Il Tetto Vegetale O Vivente: Tecnica E Tipo

Loading...

Loading...

Tetto vegetale e vivente

Il tetto verde, o vivente, è una variazione nordica del tetto di terra. Stai attento, perché la terra non è davvero un isolante; protegge dalla sua massa, ma non isola. Il tetto verde, per la sua leggerezza e l'aria che c'è, è, per lui, più isolante.

Invece del terreno, viene solitamente utilizzato il compost leggero, il cui componente principale è la corteccia, il fieno o la paglia mescolati con terriccio e / o terreno povero. Questo riduce il peso del tetto dell'80% rispetto a un tetto in terra e la povertà del compost impedisce la crescita di piante diverse da quelle molto resistenti (che muoiono alla prima siccità).

Tecnica antica di tetto verde

In origine, i tetti verdi erano nati da una semplice domanda pratica. L'erba o il tappeto erboso era sparso sulla corteccia di betulla sul tetto. La corteccia aveva il ruolo di barriera impermeabile mentre la terra aveva solo lo scopo di trattenere questa corteccia. Che bella alternativa è!

Tecniche del tetto verde contemporaneo

Un tetto verde o verde consiste essenzialmente di quattro componenti. A partire dal supporto del tetto, troviamo:

  • una membrana impermeabilizzante: bitume, gomma, poliolefina / TPO / FPO (cartuccia etilene propilene + polipropilene) o PVC.
  • uno strato di drenaggio e filtrazione: granuli di argilla espansa, ciottoli, ghiaia, polistirolo e lastre di polistirene nervato.
  • un substrato di crescita: terreno superiore, compost, compost.
  • uno strato vegetale: sedum

Il tipo di tetto ampio

Particolarmente adatto per la costruzione di grandi aree, tetti inclinati o già esistenti abitazioni, per il loro basso spessore del substrato (3 a circa 15 cm), il sovraccarico di peso compreso tra 30 e 100 kg / m (capacità massima di acqua), il loro manutenzione limitata (irrigazione solo in caso di prolungata siccità) e loro vegetazione colonizzatrice e molto resistente (muschi e sedum, erbe, piante grasse). L'altezza di queste piante non supera i 25 cm al massimo e il mix di diverse varietà conferisce loro un aspetto multicolore che varia con le stagioni. Unico svantaggio, questo tipo di tetto non è praticabile (non può essere coltivato o calpestato).

Il tipo di tetto intensivo

Il tipo "intensivo" o "semi-intensivo" (chiamato anche giardino pensile). Consigliato per superfici piccole e medie. Lo spessore del supporto è maggiore (circa da 15 a 30 cm) per un peso da sovraccarico compreso tra 120 e 350 kg / m² (alla massima capacità d'acqua). Può essere utilizzato per ospitare vegetazione orticola con forte crescita di radici e aria come erba, prati, piante perenni o arbusti. Sono necessarie una moderata manutenzione e un'irrigazione regolare. Paragonabile ai giardini ordinari, è possibile seminare o coltivare tutti i tipi di piante. A causa del suo carico pesante, la costruzione deve essere adattata. È meglio contattare i professionisti per verificare la capacità delle strutture di costruzione prima di qualsiasi intervento.

Loading...

Video: Ponte Morandi. Camionista:.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici