Tintori Di Garance (Rubia Tinctorum), Colorante Rosso

Loading...

Loading...

La più folle dei tintori (Rubia tinctorum) è una pianta perenne originaria dell'Europa sud-orientale, dell'Asia occidentale e del Nord Africa. Fu coltivato a lungo nel Sud della Francia, specialmente nel Vaucluse, in garancières, per la colorazione rossa fornita dalla sua radice di rizoma che può misurare fino a 80 cm.

Tintori di Garance (Rubia tinctorum), colorante rosso

Un'altezza fino a 1 metro, gambi di robbia sono prostrato o rampicante, coriacee, verde scuro, collegati da 6 a volute, disponibile con spine uncinate che permettono alla pianta di salire sopra la il resto della vegetazione circostante si basa su di esso.

Nelle ascelle delle foglie sono piccoli fiori gialli con 4 petali acuti che danno bacche rotonde nere quando sono mature, le dimensioni di un pisello.

La più folle dei tintori è rustica e sostiene anche la siccità. I rizomi vengono raccolti dopo 3 anni in modo che abbiano tutte le loro qualità coloranti.

Gli animali che pascolano nei prati lo mangiano, che macchia le loro urine, latte, tessuti e ossa.

  • Famiglia: Rubiaceae
  • Tipo: perenne
  • Origine: Europa orientale, Asia occidentale e centrale
  • Colore: fiori gialli
  • Semina: si
  • Taglio: no
  • Piantare: spontaneo
  • Fioritura: estate
  • Altezza: fino a 1 m

Terreno ideale ed esposizione per la follia del tintore

Madder preferisce terreni profondi, ricchi, umidi ma ben drenati per prevenire la decomposizione. Le piace il caldo e il sole ma si svilupperà anche in ombra parziale.

Moltiplicazione della follia dei tintori

La madder è una pianta selvatica che non cresce nel giardino: se è lì, avrai problemi a sbarazzartene perché il rizoma è così profondo che è difficile sradicarlo completamente. È propagato naturalmente dalla dispersione dei semi attraverso gli uccelli che mangiano i semi e li diffondono attraverso i loro escrementi.

Come riconoscere la follia dei tintori

La pazza dei tintori ricorda un po 'le mannaie (Galium verum) o quaglia, ma le sue foglie sono meno sottili e, soprattutto, sono leggermente dentate con ganci agli angoli dell'asta. Entrambi hanno tracce di rizomi.

Gli ingredienti attivi e tossici della follia dei tintori

I rizomi contengono derivati ​​antrachinonici, tra cui alizarina e purpurina, due coloranti rossi e un iridoide, asperuloside. In passato, questa radice era la tintura rossa più usata perché era la più forte: i pantaloni degli zuavi del tempo e le uniformi dei soldati del diciannovesimo secolo, con il loro colore brillante, attestano le immagini! Ha anche servito molto come pigmento per l'acquerello.

Le virtù medicinali della madder dei tintori

Madder è stato anche usato per le sue proprietà diuretiche, per eliminare calcoli renali o calcoli biliari, ma poiché ha qualche irritante tossicità per l'intestino, non è più permesso di vendere nell'erboristeria dal 2011.

Altre varietà di matti

La matta dei tintori ha un cugino molto più comune nella natura del Sud della Francia e dell'Occidente: il viaggiatore più matto (Rubia peregrina), che ha un vecchio potere colorante rosa.

La famiglia delle Rubiacee a cui appartiene la madder conta piante come il Gaillet o il latte di quaglia, il caffè, la gardenia...

L'uso delle piante per guarire deve essere fatto chiedendo a un medico, un farmacista o un erborista. Le donne incinte, le persone con malattie croniche e gravi o l'assunzione di farmaci dovrebbero consultare un medico prima che l'automedicazione possa portare a effetti avversi, comprese le interazioni farmacologiche.

(credito fotografico H. Zell - Lavoro personale, CC BY-SA 3.0)

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici