The Raven (Corvus Corax): L'Uccello Nero E Rumoroso

Loading...

Loading...

Dalla famiglia corvidi, il corvo, il cui vero nome è il "Corvo" (Corvus corax) evoca per secoli disgrazia, tristezza e superstizione. Eppure è uno degli uccelli più intelligenti. È anche il più grande passeriffo in Europa che viene spesso confuso con il corvo.

The Raven (Corvus corax): l'uccello nero e rumoroso

Come riconoscere un corvo?

Il corvo è un grande uccello con un corpo potente. È il più grande corvidi europeo. Ha un piumaggio di nero lucido che ha riflessi iridescenti azzurri e, per il maschio, un aspetto arruffato sulla sua gola. Le sue penne del ventre hanno la particolarità di cadere sulle sue gambe. Il suo grande becco, a forma di pugnale leggermente ricurvo, è nero come i suoi occhi e le sue enormi zampe. Le ali del corvo sono lunghe e appuntite e la sua coda è quadrata.

Il corvo è riconoscibile in volo con le sue figure altissime. Le sue ali svolazzanti sono piccole e rigide, intervallate da voli sospesi. Le sue ali sono lunghe e strette e il suo grande becco è molto visibile in volo.

Urlando e cantando corvo

Il corvo è noto per essere rumoroso con il suo gracido rauco e grave, specialmente quando vola, ripetuto 2 o 3 volte di seguito. Il corvo gracola ma è in grado di emettere altri suoni molto vari e persino di imitare le grida di altre specie di uccelli.

Corvo, uccello della sventura?

L'habitat del corvo

Presente in tutto l'emisfero settentrionale, il corvo è una specie sedentaria. È diffidente nei confronti della presenza umana e preferisce nidificare in una remota natura selvaggia, dalle scogliere al mare alle alte montagne e cave. Ma si trova anche nelle aree urbane, negli edifici delle nostre città.

Alimentazione corvo

Il corvo è uno spazzino e si nutre principalmente di animali morti. Ma ama anche insetti, vermi, lumache, roditori, rane e rospi, piccoli mammiferi o uccelli, così come semi e frutti come, ad esempio, le ciliegie. Nelle città, il suo cibo è anche costituito da detriti alimentari umani. Il corvo si nutre a terra e conserva il cibo.

Nido e piccolo corvo

Riproduzione del corvo

I nidi di corvo da febbraio a maggio a grandi altezze come scogliere, alberi molto grandi o tralicci. Il nido, imponente, è costituito da rami rivestiti di erba, lana e licheni. Dopo un periodo di incubazione da 18 a 21 giorni, la femmina depone da 3 a 7 uova per frizione (di solito solo una deposizione delle uova all'anno). Alla nascita, i giovani vengono nutriti da entrambi i genitori fino a quando non prendono il volo dopo 5-7 settimane.

Il corvo è utile o dannoso per il giardino?

Il corvo che delizia i frutti e le gemme degli alberi non è apprezzato da coloro che coltivano un frutteto. Il corvido sta anche danneggiando le piantagioni di mais dolce. E poi, se hai un pollaio con poche galline, fai attenzione perché può succedere che nei periodi di freddo estremo, quando il corvo non mangia cibo, attacca i polli che vengono poi eviscerati e forati con buchi. E se il corvo ha individuato il nido, non si fermerà ad accedervi per uscire con un uovo nel becco. Ma il corvo aiuta anche a liberare il giardino di vermi, insetti e altri parassiti che fanno parte della sua dieta.

Loading...

Video: corvo.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici