perché le sue foglie giovani raccolte in primavera possono essere consumati crudi in insalata, per il loro sapore delicato di limone o cotte come gli spinaci o per fare una zuppa, lasciando espirazione aromi più piccanti.

Aegopodium podagraria ha anche virtù medicinali, come "podagraia" che significa cadere suggerisce: gli impiastri delle sue foglie fresche e le sue radici essiccate preparate in decotto alleviano i dolori.

  • Famiglia: apiaceae
  • Tipo: perenne
  • Origine: Europa, Siberia, Asia occidentale
  • Colore: fiori bianchi
  • Semina: no
  • Taglio: sì
  • Piantare: primavera o autunno
  • Fioritura: giugno
  • Altezza: da 30 a 60 cm

Terreno ideale ed esposizione per l'ego

L'ego si chiude in un ambiente forestale, mezz'ombra in un terreno ricco e fresco.

Data di divisione e messa a dimora dell'egoopodo

È in primavera o in autunno che dividerete i rizomi degli egopodi per moltiplicarli.

Consiglio di manutenzione e cultura dell'egopode

L'unico consiglio di coltivazione è di assicurarsi di limitare l'espansione della pianta. Rimuovi i fiori appassiti prima che formino i semi.

Raccolta, conservazione e uso dell'egoopodo

Le foglie giovani e teneri germogli vengono raccolti e mangiati crudi o cotti in primavera prima che i fiori compaiano.

In decotto, possono anche essere sedativi e diuretici, oltre a lenire il dolore degli attacchi di gotta.

Malattie, parassiti e parassiti dell'egoopodo

Egopod non ha nemici enumerati.

Posizione e associazione favorevole dell'egoopodo

È una pianta che cresce nel sottobosco ai piedi degli alberi, sotto le siepi o sugli spazi sempre all'ombra.

Aegopodium podagraria 'Variegatum'

Varietà suggerita di egoop per piantare nel giardino

Ci sono circa 5 specie, ma se vuoi essere originale, scegli Aegopodium podagraria 'Variegatum' con il suo fogliame verde chiaro bordato e chiazzato di bianco crema.

(foto 1 di Eli Sagor - CC BY-NC 2.0 e foto 2 di Funki Sock Munki - CC BY 2.0)

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici