Come Trapiantare Un Albero?

Loading...

Loading...

Come trapiantare un albero

Può accadere che un albero sia piantato in un posto senza rendersi conto che quando si sviluppa sarà troppo vicino a un edificio o nel passaggio o che invaderà il vicino. Quindi, prima che sia troppo tardi, e per evitare di abbattere l'albero, puoi trapiantarlo.

Quando trapiantare un albero?

Il trapianto di un albero può essere fatto dalla caduta e l'inverno, all'incirca da novembre a febbraio, evitando, naturalmente, periodi di gelo pesante che sarà in ogni caso la terra troppo difficile.

Trapiantare un piccolo albero

Cominciamo con la più semplice: si tratta di un giovane che ha le dimensioni di un arbusto o di conifere non è molto grande, è appena tagliato un tumulo attorno al tronco ad una distanza che permette di integrare quante più radici possibili all'interno. Terreno abbastanza chiaro intorno per creare una sorta di fossato che consente di avere un accesso più facile all'orizzontale per inserire al meglio la lama della vanga, sotto il sistema di root, per ottenere trazione.

Idealmente, devi uscire dalla grande zolla senza rompere o scoppiare, in modo che le radici rimangano nel loro "elemento" quando l'albero viene ripiantato altrove.

Trapiantare un grande albero

Non transplanterez un'antica quercia, naturalmente, ma è possibile trapiantare gli alberi che hanno già un piccolo tronco fissato saldamente al suolo: un massimo di 25 cm circonferenza massima, circa 8 cm di diametro in prossimità del suolo, al fine di garantire la massimo di una buona ripresa.

Come trapiantare un albero

Più grande è il tronco, maggiore sarà il diametro della zolla che sarà necessario tagliare e spostare durante il trapianto, il che ovviamente non garantisce che rimanga compatto.

Lo spessore della zolla deve essere il più spesso possibile (almeno 40 cm). Procedi come un piccolo albero, scava una trincea abbastanza larga attorno alla pallina della radice per inserire la vanga più facilmente leggermente orizzontalmente per ottenere la trazione intorno alla radice a poco a poco. Taglia le radici della potatrice che sono state un po 'tosate dalla vanga ma non toccate le radichette, saranno le prime a riacquistare la nuova posizione.

Se la zolla della radice è troppo pesante, farla scivolare su un telone accanto ad essa in modo che possa essere spostata più facilmente nella nuova fossa di semina. Non esitate a tagliare alcuni rami, per facilitare il recupero.

Più piccolo o più grande, l'albero trapiantato dovrebbe essere annaffiato regolarmente per aiutarlo a riprendere: ci vuole un intero anno per essere sicuri che il recupero sia confermato.

Loading...

Video: Come sradicare e trapiantare un albero senza danneggiarlo.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici