Un Giardino Di Campagna Ad Artois

Loading...

Loading...

Giardino in una valle dell'Artois


Di fronte al tetto spiovente, tra il faggio colonnare "Dawyck Gold" (a sinistra) e l'albero di caramello (Cercidiphyllum japonicum) già senza foglie, il massiccio è ancora in alto grazie all'aster 'Prof. Anton Kippenberg 'e a Pennisetum orientale.

Françoise e Jacques Droulez amano questo paese che è loro. Dopo aver vissuto a Lille durante la loro vita professionale, si sono stabiliti a Bergueneuse, un villaggio di Artois con appena 250 abitanti, alcune fattorie e una fabbrica.

Panoramica del giardino

La flora locale è apprezzata

Sedotto nel 1978 da questa autentica casa colonica del XVIII, Françoise e Jacques hanno dedicato molti fine settimana al restauro dell'edificio con il suo fienile per il tabacco. "Stavamo muovendo lentamente le orme del passato" ricordano con emozione. Per 20 anni, i nostri giardinieri hanno fatto affidamento sulle specie naturali della valle: biancospini, viburni selvatici, ciliegie selvatiche, alberi di sambuco, ligustro, dominato da un salice piangente piantato tra gli edifici. I giacinti di legno erano sparpagliati nelle oscure cavità e le orchidee selvatiche si erano depositate sulle alture. Si sospetta che Françoise le abbia già portato peonie, margherite e altri fiori preferiti, senza troppa influenza sul terreno di gioco dei suoi figli, felice di offrire loro questo spazio di libertà che mancava nella loro vita di città.

Mi piacciono gli arbusti per strutturare il giardino, ma ho una vera passione per le piante perenni. L'offerta attuale è sempre più bella.

Il cioccolato


Il cosmo 'Chocolate' è una varietà perenne, molto tenace alla fine della stagione, il cui colore si sposa bene con le foglie autunnali. Ama l'ambiente drenante del confine di pietra ai piedi della casa.

Accordi ben pensati

Fu negli anni 2000 che il giardino assunse la sua forma attuale grazie a diversi eventi: primo, l'installazione a tempo pieno di Françoise a Bergueneuse, raggiunta due anni dopo dal marito; poi, l'espansione con due successive acquisizioni, una nel 2000 che consentiva l'accesso alle rive del torrente sottostante, l'altra nel 2005 il terrapieno sul retro della cascina; e infine, l'attività dello scultore di Jacques, che gradualmente popolò il sito con figure insolite create da vecchi attrezzi agricoli e parti metalliche dismesse.

Stream e mucche sullo sfondo


I dintorni del giardino Mandrie di mucche si evolvono pacificamente in pascoli protetti da boschetti di alberi. In primo piano, una varietà di carbone europeo che è stato selezionato per il suo bellissimo colore autunnale. Un sentiero di ghiaia segue discretamente la curva del massiccio e consente di raggiungere il fondo valle con piede asciutto.

Una bella selezione di piante

Unendo le loro competenze, Françoise e Jacques hanno rapidamente concretizzato un progetto ambizioso, aiutato come tutti i giardinieri della regione da un clima con differenze piuttosto moderate, anche se alcuni anni sono un'eccezione, quando il cielo si riempie di più di 90%. Jacques disegna i massicci e realizza le strutture, Françoise decide i colori, determina le associazioni e sceglie le piante adattate nei vivai locali famosi come quelli di Hennebelle a Boubers-sur-Canche. È così che i massicci hanno accolto belle specie come heptacodion, hamamelis, Parrotia persica, l'acero giapponese 'Senkaki', il Cotinus coggygria, viburno e altri che rendono gli autunnali così fantasiosi.

facciata in mattoni


Contro le facciate in mattoni patinati, molti oggetti trovati nei villaggi circostanti e astri, onnipresenti in autunno.

Le idee di Jacques e Françoise

Percorsi e confini di tutti gli stili
Con il calpestio, lo scolo, il congelamento e lo scongelamento, i percorsi iniziali alla fine si sono conclusi; dopo le nevicate dello scorso inverno, sono state rifatte con varie tecniche:

Non giapponese


Nessun lastricatore giapponese posato sull'erba.

Non giapponese nei log

Nessun registro giapponese creato da un larice sparato sul posto.

Spiagge di ghiaia trattenute da cordoli


Spiagge di ghiaia trattenute da cordoli realizzati con legno che cade dal giardino.

Spiagge di ghiaia trattenute da lame di metallo

Spiagge di ghiaia trattenute da lame di metallo recuperate dalla fabbrica del villaggio. Queste lame (larghe circa 10 cm) seppellite nel terreno sono praticamente invisibili e semplificano la manutenzione: con esse, non è necessario rifare i bordi!

Punti di riferimento
Luogo:
ad Artois nel dipartimento di Pas-de-Calais.
clima: fresco e bagnato sotto l'influenza oceanica. Estati temperate senza grandi siccità, lunghi inverni, in modo non rigoroso rigoroso.
Sol: pesante, molto argilloso nella parte bassa lungo il fiume; intorno alla casa terra nera fertile; contro la casa, una banderuola carica di selce drena il deflusso.
manutenzione: assicurato da Françoise e Jacques. Per la prima volta nel 2013, hanno accolto un tirocinante professionista che ha contribuito, tra le altre cose, a riparare i passaggi. I lavori di manutenzione è altamente concentrato in marzo, aprile o maggio (in inverno) per tagliare il fogliame perenne rimasto in inverno, la pulizia e la fornitura massiccia marrone dorato e corno macinato. Le dimensioni degli arbusti sono limitate, con priorità alle forme naturali.
cura: Miscela bordolese applicata a fine inverno come precauzione per le rose e altre specie ricettive; spray al sapone nero per cacciare gli afidi. Contro lumache, pellet Ferramol® da piante perenni, proprio fuori dai germogli per la massima efficienza.

  • Sculture e giardini - Giardino - Maggiori dettagli

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici