I Giardini Di Villandry, Un Rifugio Per Uccelli

Loading...

Loading...

1352768933jardins-Villandry-Laetitia-devillars

Garzetta, Sparviere, Piviere dorato, Allocco, picchio rosso minore, Prispolone, Passera scopaiola, Picchio muratore, Taccola, Ciuffolotto comune eurasiatico... Questi sono i residenti molto speciali che regolarmente rimangono in i notevoli giardini terrazzati del castello di Villandry, in Indre-et-Loire.

L'avifaunistico inventario condotto tra il settembre 2011 e giugno 2012 dalla Lega per la protezione degli uccelli, la delega Touraine e notammentl'ornithologue, Jean-Michel Feuillet, ha rivelato la presenza di più di 80 specie di uccelli, il 16 ettari chiusi del castello e sui 9 ettari di prato e foresta del campo.

Una cifra impressionante che ha permesso ai Villandry Gardens di diventare " Rifugio LPOIl 31 ottobre AllainBougrain-Dubourg, Presidente della Lega per la protezione degli uccelli, è tornato in prima persona al proprietario dell'etichetta, Henri Carvallo. Lui premia, allo stesso modo, approccio ecologico introdotto dal 2008/2009 Villandry al fine di promuovere la biodiversità nei giardini. È vero che qui è stata adottata una gestione più ragionata degli orti e della loro manutenzione.

pesticidi chimici sono banditi e le piante, semi e miscele di impregnazione sono certificati "agricoltura biologica". E i risultati ci sono! Alcuni animali riappaiono.

I giardini, nel frattempo, sono ancora più bella e rigorosamente mantenuto, integrando le attività di manutenzione in un ecosistema equilibrato. Questo esempio dimostra che è del tutto possibile conciliare un turista eccezionale e giardino con una biodiversità abbondante.

Informazioni pratiche

Castello e giardini di Villandry
37510 Villandry
Per saperne di più: il castello e i giardini di Villandry

Vedi anche il sito web: LPO

Laetitia Devillars

Crediti fotografici: Laetitia Devillars (foto non prive di diritti)

Novembre 2012

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici