Tosse Canina: Sintomi, Trattamento E Prevenzione

Loading...

Loading...

La tracheobronchite canina infettiva, più comunemente nota come tosse canina, è una delle malattie più comuni nei cani. È una condizione dell'apparato respiratorio i cui sintomi possono essere reminiscenza di quelli dell'influenza. La tosse del canile è molto contagiosa, da qui il suo nome: si diffonde come un incendio in luoghi che ospitano un'alta concentrazione di cani - fattorie, rifugi...

Tuttavia, nessun cane è immune, anche se non vive con i congeneri perché la malattia può essere trasmessa per semplice contatto "naso a naso" durante una gita, per esempio. Si richiede cautela se si osserva una tosse nel cane.

Tosse Kennel

Da dove viene la tosse del canile?

Diversi virus e batteri possono causare tracheobronchite canina infettiva, compresi i batteri Bordetella bronchiseptica, il virus respiratorio parainfluenza e canino adenovirus. La tosse del cucciolo è una co-infezione, cioè deriva dalla contaminazione simultanea di vari agenti patogeni, con possibile superinfezione da parte di batteri "opportunistici".

Il contagio avviene per via aerea solo quando i cani colpiti tossiscono o starnutiscono. Può anche avvenire attraverso superfici contaminate o attraverso il contatto diretto con l'animale malato. I sintomi compaiono da tre a cinque giorni dopo l'infezione e, anche giorni o addirittura settimane dopo la loro morte, la malattia può continuare a diffondersi e le ricadute possono verificarsi in individui più deboli. Talvolta le sequele di tosse persistono a lungo.

I sintomi della tosse del canile

La tracheobronchite canina infettiva esiste in due forme cliniche: la forma semplice ha un'evoluzione spesso favorevole e di solito può essere curata entro tre settimane. La forma complessa, fortunatamente più rara, può portare a complicazioni e trasformarsi in broncopolmonite. Il soggetto colpito soffre poi di febbre e naso che cola a volte purulento.

Senza gestione, il cane può morire rapidamente della malattia. I sintomi generali della tosse del canile sono tosse secca, possibilmente accompagnata da vomito, naso e naso gocciolante, starnuti e perdita di appetito. Nei casi più gravi, il cane presenta affaticamento grave, febbre e difficoltà respiratorie più gravi.

Quale trattamento per la tosse del canile?

Per quanto riguarda l'influenza, il trattamento della tracheobronchite canina è relativamente basilare: consiste nella somministrazione di antitosse per combattere la tosse e gli antibiotici in caso di affezione più grave. Saranno necessarie diverse settimane di trattamento per eradicare la malattia, con un rischio reale di contagio per gli altri cani. Questo trattamento può essere lungo, doloroso e costoso e durare fino a 6 settimane.

Il veterinario sarà in grado di valutare la gravità dell'infezione attraverso un esame clinico completo, così come un esame del sangue, e a volte utilizzerà una radiografia del torace per determinare la gravità del coinvolgimento respiratorio. In caso di infezione batterica, il trattamento antibiotico diventa essenziale e, in caso di fallimento, si deve sospettare un'infezione più grave dei polmoni. Il cane dovrà quindi essere ricoverato per ricevere più cure intensive.

I vaccini contro la tosse del canile

La vaccinazione è l'unica misura efficace, anche se il vostro cane non è particolarmente in contatto con altri cani come solo uno sfortunato incontro con un individuo infetto in modo che il virus si trasmette istantaneamente. Vi sono due tipi di vaccino tracheobronchite infettiva canino, per via intranasale o endovenosa. La scelta del vaccino è fatta in base alla diagnosi del veterinario e allo stile di vita dell'animale, perché bersaglia diversi virus. Il vaccino per via endovenosa è più comunemente usato in combinazione con parvovirus a coppa e cimurro e deve essere rinnovato ogni anno.

Loading...

Video: Bpco, facilmente prevenibile ma non sottovalutare tosse e catarro ripetuti.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici