Insetti: Tutti Utili In Giardino!

Loading...

Loading...

Coccinella a 7 punti

Afidi predatori, la coccinella è l'amica dei giardinieri. È lontano dall'essere l'unico a divorare questi parassiti!

Intervista: Mathieu de Flores, responsabile dell'animazione di Spipoll, un programma scientifico partecipativo, presso l'Office Insectes Environnement - OPIE.

Quali sono le principali categorie di insetti che si possono trovare nei nostri giardini?

Ci sono insetti impollinatori: molto di ciò che mangiamo dipende da loro. Attratti dai fiori, trasportano il polline e concimano i fiori che danno frutta e verdura. Ci sono insetti predatori che mangiano altri insetti; parassiti di insetti, consumatori primari di piante coltivate; insetti risorsa, che servono da cibo per altre specie come passeri o altri insetti; e insetti che svolgono una funzione di riciclaggio nutrendosi di materia organica di animali morti o dei loro escrementi.

cetonia

Se trovi grandi larve bianche in una piantatrice, non eliminarle: sono probabilmente larve di chetoni, che partecipano alla fabbricazione del terriccio; una volta adulti, diventano insetti impollinatori.

Ci sono insetti "dannosi"?

Dobbiamo dimenticare il termine "dannoso" e piuttosto porre la seguente domanda: questo insetto sarà un problema con i miei raccolti? Pertanto, dobbiamo trovare il giusto equilibrio tra le popolazioni di insetti problematici e coloro che possono liberare il giardino. Se agli afidi fosse permesso di crescere in un ambiente privo di predatori e con abbastanza cibo, coprivano rapidamente il pianeta perché avevano un alto tasso di riproduzione; alcune specie depongono già uova fecondate e persino cloni. Da qui l'importanza di non limitare il giardino a un prato troppo spesso falciato e una rosa, senza predatori per gli afidi come le coccinelle...

afide

Non lasciare il campo aperto per gli afidi... ma non dimenticare che non c'è una coccinella senza un afide!

Come lavorare su questo equilibrio e attirare gli insetti?

È importante creare piccoli ambienti nel tuo giardino: un'area selvaggia in cui puoi esprimere la vegetazione spontanea, un'area non tagliata, una catasta di legna... se sei annoiato dalle vespe che, estate, vieni a riposare sui frutti maturi che vengono consumati a tavola, è forse perché non c'è, nel giardino, delle risorse sufficienti per nutrirli: creare un mini-ecosistema selvaggio permetterà loro di trovare cibo Se nel tuo giardino non hai una pila di legno morto o di alberi morti, un insetto hotel è un buon sostituto, che ti permette anche di osservare insetti come le api selvatiche. Si può installare un composto di steli cavi (non eccedere 8 mm di cavità utile) per esempio vicino ad un albero da frutta, esposto a sud / sud-est, per attirare gli osmosi.

Api solitarie

Attrarre le api selvatiche vicino a un frutteto garantisce l'impollinazione di qualità.

Gli insetti disabitati come le mosche, ad esempio, o le vespe, sono utili in giardino?

C'è un numero molto grande di specie di mosche che hanno diversi ruoli: prima si sviluppano nel terreno, nel legno in decomposizione o negli animali morti; da adulti, svolgeranno un ruolo importante nell'impollinazione.

Vola con riflessi metallici

Le mosche partecipano anche all'impollinazione.

Inoltre, un numero di passeriformi come le tette mangia mosche: occupano un posto importante nella catena alimentare.

sirfidi

Le sirene e le sirene ibernate, due vespe "camuffate" da matto mangiano, nello stato di larve, afidi, come le coccinelle.

Per quanto riguarda le vespe, se stabiliscono un nido nel giardino, e se è abbastanza lontano dalla casa o un'area giochi per bambini, è meglio tenere questo nido: le larve divorano la carne insetti e adulti impollinano. Così, vespe solitarie paralizzano la loro preda e poi si sdraiano su di esso per nutrire le loro larve. Un nido di 1000 vespe, decine di migliaia di insetti saranno divorati nel giardino.

Nido di vespe

Un nido di vespe abbastanza lontano dalla casa non dovrebbe essere sistematicamente eliminato.

Partecipa alla ricerca scientifica!

Un giardino, una macchina fotografica e un po 'di tempo libero? Partecipa alla Spipoll, Follow-up fotografico di POLLinator Insects, un progetto scientifico partecipativo creato su iniziativa del Museo di Storia Naturale e dell'Ufficio per gli Insetti e il loro ambiente (OPIE). Il principio? Ogni partecipante è invitato a fotografare, per 20 minuti, tutti gli insetti che si presentano su un fiore definito. Tutti questi dati fotografici consentono un'analisi spaziale delle reti di impollinatori in Francia, in un momento in cui le specie impollinatrici come le api selvatiche sono sempre più minacciate dai cambiamenti climatici, dall'urbanizzazione o dall'intensificazione dei cambiamenti climatici. agricoltura. Vuoi iniziare? The Spipoll ti offre tutorial online.

Loading...

Video: Come usare gli insetti utili in giardino.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici