Tutto Sulle Piante Di Confine

Loading...

Loading...

Piante di confine

1. Le felci, più forti di quanto pensiamo
il piccolo felci, in primo piano, sono millepiedi (Phyllitis scolopendrium), noto anche come lingua di cervo. I più grandi, dietro, sono polisties con setole (Polystichum setiferum).
il millepiedi sono felci sempreverdi abbastanza resistenti da resistere a -15° C, terreno calcareo e persino un soffio secco che passa...
il polystics sono anche persistenti e resistenti. Il confine rimarrà bello tutto l'inverno.
2. Epimedi, da usare più spesso
il Epimediums (qui in compagnia di felce di piume di struzzo, Strutchiotteri Matteuccia), rimangono ancora sottoutilizzati a casa. Tuttavia, sono persistenti, crescono in condizioni incredibili (competizione con altre piante, ombra, siccità...) e fanno meraviglie sul confine. I loro fiori sono spesso fotografati da vicino, ma dobbiamo ammettere che l'effetto è ingannevole: sono belli, ma piccoli, effimeri e in parte nascosti dalle foglie. Quindi, goditi gli epimedium per il loro vero vantaggio... il loro fogliame.

Perché i confini non giocano un ruolo tanto importante quanto i massicci? Anche se hanno messo sotto il bordo termine sia elementi inorganici come piante o filari di piante, resta il fatto che queste piante sono lì per segnalare che una strada che massiccia, che una scala Sono, in un certo senso, gli ultimi ritocchi del giardino, come un bellissimo festone su un vestito o una treccia su un arazzo. Questo è il motivo per cui possiamo permetterci di giocare con le piante, di immaginare tracciati originali e di spingere sempre più lontano i confini dell'esercizio, per la gioia degli occhi.

Un lavoro di arte vegetale

Piante di confine

1. Una suite tutta in curva
Le palle di bosso di queste dimensioni costano... un braccio, ma quando partiamo da piccole piante alte 20-25 cm, siamo sorpresi dalla velocità di crescita (una volta passato il primo anno di installazione di root). Ci vuole meno di un decennio per ottenere questo risultato.
Il più difficile è accettare di tagliare tutti questi bellissimi scatti... è la condizione sine qua non per ottenere sfere piuttosto dense...
2. La fantasia di un gioco di linea
Chi ha detto che un confine doveva essere dritto? Non è scritto da nessuna parte! Qui, il giardiniere si è divertito a sventolare il bordo della scatola, ben incuneato contro un altro bordo, molto dritto questo. Un consiglio per piantare i bordi in modo economico: recuperare i fili più lunghi, rimuovere le poche foglie dal fondo e inserirle nel terreno. Il rooting è garantito quasi al 100%.

Le scale sanno come circondarsi

Piante di confine

1. Osa il colore viola
Che allestimento! La panca in teak Edwin Lutyens in cima delle sue scale, come un trono per conquistare... Le due rampe di gradini di pietra, orlato un bordo teatrale Berberis viola, tulipani rosa foderato in viola e appare in posti per mangiare scale. E uno splendido Viburnum macrocephalumcon bei pompon bianchi, come una tenda sopra la panca...
Se vuoi vedere l'intero giardino, dovrai viaggiare in Inghilterra e andare a Pashley Manor nell'East Sussex. Questo giardino eccezionale è aperto dal 1° aprile al 30 settembre. Ok, non è la porta successiva... ma, in fondo, perché no?
2. Un disordine disordinato
Qui, una svolta di 180°, rispetto alla scena precedente: La raffinatezza inglese lascia il posto a un bambino buono naturale, con questo confine di Pennisetum villosum (Grass-auxécouvillons). Questa bella erba cresce nel terreno comune, e anche povera, non troppo secca per rinfrescarsi. In inverno, deve essere protetto al di sotto di -3° C.
Questa scena è stata scattata alla scuola Breuil di Parigi. Questa scuola di mestieri del paesaggio apre regolarmente le sue porte... Per vedere assolutamente!
Rens.: Ecoledubreuil.fr.

6 buone piante di confine

Borders disegnare la struttura giardino, ammorbidire troppo rettilinei curve surlignent, mettere un tocco di colore al posto giusto, rendendo il passaggio tra le strade e massiccia, prato e piantagioni... Tutte le specie non sono adatti al limite, a destra. Le piante devono soddisfare rigorosi criteri:

  • essere belli tutto l'anno, avere un aspetto pulito e ordinato
  • non spargere troppo (sul prato, sui corridoi)
  • non essere troppo alto, altrimenti nascondi le piante sullo sfondo
  • non chiedere manutenzione troppo lungo.

Piante di confine

1.La bergénia, un indistruttibile vivace(Bergenia cordifolia)
Cresce al sole o all'ombra parziale (all'ombra completa, non fiorisce quasi), in terreno calcareo e asciutto, nonché in terreno fresco (dove è ancora più bello). Si noti che esistono forme compatte ("Baby Doll").
manutenzioneTagliare le foglie danneggiate e rosolate un po 'tutto l'anno e fare una grande pulizia a marzo, per valorizzare i fiori.
2. Lavanda, grande... ma non tutto (Lavandula sp.)
Se non hai molto spazio, scegli una piccola lavanda compatta come Lavandula angustifolia 'Dwarf Blue' (40 x 60 cm per adulto). Pieno sole e terra drenata, non troppo ricca, sono obbligatori (specialmente in inverno).
manutenzione: potare dopo la fioritura, senza scendere troppo in basso perché la lavanda non cresce sul vecchio legno...
3. Gli heucheres, caleidoscopio di tutti i tipi (Heuchera sp.)
La gamma di heucheres è diventata così vasta che ti perdi: ci sono tutte le taglie, tutti i colori... Non hanno tutti la stessa robustezza (vedi n. 109 della Détente Jardin). Inizia con valori sicuri come "Caramel" o "Palace Purple".
manutenzioneTaglia le foglie danneggiate e sostituisci i piedi morenti con i polloni prelevati dalle altre piante.

Piante di confine

1. Le tiarelle, ombra speciale(Tiarella cordifolia)
Le cugine degli heucheres, sono migliori delle seconde in situazioni di ombra e la fioritura, mentre la leggerezza, è un po 'più appariscente.
manutenzione: rimuovi fiori appassiti e foglie danneggiate. Strappa i piedi che escono dal confine e rimpiazzali altrove.
2. Un geranio all terrain(Geranio macrorrhizum)
Cresce in terreno piuttosto ricco e fresco, ben drenato, mezz'ombra e anche in ombra totale. La sua robustezza è perfetta. 'Spessart' ha un'abitudine più compatta rispetto alla specie.
manutenzionesi estende e può giocare la copertura del terreno. Per rimanere ai margini, strappare (e ripiantare altrove) tutto ciò che esce dai limiti.
3. Aubriet, un classico(Aubrieta sp.)
Una perenne persistente, regina dei giardini rocciosi. Sole e terreno imperativi ben drenati, terreno calcareo preferibile per questa piccola pianta (alta 10 cm), letteralmente coperta di fiori in primavera.
manutenzione: tagliare con le cesoie quando la silhouette è persa (dopo la fioritura) e l'acqua se è veramente secca.
Loading...

Video: Quale deve essere la distanza minima tra gli alberi al confine?.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici