Seminare E Piantare Porri: Quando E Come?

Loading...

Loading...

Piante porro

Il porro è un ortaggio essenziale che viene sempre consumato cotto, per fare zuppe, gratin, vinaigrette, pot-au-feu... Viene raccolto come e quando serve, perché il porro è resistente al gelo. Ma a seconda del periodo di raccolta desiderato, è importante seminare o piantare al momento giusto.

  • Vedi il foglio di crescita del porro

Quando e come piantare porri

I semi di porri non devono essere coperti con più di 0,5 cm di terreno fine o terriccio. Conduci con la parte posteriore di un rastrello e mantieni il terreno fresco.

Avere primi porriPuoi seminare su un pannolino caldo a febbraio. Non appena sono alzati, puoi aerare il telaio quando i giorni sono belli. Successivamente li trapianterai in aprile per iniziare a consumarli da maggio a luglio.

Avere primi porrila semina vivaio sarà effettuata alla fine di febbraio all'inizio di marzo a seconda della regione. Il trapianto si svolgerà a maggio e la raccolta da agosto a dicembre.

Avere porri d'invernoseminare in vivaio o direttamente sul posto in aprile-maggio, trapiantare in luglio-agosto e consumare tutto l'inverno, fino alla primavera successiva.

Avere porri in primaveraLi seminerete direttamente a metà agosto, trapiantandoli a novembre e saranno maturi tra aprile e giugno dell'anno successivo.

Prima di trapiantare le tue piantine, devi selezionare le piante più belle: devono avere le dimensioni di una matita ed essere dritte.

Riuscire a piantare e trapiantare porri

Piantare porri e condimento

Il porro ama il terreno ricco di materia organica: dovresti esserti arricchito in compost in anticipo, idealmente.

Se hai un mazzo di porri dai tuoi semenzali o comprato da un asilo nido, dovrai prepararli prima di trapiantarli.

Una volta strappato, lascia le tue piante esposte al sole per circa 48 ore. Poi dovrai vestirli, cioè tagliare le radici a 2 cm e le foglie a 10-15 cm circa, per favorire un buon radicamento, una buona ripresa ed evitare il verme del porro.

Sempre per lo stesso scopo, puoi anche pralinare per alcune ore, che consiste nell'ammollarle nel fango abbastanza mezzo terreno e mezzo sterco di mucca. Saranno anche più resistenti alle malattie.

La piantagione del porro

Per piantare, tira una corda sapendo che le file dovrebbero essere distanziate tra 30 e 35 cm, e metti le tue piante ogni 12 cm di distanza premendo il collo di 5-6 cm con un dibble. Limiterete la pianta, riportando la terra sul porro, in modo che le radici siano ben in contatto con la terra.

Innaffia ogni pianta abbondantemente con un annaffiatoio (senza la sua mela). Mantenere il terreno umido durante tutta la crescita, specialmente in estate con periodi secchi.

Se vuoi dei bei porri bianchi, risalendo la terra un piccolo porro presto maturo si lava la loro botte.

Loading...

Video: Lezione 23: Semina del porro.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici