Un Moderno Giardino E Carattere Auvergnat

Loading...

Loading...

Trogolo e bacino in pietra vulcanica


Il trogolo è posto su un vecchio passaggio in pietre vulcaniche; è alimentato da una pompa che risale l'acqua del bacino fiorito situato appena sotto.

Martine e Jean-Michel arrivarono con la loro figlia Clemence in questo villaggio di basse montagne, guidati dal caso e dalla necessità; entrambi erano appena stati nominati a Saint-Flour per insegnare arti plastiche e disegno. Prima di acquistare questa casa nel 1990, hanno vissuto lì per due anni, il tempo di conoscere la sua storia. Questo edificio, che risale al 1885, fu fino ad allora occupato dai contadini.

Il grande aglio della Bulgaria


Il grande aglio della Bulgaria (Nectaroscordum siculum subsp. bulgaricum) sta aspettando la fine di giugno per fiorire mezz'ombra sotto questo clima rigido.

Un rimodellamento di luoghi ansiosi

Saper gestire linee e prospettive aiuta a rimodellare la casa e tracciare le din JAR, ma non hanno mai un abuso il loro talento, luoghi troppo rispettoso per profondamente sconvolto. Al contrario, stanno ascoltando le persone e la natura per capire l'architettura locale, conoscere i materiali, scoprire il know-how. A casa, completamente ristrutturata all'interno, hanno aggiunto che le piccole aperture discrete, e tenuti tutti gli allegati: il pane passaggi forno in pietra ricomposta con un tetto di ardesia.

Martine, il proprietario del posto


Martine (in medaglia) veglia sul suo giardino ogni giorno!

Gli alberi godevano dello stesso rispetto e solo le tempeste venivano pulite. Alcune vecchie conifere sono rimaste sul posto, come l'enorme noce che ospita la terrazza estiva, e il bosso, che Martine ha fatto una palla enorme all'ingresso. Anche se la raccolta non è così abbondante, il frutteto conserva una ventina di vecchi meli i cui pipini hanno perso il loro nome - ma non il loro sapore.

La terrazza e il noce


La noce, preservata come la maggior parte dei vecchi alberi, mantiene un'atmosfera fresca sulla terrazza in estate.

Fiori negli alberi da frutto

"Ho arrampicato un cespuglio di rose bianche in ogni albero del frutteto e quadrati ridisegnati a terra con barre di pietra e legno di bosso". In questi massicci semi-ombreggiati, campanule, manti, papaveri e daylilies crescono con le rose. "Ho avuto la rivelazione di rose antiche e piante perenni al mulino Rivet a pochi chilometri di distanza, è un giardino così meraviglioso che ho voluto far crescere i fiori!", Martine continua. Prima di questo incontro, si riferiva ai giardini che aveva conosciuto in Aveyron e in Linguadoca. "Ma piante mediterranee in questo clima di montagna, è un fallimento assicurato!" Mentre così tante piante sono felici qui, a partire da aconits e astron delle montagne dell'Alvernia. Il terreno vulcanico leggermente acido è favorevole alle ortensie che diventano molto rigogliose di fronte al frontone occidentale. Inoltre, l'acqua del pozzo non si secca mai e Jean-Michel spera di riuscire un giorno a nutrire la famiglia esclusivamente del suo giardino. Eppure, l'inverno è lungo, ma permette di fuggire in un tempo nel giardino per tornare più tardi!

Apple Orchard e White Rosebushes


Il frutteto aveva circa venti meli. Martine ha piantato una rosa bianca ai piedi di ognuna di esse: "City of York", "Toby Tristam", "Venusta Pendula", "Maria Lisa", "Stretta acqua".

Arredamento affascinante

Recinzione in legno blu


Le recinzioni impediscono alle mucche dei vicini pascoli di riposarsi sotto le ombre del giardino. Siepi di piante foderate o meno, queste barriere di legno sono efficaci e carine con questo blu abbinato alla pietra di Alvernia.

Fontana rustica


La fontana rustica nasconde una semplice installazione in cui l'acqua circola in circuito chiuso con una pompa, e mantiene un'atmosfera favorevole ad un'abbondante vegetazione, vicina a quella delle montagne (qui: iris e astranze).

Le idee di Martine e Jean-Michel

Finestra sul paesaggio

Crea scappamenti
Il giardino si protegge dal quartiere con siepi e recinzioni di campagna creando finestre sul paesaggio, come questa cornice impreziosita da un luppolo dorato che ingrandisce i due pini del campo limitrofo.

Orto in cenere

crescere sulle ceneri
Questo è il luogo in cui i rifiuti tagliati vengono bruciati in primavera. Alla fine di maggio, l'arredamento è tornato al suo posto attorno a piantine di zucca che daranno all'autunno un vero frutto che sostituirà la ceramica.

Punti di riferimento
Luogo:
in Auvergne tra Saint-Flour e il viadotto di Garabit (Cantal).
clima: montagna a 800 metri di altitudine. Gli inverni sono lunghi e freddi (-20° C ogni anno), con neve; l'estate è calda, a volte secca, ma l'acqua non manca mai.
Sol: leggermente acido, non molto ricco all'inizio, ma arricchito con il compost da molto tempo perché c'era sempre un giardino intorno alla casa. Il terreno filtrante si asciuga rapidamente, soprattutto sui tumuli e ai piedi degli alberi.
manutenzione: la coppia di giardinaggio nel suo tempo libero, con picchi di attività durante il fine settimana tra le stagioni (da marzo a giugno e settembre-ottobre); l'inverno non consente molto lavoro e l'attività riprende poi molto forte. Diserbo una volta all'anno alla fine dell'inverno, quindi pacciamando le erbacce con gli scarti di taglio.
trattamento: in un primo momento, le rose erano trattati come tutte le piante con sintomi e giardinaggio è evoluto in un completo abbandono dei trattamenti: "Dal momento che non trattiamo più, ci sono meno pazienti", spiega la coppia.
Contatto: per visite occasionali durante il mese dei giardini (a giugno). Con appuntamento allo 04 71 23 47 94.

Loading...

Video: NOSTRADAMUS Le Profezie documentario.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici