I Giardini Più Belli Del Mondo In 15 Foto

Loading...

Loading...

Giverny Garden

Giverny (Alta Normandia, Francia). Era il giardino di Claude Monet, uno dei più famosi e più visitati della Francia. Progettato nel diciannovesimo secolo, questo giardino è composto da due grandi parti: il Clos Normand, un giardino di fiori e colori che evoca le tavolozze dei colori utilizzate dal pittore, che si trova intorno alla sua casa; l'altro giardino ospita il famoso laghetto delle ninfee che ha ispirato molti dipinti a Claude Monet.

Scopri altre foto del giardino di Claude Monet.

Keukenhof (Smooth, Olanda del Sud, Paesi Bassi)

Parco di Keukenhof nei Paesi Bassi

Questo è il parco dedicato alle lampadine, lampadine che fanno la reputazione dell'Olanda per secoli. Sparsi su 32 ettari, Keukenhof attrae visitatori da tutto il mondo che percorrono i 15 chilometri di sentieri alla scoperta di giganteschi dipinti di piante. Ogni anno vengono piantati milioni di bulbi a fioritura primaverile: tulipani, muscari, narcisi, narcisi, fritillari... per creare decorazioni colorate in marzo-aprile. Non c'è da stupirsi di trovare questo spazio nella nostra classifica dei giardini più belli del mondo. Giardino di erbe creato nel XV secolo su quello che in origine era una tenuta di caccia della principessa Jacqueline de Hainaut, Keukenhof fu poi ulteriormente trasformato nel XIX e XX secolo come oggi.. Ospita un festival di lampadine dal 1949.

Scopri Keukenhof e altri giardini dove vedere i tulipani.

Prospect Cottage (Dungeness, Kent, Regno Unito)

Garden Prospect Cottage nel Regno Unito

Ambientato nel XX secolo, questo piccolo giardino si trova sulla scogliera rocciosa di Dungeness. È il lavoro di Derek Jarman (regista, sceneggiatore e attore). La scelta delle piante è stata verso specie che resistono al sole, ai venti salini e alla siccità. Ci sono papaveri e calendule che coesistono con cavoli marini, santolines, cisti, ciuffi di assenzio. Il paesaggio roccioso è punteggiato da selce, cerchi di pietre e letti di ghiaia. Derek Jarman, affascinato dagli allineamenti dei siti megalitici, è stato ispirato a creare cerchi di pietre coscienti. Driftwood è anche molto presente nelle composizioni di Derek Jarman. L'artista è stato in gran parte ispirato ai giardini di Gertrude Jekyll, Beth Chatto e Christopher Lloyd per immaginare il suo lavoro.

Powerscourt (County Wicklow, Irlanda)

Giardino di Powerscourt in Irlanda

L'Italian Spirit Garden si affaccia sul Monte Pan di Zucchero.

È uno dei giardini più belli d'Irlanda, uno dei più famosi. È opera dell'architetto paesaggista Daniel Robertson, ed è stato progettato nel XIXe secolo intorno a una casa palladiana risalente al XVIIIe secolo. In un ambiente dove la natura è molto presente, il designer ha immaginato un giardino all'italiana che si impone per la sua rigorosa disposizione. Questo vasto spazio nell'anfiteatro è organizzato in 7 terrazze di erba su cui sono piantati massicci composti da masse di rose e fiori estivi. La lavorazione del terreno è sofisticato, con un lungo cammino in mosaici di ciottoli bianchi e neri, decorato con forme classiche, che conduce ad una doppia scalinata che circonda l'acqua della seconda terrazza ", si legge nel libro. C'è anche un giardino giapponese.

Garden chalet (Gstaad, Svizzera)

Chalet giardino in Svizzera

Situato su poco meno di un ettaro, questo giardino è opera dell'architetto paesaggista francese Louis Benech. È il risultato di un felice connubio tra lo stile naturale ispirato ai paesaggi montani circostanti e un layout rigoroso e controllato, riferito alla superba stazione sciistica di Gstaad. Attorno a un grande prato, sono organizzati in diverse imponenti piante dominanti piuttosto basse, per lo più indigene. Il matrimonio di specie, per la maggior parte rustiche, permette di avere una fioritura diffusa per molti mesi, e può iniziare in primavera quando la neve si scioglie. Strutture di bosso e tassi sono organizzate in compartimenti in un angolo del giardino.

Olinda (Victoria, Australia)

Fern Garden in Australia

Una piscina naturale in uno dei giardini più belli del mondo dominato da un enorme Eucalyptus regnans Australiana.

Le novità, questo giardino è il lavoro del paesaggio australiano di Phillip Johnson che si è già distinto al Chelsea Flower Show di Londra nel 2013. E 'il giardino personale di Philip Johnson si estende su 2 ettari di terreno ripida. Durante la progettazione, il progettista del paesaggio ha ideato metodi per prevenire possibili frane; portò un grande volume di materiali (sabbie, pacciame e pietre) e cercò di ricreare un ambiente naturale. L'acqua - recuperata e riciclata - è onnipresente nel giardino dove circola attraverso una rete di stagni e bacini idrici. È anche un cespuglio di protezione antincendio che circonda la casa. La vegetazione dà un posto privilegiato alle piante australiane come le felci arboree (Dicksonia antartide) e l'eucalipto senza dimenticareAcacia dealbata.

Liu Yuan: Garden "indugiare" (Suzhou, Jiangsus, Cina)

Giardino Liu Yuan in Cina

Il grande lago nel giardino è circondato da rocce e edifici.

Come è scritto nel libro: "Una volta passato un labirinto di stanze buie, il visitatore emerge in un idilliaco paesaggio bucolico". È così che viene presentato questo giardino di 35 ettari, la cui struttura si è diffusa su diversi secoli: il XVIe (creazione), XIXe e XXe (Restauro). Questo è l'antico giardino del funzionario di corte Xu Taishi la cui creazione è in gran parte pensata da un paesaggio naturale. È composto da un grande specchio d'acqua, montagne artificiali e ponti coperti di glicine. Questo non è un giardino, ma il giardino in un giardino con numerose piante che danno l'impressione di trovarsi in un paesaggio naturale: alberi di bambù e arbusti sempreverdi, banani, viti e peonie... Questo giardino ospita anche un collezione di 500 penzaï (bonsai cinesi), un giardino di foresta in pietra con rocce scultoree e un'imponente collezione di steli incisa da più di cento calligrafi.

Scopri la nostra selezione di bellissime peonie

Kenroku-en (Giardino dei sei attributi)

Kenroku-in giardino giapponese

In questo giardino ci sono meno di quaranta specie di ciliegi. Qui, nevicate inaspettate sulla fioritura primaverile.

Questo giardino paesaggistico di 11,5 ettari è stato progettato tra il XVIIe e XIXe secoli. I sei attributi si riferiscono a: antichità, artificio, panorami, isolamento, spazio e acqua in abbondanza). Ospita la cascata Emerald, "la più antica del Giappone nel suo genere", come menzionato nel libro. Il grande laghetto centrale è circondato da numerose piccole piscine "collegate da sentieri e ruscelli intrecciati". Molti alberi (8750) di 183 specie diverse forniscono lo spettacolo, specialmente in primavera, quando i 400 alberi di ciliegio sono in fiore. Le azalee poi prendono il sopravvento, quindi il fogliame colorato in autunno (zelkova dal Giappone Zelkova serrata ; aceri (Acer palmatum cvs.)

Scopri i 10 giardini giapponesi più belli da visitare in Francia.

I giardini del castello di Villandry (Valle della Loira, Centro, Francia)

I giardini di Villandry

Il giardino ornamentale è composto da 9 quadrati identici piantati con verdure e frutta ai bordi.

Questo è uno dei giardini più belli che possiamo visitare quando andiamo a scoprire i castelli della Loira. In questi giardini fatti all'inizio del XXe secolo - ricostituzione dell'originale (i primi giardini furono creati nel XVIe secolo) il visitatore scopre orti, letti a schiera con un layout rigoroso. In particolare, godetevi il giardino dell'amore con i suoi confini di bosso associati alle piante che simboleggiano l'amore tenero, l'amore appassionato, l'amore volubile e l'amore tragico. Scopri anche il lago - "una conca circondata da prati geometrici"; il giardino del sole che ricorda più un giardino naturale con le sue masse perenni tra cui circolano sentieri erbosi.

Scopri i giardini di Château de Villandry di notte.

Jardim do Palacio dos Marqueses da Fronteira (Benfica, Lisbona, Portogallo)

Giardino del Palacio dos Marqueses de Fronteira

Vicino alla cappella, la piscina ornamentale con le sue belle pergamene.

I capolavori di questo giardino, gli azulejos (piastrelle di terracotta decorate tradizionali) sono onnipresenti in questo tipico giardino portoghese. Il colore blu domina in questo spazio verde di 0,4 ettari dove i parterres di motivi complessi intagliati in bosso sono piantati con rose.

Villa d'Este (Tivoli, Lazio, Italia)

Garden Villa Deste Fontaine

Come spiegato nel libro "L'acqua fornisce tre grandi stagni. I visitatori hanno accesso ai giardini dalla fontana dell'organo nella parte superiore, con vista sulla fontana della cascata alle terrazze e stagni per i pesci."

Superbo esempio dei giardini del Rinascimento italiano, i giardini della villa d'Este furono convertiti nel XVI secolo. Riservano molte sorprese ai visitatori poiché vengono scoperti man mano che avanzano dal basso verso l'alto delle terrazze.Lecci e cipressi, specie con frequenti fogliame frequenti nei giardini italiani, cotoient i punti d'acqua (fontane e alcuni getti d'acqua il cui rumore accompagna i camminatori). Molte statue e sculture adornano le terrazze.

Peterhof (San Pietroburgo, Russia)

Giardini Peterhof in Russia

"Nella Fontana di Sansone, l'eroe fa a pezzi la bocca di un leone, che simboleggia la vittoria della Russia sulla Svezia nella Guerra del Nord nel 1721. La bocca del leone lancia un jet alto 20 metri", secondo Samson. le spiegazioni fornite nel libro.

"Competere nei giardini acquatici di Versailles" è ciò che ha guidato Pietro il Grande all'inizio del XVIII secolo quando decise di costruire un palazzo estivo con giardini notevoli. E quale risultato! Grazie ai suoi giardini, Peterhof rimane oggi un luogo molto popolare per i turisti di tutto il mondo e un riferimento nel campo dei giardini. Situato sulle rive del Golfo di Finlandia, costruito su 120 ettari, è costituito da grandi cascate, numerosi stagni e getti d'acqua, letti piantati e molte statue dorate. Indiscutibilmente uno dei giardini più belli del mondo.

Abkhazi Garden (Victoria, British Columbia, Canada)

Abkhazi Garden in Canada

Come recita la didascalia del libro: "Questo prato e questo sentiero delimitato da erica e rocce sono chiamati fiume Yangtze perché ricordava a Peggy Abkhazi il paesaggio della sua ex casa in Cina".

Passato il fascino di copertura che nasconde completamente il giardino dall'esterno, camminare in un mondo fantastico: un giardino ispirato da Asia, nato nel XX secolo un incontro tra il suo creatore Marjorie (Peggy) Pemberton-Carter e Principe Il georgiano esiliato Nicholas Abkhazi, a Parigi negli anni 1920. Questo giardino è il risultato di 40 anni di lavoro. Evidenzia gli alberi e gli affioramenti rocciosi presenti sul sito prima dello sviluppo. I riferimenti alla Cina e alla sua vegetazione in particolare sono numerosi. Attraverso le stagioni, uno spettacolo colorato è offerto da rododendri, azalee, heather, hosta, gigli o ciclamini. I sentieri permettono di scoprire ogni angolo di questo giardino di dimensioni modeste: 0,6 ettari.

Giardini botanici di Huntington (San Marino, California, USA)

I giardini più belli di Huntington

In questi giardini del XXe secolo, un giardino nel deserto - qui il cactus del tronco d'oro - e un grande parco di 83 ettari convivono.

Questi giardini ospitano una delle più grandi collezioni botaniche del mondo. Comprende un giardino giapponese, un roseto, ma soprattutto un giardino nel deserto con piante di aree secche tra cui più di 5000 varietà di cactus e succulente. Le piante grasse più fragili sono protette in una serra dove ci sono Lithops (pietre vive), Welwitschia dalla Namibia e da molte altre piante.

Pearl Fryar Topiary Garden (Bishopville, Carolina del Sud, USA)

Pearl Fryer Garden negli Stati Uniti

In primo piano, l '"albero a lisca di pesce" ha chiesto al suo creatore più di sette anni di lavoro.

Pearl Fryar, l'uomo che ha creato questo straordinario giardino, non era un giardiniere, non sapeva nulla delle piante e ancor meno delle dimensioni. Era comunque appassionato di piante tagliate in arnosi fino a quando ne aveva 150 nel suo giardino: camelie, ginepri, agrifogli e cipressi, che dava nell'arco di trent'anni, forme strane, tutti più originali degli altri. Un appassionato di giardinaggio naturale, non usa prodotti chimici e preferisce pacciamatura ad aghi di pino ad altri metodi per mantenere il terreno umido. Nel mezzo del grande trono di un prato un messaggio in lettere rosse alto 2,40 m: Love Peace + Good Will. Per saperne di più su Pearl Fryar Gardens.

Leggere

Il libro

Tutte queste foto sono dai giardinieri giardino che libro discute in dettaglio oltre 250 giardini di tutto il mondo, selezionati da una giuria di esperti, e realizzati da giardinieri, designer, artisti, paesaggisti o orticoltori. Questa selezione è una collezione unica, riccamente illustrata. Passeggia in tutti i continenti per scoprire i giardini più belli del mondo.
Giardini di giardinieri, Phaidon. Libro a copertina rigida, 1200 illustrazioni a colori, 480 pagine. 65 €. Phaidon.

Loading...

Video: i giardini più belli del mondo.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici