Come Sbarazzarsi Di Oxalis, Falsi Trifogli Formidabili?

Loading...

Loading...

Oxalis ha 500 specie esemplari annuali o perenni, bulbosi, rizomatosi, tuberosi o fibrosi. Se alcune di queste piante hanno innegabili punti di forza ornamentali o un interesse culinario comprovato come l'Oca del Perù (Oxalis tuberosa), altre sono di erbacce terribili molto difficili da sradicare non appena appaiono in giardino.

Oxalis: trifogli invasivi?

In questa famiglia Oxalidaceae, due specie di piante perenni sono particolarmente invasive: l'ossalide corneale (Oxalis corniculata) e acetosa oxalis (Oxalis acetosella). Generalmente apprezzano i luoghi ombrosi, vicini al sottobosco, dove finiscono per naturalizzarsi.

Oxalis corneale (Oxalis corniculata): pianta invasiva in giardino

Ossea corneale (Oxalis corniculata) Si riconosce dalla sua veste estremamente strisciante, che non supera i 5-8 cm di altezza, con steli sparsi sul terreno e nodi dai quali nascono piccoli germogli aerei e radici pivotanti. Le foglie alterne hanno 3 foglioline a forma di cuore, sono di colore verde scuro e di colore viola.

Piccoli fiori gialli con 5 petali si sviluppano dalla primavera fino all'inizio dell'autunno. I frutti leggermente pelosi lasciano scoppiare i loro semi non appena vengono toccati quando sono maturi, contribuendo ancora di più alla diffusione di questo oxalis, che è teoricamente annuale, ma si concretizza concretamente. Troviamo questa erba anche spontaneamente nella terra desolata, ai piedi delle mura di case, in ghiaioni e terreni abbandonati.

Shamrock oxalis (Oxalis acetosella) è anche chiamato "sorrel" o "surelle". Come la precedente, questa pianta erbacea diventa perenne ed è caratterizzata da una porta estremamente foderata non superiore agli 8 cm di altezza. Il suo apparato radicale è organizzato in rami orizzontali che producono bulblets, punto di partenza per nuovi grappoli di steli. Le sue foglie ricordano il trifoglio, con 3 foglioline a forma di cuore invertito, leggermente peloso, all'estremità di steli bianchi rossicci. I suoi fiori rosa appaiono piuttosto in primavera ad aprile e maggio. A loro piacciono particolarmente gli spazi piuttosto ombreggiati e umidi.

Come sbarazzarsi di oxalis?

Non usare macchine come macchine per la lavorazione del legno o fragole: se possono aiutare a eliminare la maggior parte delle erbacce, devono essere dimenticate per l'erba cenerina rizomatosa e per gli oxalis perché il meccanismo diffonderà ovunque più bulbi e radici, moltiplicandoli.

L'acetosa (Oxalis acetosella), come sradicarla nel giardino?

Il pacciame denso con trame spesse aiuta a evitare l'invasione di oxalis soprattutto nelle aiuole. Che si tratti di pacciamatura o di film plastico, nessuno dei due fa sparire semi e bulbi... Se prendi un pacciame con una trama troppo fine, l'oxalis la perforerà!

Il diserbo termico può dare buoni risultati specialmente sugli ossei corneali, a condizione che l'operazione venga ripetuta. Se non si dispone di un diserbante termico, è possibile tagliare i gambi a terra, rinnovando non appena ricrescono, possono gradualmente esaurirsi.

Se sei coraggioso, solo la pazienza ti porterà soddisfazione, strappando con cura e cura le piante con le loro radici e i loro bulbletti che brucerai o getterai nella spazzatura "tutti" ma soprattutto non sul mucchio di concime!

Non precipitarti sul glifosato: non solo inquinerà il suolo in modo permanente, ma svanirà solo temporaneamente gli oxalis che lasceranno.

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici