Un Giardino Femminile

Loading...

Loading...

Echinacea purpurea


Echinacea purpurea 'Magnus' Spiraea japonica "Anthony Waterer", Miscanthus 'Gracillimus' e Salix udensis 'Sekka' (dietro): un quartetto resistente agli inverni di montagna.

Siamo vicino a Neuchâtel, dove Isabelle ha sempre vissuto, una città nel tempo e ora un giardino laterale. Continua la sua attività di artista-pittore, orientata da alcuni anni verso un'opera dei soggetti in composizioni piuttosto astratte. Ne è ispirato anche il giardino che favorisce i rilievi della corteccia e le trame delle erbe. "Ho subito capito che il giardino esiste prima per la sua abbondante vegetazione, anche se amo i fiori delicati come le peonie o rose. Ho piantato una betulla, salici rara per la bellezza del legno, bellissimi aceri in autunno, cornioli... ".

Isabelle nel giardino


Isabelle nel giardino, sulle alture di Neuchâtel.

davanti alla casa


Zuppe di fioritura e gli oggetti di recup 'fanno un bel e raffinato benvenuto sotto il portico.

Fan di erbe

Questa tendenza è più sensibile verso la parte anteriore della casa dove gli isolotti piantati lì a pochi anni, è esploso con le erbe, in particolare Miscanthus, tra cui Isabelle coltiva una decina di varietà spettacolare: 'giganteus' 'Ferner Osten' 'Gracillimus', 'Morning Light', 'Malepartus', 'Sarabanda', 'Silberfeder', 'strictus',' Variegatus', 'Yaku Jima Nano... Lei ricorda di essere attratta da loro esotismo giocando un libro; quando ha scoperto che stavano facilmente prendendo i suoi prati di montagna, hanno persino ispirato il nome del suo blog...

gli spolverini di piume di micanto


Gli spolverini di piume di miscanto (M. sinensis 'Malepartus' a sinistra e 'Sarabande' al centro) brillano nel sole di settembre.

Le parole di Isabelle, piene di umorismo e spirito, riflettono il tono libero che ha portato alla ripresa in mano di questa terra con piantagioni di antica bellezza. "Abbiamo tenuto tutto ciò che valeva la pena, come gli alberi che si appoggiavano alla collina sopra la casa, il cui mix era stato studiato per creare un evento ogni stagione." In inverno, alberi di conifere come Thuya plicata sono baluardo contro il vento, ma prendono un po 'di luce nonostante la loro posizione a nord e soprattutto molta acqua nel terreno. È in questa zona asciutta che l'euforbia (E. characias), il Yucca filamentosa e alcune piante che sono noti per essere sensibili al freddo, che apprezzano non avere i piedi troppo bagnati in inverno.

sedums


sedums "Melanzana melanzana" e "Matrona" viola, come i berberi. E alcuni Yucca filamentosa.

Improvvisazione permanente

Isabelle descrive con giudizio il suo viaggio come un'improvvisazione pensosa. Tiene d'occhio le cose, descrive il suo terreno a volte difficile da lavorare... Non esita a muoversi, modificare e persino provare il gunnera o il Trachycarpus. E funziona! Nella parte posteriore della casa, una grande piazza falciati una volta all'anno viene restituita per la fauna selvatica come scabious, salvia prato, centaury, piantaggine, insalata pimpinella.

polemica controversa


Cornus controversa 'Variegata' bar la sagoma del Miscanthus giganteus ; nella parte anteriore Euonymus alatus 'Compactus'.

In questo punto di riferimento di insetti utili, l'erba di Robert non è gradita, per non parlare del dente di leone o del ranuncolo: "Se glielo lasciamo fare, prendono l'intero posto, e poi è troppo tardi, e inoltre, non mi piace il giallo!" dice il giardiniere che non ha mai usato un grammo di pesticidi o repellente contro le lumache o fertilizzanti chimici - solo reti di plastica, non sempre bello, ma utile contro i cervi che scendono dal bosco in inverno.

una frangia di conifere

Una frangia di conifere. In una striscia di terra in cima al muro appoggiata alla terrazza, Isabelle ha piantato un bellissimo confine di conifere di diversi colori: Picea pungens "Glauca Globosa", Chamaecyparis pisifera 'Sungold' Juniperus x squamata 'Carpet Blue Carpet', Taxus media 'Densiformis' con fogliame scuro, alcune palle di bosso (Buxus), Chamaecyparis obtusa 'Nana Gracilis' e Cedro deodara 'Golden Horizon'.Idealmente posizionato nel terreno drenante e al sole, questo bordo permanente, visibile dalla veranda, cresce senza manutenzione con una dimensione annuale per il legno di bosso.

I consigli di Isabelle

porta di bambù

Bambù e pezzi di corda. Per costruire questa porta, Isabelle ha usato 2 pezzi di bambù di grosso calibro spinti a 60 cm nel terreno, 3 o 4 aste di diametro più piccolo tagliate in segmenti di diversa lunghezza, e un pezzo di canne di bambù comprate pronte, che lei ha messo su una cornice. A parte alcune viti, tutto è assemblato con la corda, come in Asia, e totalmente asimmetrico.

Punta del barbiere per tagliare siepi

Come dal parrucchiere. Prima di tagliare il bosso, Isabelle passa loro un tovagliolo (stoffa) attorno al colletto, per recuperare i rami in un batter d'occhio. Posiziona le cesoie sulla pianta in modo da non fare ondate. Lei parte dalla base e poi sale per scendere dall'altra parte. Si rinnova il gesto per formare quartieri e poi taglia più piccoli e piegare oltre la tela con cadute.

I punti di riferimento
Luogo:
Nella Val-de-Ruz, a 15 km da Neuchâtel (Svizzera), in un villaggio di bassa montagna tra boschi e pascoli a 800 m di altitudine.
Clima di montagna: lunghi inverni nella neve, con temperature generalmente intorno ai -10° C ma raramente sotto i -18° C. Temporali frequenti in estate con grandine, molto brutto per la vegetazione.
esposizione: il giardino è composto da due pacchi che si trovano su entrambi i lati della casa. Una pendenza sud-occidentale, che sale dolcemente verso la foresta, proteggendo i venti di terra. Una pendenza verso est, che è la parte più fiorita dell'autunno. Lato sud, un'ampia terrazza si estende su un'enorme veranda esposta al sole, di fronte al prato della mucca, falciata una volta all'anno, ma attraversata da due assi regolarmente falciati.
Sol: pascoli meravigliosi, piuttosto neutri, con parti fresche e umide e alcune aree più drenanti, essiccate dagli alberi, che consentono di acclimatare le piante di roccia.
manutenzione: Isabelle mantiene solo il suo giardino, che non le piace lasciare. Il suo lavoro è concentrato da aprile a ottobre, perché il freddo e la neve non permettono di fare il giardinaggio in inverno.

Loading...

Video: Un giardino delle giuste e dei giusti in ogni scuola.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici