Giardini Da Qui E Altrove Su Arte Ad Aprile

Loading...

Loading...

Jean-Philippe Teyssier

Tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, tra il 4 e il 29 aprile 2016 saranno trasmessi alle 17:45 su Arte, una serie di documentari dal titolo "Giardini qui e altrove" diretto da Hugo Benamozig, François Chayé, Emmanuel Descombes, Timo Ebermann, Aurélia Michon, Lelio Moehr, Simon Vatel e Jean-Michel Vennemani. Ognuno dei venti episodi di 26 minuti presenta un giardino particolarmente straordinario, che si trova in Francia o altrove in Europa. È l'architetto del paesaggio, Jean-Philippe Teyssier, che ci porta in un viaggio e visita...

Venti splendidi giardini

La serie ha la particolarità di presentare giardini noti come gli altri che sono molto meno, nonostante la loro ricchezza concettuale. Ha iniziato con i giardini dell'Alcazar di Siviglia (Spagna) dove scopriamo il mudéjar, un'arte che mescola stili e culture attorno a frutteti che creano tanto spazio per l'acqua, con ornamenti e un'architettura specifica che sono tutti elementi che ci ricordano che la nozione di piacere non è estranea, lontana da lì ai giardini.

Il giorno dopo, il regista ci accompagna in una romantica passeggiata nei giardini di Courances ad Essonne (Francia).

giardini dell'Alcazar a Siviglia (Spagna)

Poi sarà la scoperta del più antico orto botanico d'Europa, Padova (Italia), giardino Gravetye (Inghilterra) con piante perenni, barocco giardino del palazzo dei marchesi di Fronteira a Lisbona (Portogallo) con i suoi affreschi 'piastrelle, giardino Valsanzibio (Italia) creato da ricchi mercanti veneziani, il giardino del castello di la Roche-Guyon (Francia) con il suo giardino frutta e verdura fuori dal comune, il parco del golden capo Lione ( Francia) disegnato dai fratelli Buhler per portare la natura nel cuore della città, il giardino di Quinta da Regaleira a Sintra (Portogallo) dedicato a piante esotiche, il giardino di Inverewe nelle Highlands del Nord-ovest (Scozia), dove un oasi pianta esotica cresce grazie all'influenza della Corrente del Golfo, Maria Luisa park a Siviglia (Spagna), dove troviamo lo stile neo-araba del pianificatore e botanico Jean-Claude Nicolas Forestier, giardini del castello di Freÿr sulle rive della Mosa (Belgio) con il suo giardino s fuori dal tempo, il Royal Botanic Garden di Edimburgo (Scozia) creato nel 1670, i giardini Ephrussi de Rothschild e l'effetto serra della Madonna magnifici emblemi delle grandi fortune d'Europa sono rilassante in Costa (Francia) nei primi mesi del XX secolo, il dominio di Rayol, nel Var (Francia) creato da Gilles Clément, noto architetto paesaggista contemporaneo, all'origine del concetto di "giardino planetario", il giardino di Villa d'Este, vicino a Roma ( Italia) che ha ispirato Fragonard e Liszt...

Questa serie è una pepita da recensire su Arte + 7 perché mostra, con l'intervento di specialisti (urbanisti, botanici...) come il giardino è legato alla storia dell'arte, dell'architettura e dell'architettura. paesaggio. Un'interazione tra cultura e natura che molti siti sanno come evidenziare!

Scritto da Nathalie il 05/04/2016

Loading...

Video: Street Art Agliana 2018 - Roberto Ciredz.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici