L'Olivo (Olea Europaea), Albero Emblematico Del Bacino Del Mediterraneo

Loading...

Loading...

L'ulivo, emblema del paesaggio mediterraneo, vive nelle terre rocciose e aride della Provenza ma anche di Grecia, Italia, Spagna e Nord Africa, Asia, Australia e Nuova Zealand. È un albero il cui tronco di colore grigio ama giocare con i contorsionisti, il che gli conferisce un aspetto così originale. Resistente, il suo temperamento meridionale impedisce che sopravviva a temperature inferiori a -10° C. "Lentamente ma sicuramente" è il motto dell'ulivo. In effetti, se questo albero massiccio ha una crescita abbastanza lenta, può vivere d'altra parte fino a 2 o 3 millenni. Simbolo di saggezza e pace, l'olivo era venerato dai greci.

Olivier (Olea europaea)

Le sue persistenti foglie lanceolate e coriacee sono lunghe da 4 a 8 cm e sono un bel verde-grigio in cima, argentate sul retro. Il loro colore leggermente bluastro permette loro di rispedire la luce, e quindi di resistere alla siccità. A maggio, l'ulivo è adornato da piccoli fiori bianchi con quattro petali, che daranno luogo in estate alle olive, che diventeranno di colore verde scuro a piena maturazione.

Poiché gli ulivi sono spesso autosterili, optare per ibridi autofertili o varietà impollinatrici.

L'olivo ha un'importanza economica innegabile nella produzione di olive che vengono estratte dall'olio sempre più diffuso in cucina. Il suo alto contenuto di acido oleico mono-insaturo favorisce la formazione di un colesterolo "buono" a scapito di "cattivo". Stimola la produzione di bile e aiuta la sua evacuazione, senza dimenticare che combatte i disturbi digestivi. Quindi scegli un olio d'oliva di buona qualità che deve essere ottenuto con la prima spremitura a freddo ma che lo farà; se possibile, oltre ad essere puro extra vergine, organico e senza aggiunta di sostanze chimiche o altro.

Le foglie sono sempre state utilizzate per le loro virtù digestive e diuretiche e per combattere l'ipertensione, contribuendo così a un buon funzionamento del sistema cardiovascolare. Hanno anche un'azione ipoglicemizzante interessante nel soggetto diabetico.

A livello nutrizionale, l'oliva è molto ricca di calcio, vitamine B1, B2, PP e C, ma è anche uno dei frutti più calorici con 224 kcal / 100 g.

  • famiglia: Oleaceae
  • tipo: albero da frutto
  • origine: Africa
  • colore: fiori bianchi cremosi
  • semina: sì
  • taglio: sì
  • piantagione: primavera
  • fioritura: Da aprile a giugno
  • altezza: fino a 10 m di altezza

Terreno ideale ed esposizione per piantare un ulivo nel giardino

L'olivo gode di un suolo profondo e ben drenato, ma può ancora sopravvivere anche nei terreni più inospitali, poveri, aridi e sassosi. Un'esposizione soleggiata e calda è essenziale, al riparo dai venti forti, idealmente a sud.

Data di semina, taglio e messa a dimora dell'olivo

La moltiplicazione dell'olivo può essere ottenuta seminando l'anima dopo la stratificazione in primavera, tuttavia è difficile ottenere risultati convincenti. In estate è più efficiente eseguire un taglio semi-legnoso dell'olivo.

La piantagione può essere effettuata tutto l'anno per gli olivi in ​​contenitori, ma il periodo più favorevole per la semina è tra marzo e giugno, in primavera.

Consigli di manutenzione e coltivazione dell'olivo

Pur essendo molto resistente con il tempo, l'olivo avrà probabilmente bisogno nella sua giovinezza di un'annaffiatura regolare, in modo che sviluppi un buon apparato radicale. Fai attenzione a non esagerare perché le radici sono piuttosto basse e potrebbero essere danneggiate. Ha solo bisogno di una molla per rimuovere rami brutti o sterili, ma è anche possibile guidarlo come bonsai.

Al di fuori delle regioni mediterranee, piantare l'olivo in vaso in modo che possa essere restituito ad una serra durante l'inverno. Altrimenti, proteggetelo in inverno con un velo invernale (pianta e vaso) in modo che non subisca il gel che può annichilirlo oltre -10° C.

  • Vedi anche: la manutenzione dell'olivo in vaso e l'archivio delle dimensioni dell'olivo

Raccolta, conservazione e utilizzo dell'olivo

L'olivo richiede da 10 a 15 anni prima di fruttificare, sii paziente! Le olive da tavola vengono raccolte quando sono ancora verdi alla fine di settembre, a seconda dei casi, a mano, a masticare oa scuotere l'albero. Ma le varietà di olio sono raccolte tra dicembre e febbraio.

raccolta delle olive

Malattie, parassiti e parassiti degli ulivi

I conigli amano molto la corteccia degli ulivi: è consigliabile proteggere il giovane tronco con la rete metallica perché qualsiasi lesione sarà il punto di ingresso per le malattie. La scala nera è formidabile per l'olivo e l'occhio di pavone, una malattia crittogamica. Le larve di tigna di ulivo e la mosca dell'olivo sono anche parassiti da osservare. Negli ultimi anni, gli olivi della Corsica e della Provenza Alpi Costa Azzurra sono stati colpiti dai batteri Xylella fastidiosa all'origine del CoDiRO (complesso di rapida essiccazione dell'olivo) mortale per l'albero.

Posizione e associazione favorevole dell'ulivo

Con un potente apparato radicale, l'oliva non può contenere un vaso troppo piccolo. Invece, optare per un vassoio più grande di arance, con rinvaso ogni 3 anni.

Varietà raccomandate di ulivi da piantare in giardino o in tini

Ci sono una ventina di specie. questi includono Olea europaea 'Aglandalou', autofertile, resistente al freddo, farà olio, Olea europaea 'Cayon', con le stesse caratteristiche ma più cauto, Olea europaea 'Grossane', autofertile, resiste bene al freddo, alla raccolta delle olive nere, Olea europaea 'Picholine du Gard', autofertile e buon impollinatore, poco rustico, per raccogliere olive verdi...

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici