Invasare Un'Orchidea: Quale Terriccio, Quale Vaso?

Loading...

Loading...

orchidea

Dopo la fioritura, le orchidee tendono a perdere il loro vigore. Per aiutarli a ritrovare la loro forza e splendore, è necessario rinvasi. Questa operazione viene eseguita nel rispetto di alcune regole. Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno.

L'interesse di rinvasare la sua orchidea

Perché un'orchidea si sviluppi correttamente, deve evolversi in un ambiente adatto. Tuttavia, coltivato in vaso, la sua crescita può essere alterata dalla decomposizione del terreno originale. Potrebbe anche esaurire lo spazio e soffocare.

Da eseguire ogni due o tre anni, il rinvaso viene utilizzato per sostituire il substrato. Questa azione promuove il rinnovo dell'apporto di sostanze nutritive. Meglio ancora, partecipa ad aumentare la granularità della pianta. Le radici beneficiano di una migliore ventilazione e si sviluppano in condizioni migliori.

Le regole essenziali per una buona invasatura di un'orchidea

Fai attenzione, le regole per rinvasare un'orchidea non sono le stesse di quelle per altre piante. Già, per quanto riguarda la scelta del substrato, è imperativo optare per un terriccio adatto alle orchidee. Queste piante non possono realmente crescere in un terriccio standard.

orchidea

Un prodotto composto da fibre, pezzi di corteccia, perlite, sfagno, fibra di cocco, carbone e sfere di argilla è l'ideale. Inoltre, il vaso che verrà utilizzato per il rinvaso dovrebbe essere selezionato con attenzione. Si consiglia di scegliere un vaso poroso in terracotta. Quest'ultimo ha il vantaggio di offrire più ventilazione alle radici. Se è così, i barattoli di plastica trasparente possono fare il trucco. Rendono facile controllare lo stato della radice.

L'aggiunta di un presina porterà un tocco estetico. Devi anche assicurarti di creare piccoli fori sul fondo del vaso per evitare che le radici marciscano e "affogano" nell'acqua.

La tecnica per arrivarci

Il primo passo nel rinvaso è rimuovere delicatamente la pianta dal suo vecchio vaso. Usando le dita o una forchetta, rimuovere il terriccio rimanente che si attacca alle radici e rimuovere le radici marce, morte o rotte usando una cesoia disinfettata.

Anche il gambo essiccato e le foglie gialle devono essere rimossi. Nel nuovo piatto, aggiungi il substrato e posa delicatamente la pianta, assicurandoti che le radici siano ben distribuite. Coprirle con il substrato e tamponare l'orchidea in modo che possa godere della migliore stabilità. Il passo finale è spruzzare acqua sul terriccio.

Loading...

Video: Come rinvasare la tua Orchidea.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici