Come Fare Un Erbario?

Loading...

Loading...

Come fare un erbario?

Un erbario, in origine, ha lo scopo di identificare tutte le piante per creare una sorta di raccolta o database botanico. Concepito nel XVI secolo da un botanico italiano, Luca Ghini, l'erbario che utilizza il metodo di essiccazione delle piante non ha mai smesso di essere utilizzato in tutto il mondo.

ilIndice herbariorum elenca tutte queste ricche collezioni che hanno ora anche un'esistenza digitale.

Materiale necessario per fare un erbario

Senza pretendere di voler costruire un importante erbario di levatura internazionale, puoi totalmente intraprendere questa attività, sia per te che per i bambini. L'attrezzatura necessaria è relativamente semplice:

  • per la raccolta: cesoie, sacchetti di plastica, pennarello, penna e taccuino
  • per l'asciugatura: 2 tavole di legno (agglo, melamina...) 55 x 40 cm, vecchi giornali "daily" formato 56 x 36 cm, pesi
  • per la classificazione: fogli di carta bianca A3 (minimo 160 g), fogli di carta cristallina A3, legante o tavola da disegno nel formato corrispondente.

Raccogli le piante per il suo erbario

Primo, sappilo non dovresti mai scegliere piante rare o protettePer evitare questo, ottenere l'elenco delle specie in via di estinzione nella vostra zona. Puoi imparare la botanica attraverso un'associazione specializzata, ma nulla ti impedisce di iniziare il dilettante, di andare in giro (fuori dalle piogge e dopo che la rugiada si è dissipata!). Inizia con piante semplici che sono endemiche della tua casa.

Quindi ti interesserà una pianta: puoi tagliare alla base con le cesoie, ma idealmente, per fare come gli scienziati, è meglio tirarla per avere anche il suo sistema di radici che rimuoverà il più grande di la terra senza danneggiarla. Mantieni il fiore, i semi e le altre peculiarità che la pianta avrebbe, mettendoli delicatamente in un sacchetto di plastica che tieni il più fresco possibile, e soprattutto non al sole. Assegnerai un numero al marcatore sulla borsa e creerai una carta a questo numero in un quaderno per registrare tutte le informazioni che potrebbero essere utili come: nome della pianta, se lo conosci, data del ritiro, luogo, altitudine, caratteristiche specifiche (odore, colore...).

Fai lo stesso con altre piante e foglie di alberi. Non conservare troppi campioni perché potrebbero essere danneggiati dal fatto che sono troppo stretti nella borsa o nel cestino, e soprattutto devi prevedere il tempo necessario per prepararli ad asciugare per una seconda vita nel rifugio...

Piante raccolte a secco

Quando arrivi a casa, prendi una tavola di legno della misura minima A3. Coprire con alcuni fogli di giornale su cui allungare e disporre la prima pianta in modo che appaia visibilmente tutte le sue caratteristiche quando si è asciugata. Segna il suo numero sul giornale in modo da non perdere la sua identificazione. Metti un nuovo strato di giornale sopra di esso.

Rinnova l'operazione con le altre piante in modo che ciascuna sia presa tra due strati di un tipo di cartella di giornale.

Finirai mettendo una tavola di legno simile a quella del fondo e sarai in grado di zavorrarla in modo che le piante siano appiattite bene. Tieni questa pila di macchine da stampa in un luogo asciutto, per non parlare cambiando i giornali ogni giorno all'inizio e poi spaziatura, in modo che non si sviluppino muffe o marciume. A seconda dello spessore e della costituzione delle piante, occorrono da 15 giorni a 3 settimane per completare l'asciugatura.

Montare o "attaccare" le piante

foglie secche per erbario

Il passo finale è ora quello di "legare" le piante per esporle e conservarle. Prendi una foglia, posiziona delicatamente la pianta essiccata e fissala con strisce di carta o strisce di carta che fisserai con la colla. Non usare il nastro perché perde la sua adesività nel corso degli anni.

Le seguenti indicazioni che è necessario scrivere alla lavagna devono essere fatte con estetismo in modo che il tuo erbario sia piacevole da consultare: nome comune francese, nome botanico latino, luogo e data del raccolto. Puoi aggiungere qualsiasi informazione aggiuntiva che ritieni sia interessante.

Puoi mettere questi fogli in un tavolo da disegno o in un raccoglitore. Inserire un foglio di carta di cristallo tra ogni foglia con una pianta per proteggerlo meglio.Conserva il tuo erbario in un luogo asciutto e continua ad arricchirlo durante le tue escursioni!

Loading...

Video: Come realizzare un erbario.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici