Serpolet (Thymus Serpyllum), Timo Macinato

Loading...

Loading...

il timo (Timo serpillo) è una pianta più selvatica rispetto al suo cugino di timo (Thymus vulgaris) che incontriamo nei quattro angoli della Francia, ma soprattutto nel sud della Francia e nella sua gariga. Spingendo ovunque sui bordi della strada, nei campi e in montagna, questa lamiacea è caratterizzata da aromi più forti e più complessi. Con i suoi rami ramificati eccezionalmente bassi, il serpentino consente l'uso come rivestimento di fondo per il suo effetto di rivestimento; per non parlare del fatto che non teme il congelamento (-15° C).

timo selvatico (Thymus serpyllum)

I suoi fiori rosa-viola raggruppati in spighe terminali sono ricchi di nettare e quindi molto apprezzati dalle api e dai calabroni. Tuttavia, l'interesse per questo sotto-arbusto proviene principalmente dalle sue foglie sempreverdi e profumate. Infatti, questi sono molto utilizzati in cucina e dal punto di vista medicinale.

Fresco o secco, il serpentino è un ottimo esaltatore di sapori per piatti di carne, in salsa, ma è meglio aggiungerlo a fine cottura perché la sua essenza volatile evapora non appena il calore aumenta. Le sue essenze aromatiche (timolo, carvacrolo, linalolo...) permettono di estrarre un olio essenziale particolarmente utile. Nell'aromaterapia, così come nella fitoterapia, il serpente è molto popolare. Ha proprietà sostanzialmente identiche a quelle del timo cioè vie aeree antisettiche, digestive e tonico.

  • famiglia: Lamiaceae
  • tipo: arbusto perenne
  • origine: Bacino del Mediterraneo
  • Colore del fiore: rosa, viola, bianco
  • semina: Da aprile a maggio
  • taglio: Maggio-giugno e settembre
  • piantagione: primavera
  • fioritura: Da maggio a luglio
  • altezza: Da 3 a 20 cm

Terreno ideale ed esposizione per la semina di timo selvatico in giardino

Dal momento in cui il serpente ha il calore e i raggi del sole ottimizzati, un terreno leggero, sassoso, anche povero, andrà benissimo. Inoltre, più la terra è prosciugata, meglio è.

Semina, taglia e pianta timo selvatico in giardino

Le piantine vengono fatte in primavera, in una scatola fredda e poi trapiantate in secchi prima di essere messe in opera la primavera successiva. È meglio tagliare i gambi a maggio-giugno o settembre, sono molto facili da ottenere. La stratificazione naturale consente inoltre di raccogliere i marcot per farli radicare in secchi, in primavera o alla fine dell'estate.

La semina avviene a marzo-aprile distanziando i piedi di circa 30 cm.

Consigli di cura e coltivazione del serpente

Il timo selvatico ama i climi e gli ambienti asciutti. Non è necessario annaffiare anche quando non piove, tranne che per una lunga siccità. Erba se necessario

Contro una misura può essere fatto dopo la fioritura per mantenere una bella silhouette. Assicurati che il serpente non invada le piante circostanti.

Raccolta, conservazione e uso del timo selvatico

Il serpente viene raccolto come e quando necessario e si sta asciugando. È usato principalmente in infusione (da 10 a 20 g / litro di acqua per 10 minuti) per beneficiare delle sue proprietà medicinali. Profuma la cucina in un bouquet garni, oltre al timo.

Come il timo, purifica la bocca e pulisce le gengive e i denti.

Malattie, parassiti e parassiti del serpente

Il serpente non ha paura delle malattie o degli insetti invasori.

Posizione e associazione favorevole del serpente

Solido, piatto, vassoio, l'orto, un giardino roccioso, tra le pietre di un muro o il bordo, timo selvatico può essere installato ovunque e in particolare nei giardini aromatici.

Varietà raccomandate di timo selvatico per la piantagione di giardini

Tra le molte specie esistenti, menzioniamo Thymus serpyllum 'coccineum', Thymus serpyllum 'alba', molto foderato di fiori bianchi, Thymus serpyllum 'Elfin'come un tappeto di muschio con fiori rosa nel cuore dell'estate, Thymus serpyllum 'Pink Chintz', con foglie d'argento, Thymus serpyllum 'Lanuginosus' con foglie lanuginose...

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici