La Larva Del Maggiolino O Verme Bianco: Come Liberarsene

Loading...

Loading...

larve di coleottero

Nel giardino, ci sono due categorie di creature. Da un lato, ci sono quelli che partecipano alla buona crescita delle piante. D'altra parte, ci sono quelli che devastano le culture. La larva del chafer fa parte di quest'ultima categoria.

Cockchafer o Cetonia

Il coleottero è un coleottero scarabeo della famiglia Scarbeidae. È considerato uno degli insetti più dannosi nel giardino, nello stato delle larve. È bianco crema con una macchia nera all'estremità dell'addome. La sua testa è più scura del resto del corpo, la schiena è liscia e l'addome ha un aspetto più fine. C'è una tendenza a confondere le larve del maggiolino con quelle della cetonia. È importante distinguere tra i due, poiché le larve di cetonia si nutrono esclusivamente di materia organica morta. Le larve di Cetonia hanno peli rigidi sulla schiena e gambe più corte.

Per quanto riguarda la larva del rinforzo, può rimanere nel terreno per 3 anni in giardino e danneggiare le verdure di radice, diventando più importante ogni primavera. Nel primo anno, la femmina rimette le uova a pochi centimetri da terra. Dopo 4-5 settimane, le larve iniziano a nutrirsi di radici. In questa fase, le devastazioni non sono ancora molto visibili. Alla fine dei bei giorni, le larve bianche affondano ulteriormente nel terreno, a circa 50 cm e cominciano a svernare. Si svegliano la primavera successiva, più voraci della scorsa volta senza privarsi delle radici. Durante l'inverno successivo, le larve si abbassano di 20 cm e ritornano in letargo. La primavera successiva, iniziano a usare il giardino prima di tornare un'ultima volta a 1 metro di metro per ibernare e liberarsi dallo stato di larva per diventare un "imago". L'insetto vola via, pronto per riprodursi e ora si nutrirà con le foglie del tuo giardino ornamentale...

Distruggi la larva del rinforzo

maggiolino

Per rilevare la presenza delle larve dei coleotteri di giugno, bisogna naturalmente prendersi cura regolarmente del proprio giardino. Le piante che sembrano mostrare crescita lenta o ingiallire possono mostrare segni di attacco delle larve. Quando si lavora la terra, è possibile trovarne alcuni. È ora di approfittarne per rimuoverli.

Possono essere lasciati all'aperto a beneficio degli animali che li amano, come i ricci e diverse specie di uccelli. Su questo punto, le galline fanno ottimi cacciatori di larve di cockchafer. Dare loro una piccola passeggiata in giardino è molto utile. Se hai talpe nel tuo giardino, troverai l'interesse a completare il lavoro.

Se questi metodi non risolvono ancora il problema, possiamo affrontare la via forte. Per questo, sono raccomandate due soluzioni.

  • Il primo è usare il fungo Beauveria brongniartii. In primavera, il fungo è incorporato nel terreno e agisce sulle larve.
  • Il secondo metodo è quello di ottenere nematodi ausiliari come Eterorhabditis bacteriophora, Steinernema feltiae o Steinernema carpocapsae che non sono dannosi per altri ausiliari del giardino, delle piante o dell'uomo. Sono vermi parassiti microscopici che si nutrono di parassiti larvali infiltrandoli per avvelenarli. In commercio, sono presentati in bustine il cui contenuto sarà diluito in acqua. Basta aggiungere la miscela all'acqua e spruzzare il terreno contaminato. Una volta nel terreno, i nematodi attaccano il nemico. In quasi una settimana, le larve vengono sradicate. Non è necessario, tuttavia, introdurli come preventivo, la loro azione agisce solo se ci sono larve da affrontare.

(Photo credit larve CC BY 2.5 - Isabelle Diana)

Loading...

Video: la disinfestazione del terreno.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici