Come Scegliere Il Tuo Addolcitore D'Acqua: Consigli, Modelli E Costi

Loading...

Loading...

Addolcitore d'acqua: come sceglierlo?

Installare un addolcitore d'acqua a casa può essere utile in aree dove l'acqua è particolarmente dura o "dura".

Il calcare e le incrostazioni contribuiscono a bloccare e persino danneggiare tubi ed elettrodomestici come lavatrici, lavastoviglie e caldaie. Avere l'acqua pi√Ļ dolce possibile a casa √® anche una garanzia di rispetto per la biancheria e la pelle delle persone presenti in casa.

Per cosa è un addolcitore?

Un addolcitore riduce la durezza dell'acqua che raggiunge il rubinetto della tua casa, vale a dire per limitare o addirittura eliminare la sua concentrazione di calcio e magnesio, vale a dire dire in pietra calcarea. L'installazione di un addolcitore dell'acqua trasforma così l'acqua dura in acqua dolce, meglio per la pelle e la salute, da un lato, e dall'altro, che aiuta a preservare il tartaro di tutti gli impianti sanitari della casa. La presenza di calcare ha l'effetto di chiudere i tubi dell'acqua, in particolare quelli di apparecchiature sanitarie riscaldate. Questi dispositivi (lavatrici, lavastoviglie, caldaie, ecc.) Sono ridimensionati a lungo termine e possono persino essere danneggiati. Inoltre, limitando i depositi di calcare su queste apparecchiature, il loro funzionamento è ottimale e il loro consumo energetico ridotto.

Descrizione dei diversi modelli di addolcitori d'acqua

Il modello principale di addolcitore disponibile per gli individui è la "resina". Quest'ultimo può avere caratteristiche diverse della modalità di filtrazione dell'acqua e del numero di serbatoi.

Con l'installazione di un addolcitore d'acqua, l'acqua della città viene da te e va direttamente nel serbatoio dell'ammorbidente pieno di grani di resina. Questi grani hanno la facoltà di trattenere gli ioni di calcio e magnesio presenti nell'acqua e all'origine dei depositi di calcare. La resina viene quindi riempita con ioni di sodio per ottenere acqua fresca. Quando i granuli di resina sono saturi di ioni responsabili del calcare, l'addolcitore li sciacqua con una soluzione di salamoia, cioè concentrata nel sale, presente nel contenitore del sale ammorbidente. Questa procedura, dopo la quale gli ioni di calcio e magnesio dall'acqua vengono rimossi attraverso il sistema di acque reflue della casa, è chiamata "rigenerazione". Questo processo dura da una a due ore a seconda dei modelli di addolcitore d'acqua. Per il corretto funzionamento dell'addolcitore è necessario monitorare regolarmente l'apporto di sale che garantisce la buona rigenerazione delle resine. Questo sale, specificamente progettato per l'addolcimento dell'acqua, viene venduto commercialmente sotto forma di pellet. Le diverse modalità di rigenerazione degli addolcitori d'acqua:

Addolcitori cronometrici

I grani di resina si rigenerano a intervalli regolari manualmente predefiniti. Il problema con questo sistema è che non tiene conto del consumo effettivo di acqua e può quindi iniziare quando i grani di resina non hanno raggiunto la saturazione o, al contrario, non si attivano mentre a causa di un particolare consumo di acqua, quest'ultimo deve essere ammorbidito. Di conseguenza, nonostante la presenza di un addolcitore d'acqua, è l'acqua carica di calcare che scorre dai rubinetti fino alla successiva rigenerazione.

Addolcitori meccanici volumetrici

Con questo sistema di controllo, l'addolcitore dell'acqua viene attivato in base alla quantità di acqua consumata in tempo reale. Così, i grani di resina vengono rigenerati quando sono effettivamente saturi e solo quando l'acqua della casa ha bisogno di essere ammorbidita.

Addolcitori volumetrici elettronici

Questi sistemi di avvio del processo di rigenerazione sono i pi√Ļ efficienti perch√© possono misurare in modo molto preciso il momento in cui l'addolcitore deve rigenerare i grani di resina.

Un altro criterio per distinguere i diversi modelli di addolcitori, il numero di serbatoi:

Il sistema a vasca singola

Questo sistema fornisce acqua fresca se necessario e un flusso d'acqua costante. Tuttavia, durante il processo di rigenerazione del grano in resina, √® disponibile solo acqua dura.Tuttavia, i sistemi a serbatoio unico, di tipo volumetrico per lo pi√Ļ intelligente, si rigenerano nei momenti in cui non c'√® richiesta di acqua, ad esempio di notte, e fanno acqua il dolce √® sempre disponibile.

Il sistema di due serbatoi (o duplex)

Questo sistema fornisce acqua fresca 24 ore al giorno perché i serbatoi in grani di resina si rigenerano uno dopo l'altro, quindi in qualsiasi momento della giornata e anche quando i membri della casa consumano acqua. Con questo sistema, il flusso d'acqua può essere disturbato quando l'addolcitore è acceso.

Come installare un addolcitore d'acqua?

Un addolcitore d'acqua può essere installato su una particolare fonte d'acqua della casa, o al livello del tubo principale, dopo il contatore dell'acqua e prima del cumulo. Deve essere installato in un luogo sano, asciutto e ventilato della casa e che non conosce importanti variazioni di temperatura. Un livello di pressione dell'acqua (tra 1,5 e 4,5 bar) è necessario per il corretto funzionamento di questa apparecchiatura.

Come mantenere un addolcitore?

L'addolcitore funziona con sale rigenerante che deve essere ricaricato regolarmente. Ma questo dispositivo ha anche bisogno di essere pulito e disinfettato per prevenire la proliferazione dei batteri. Si consiglia di pulire i filtri di ingresso e uscita dell'addolcitore con acqua due volte all'anno e di pulire la vasca salata ogni due o tre anni.

Come scegliere il tuo addolcitore d'acqua?

Due criteri principali consentono di scegliere l'addolcitore pi√Ļ adatto alle proprie esigenze: la durezza dell'acqua e il consumo di acqua.

Il primo criterio da considerare quando si sceglie il tuo addolcitore d'acqua √® la durezza dell'acqua che entra in casa. Il livello di calcare presente nell'acqua domestica √® molto variabile da una regione all'altra. La durezza dell'acqua, chiamata anche "titolo idrotimetrico" (TH), √® misurata in francese (¬į F). Il TH ideale, per il quale non √® richiesta l'installazione di un addolcitore, √® compreso tra 7 e 15¬į F. Tra 10 e 25¬į F, l'acqua √® considerata poco profonda e da 25¬į F, l'acqua si dice che sia molto calcarea e quindi dura. L'installazione di un addolcitore d'acqua √® consigliata da quest'ultimo livello di durezza dell'acqua.

Il secondo criterio da considerare prima di acquistare un addolcitore √® il consumo di acqua che determiner√† la scelta della capacit√† del vostro addolcitore, il volume di acqua addolcita prodotta tra due rigenerazioni. La quantit√† di acqua dolce deve effettivamente soddisfare le esigenze della tua casa. La capacit√† di un addolcitore √® misurata in litri. Ad esempio, si considera che per una famiglia di quattro persone e una durezza dell'acqua di 15¬į F, √® sufficiente un modello di addolcitore d'acqua inferiore a 20 litri. Questa capacit√† pu√≤ salire fino a 50 litri.

Quanto costa un addolcitore?

Il prezzo di un addolcitore d'acqua varia principalmente in base alla quantit√† di acqua fresca che pu√≤ produrre. Tra una capacit√† di 10 a 20 litri, √® possibile trovare un addolcitore tra 500 e 1000 euro. Oltre a ci√≤, i prezzi possono salire a pi√Ļ di 1.500 euro.

Un addolcitore d'acqua può essere installato da un ottimo tuttofare. Ma per assicurare il suo corretto funzionamento, è meglio rivolgersi a un professionista e quindi oltre ad acquistare un costo per l'installazione dell'addolcitore (tra 300 e 800 euro).

Loading...

Video: Volete sapere come configurare il vostro contatore addolcitore d'acqua.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici