Semina Sotto Copertura: Spiegazioni E Tecnica

Loading...

Loading...

La semina sotto copertura è fatta in serra, sotto mini serra riscaldata, all'interno della casa o sotto telaio. L'interesse è evidente per le piantine che richiedono calore e devono essere programmate non appena l'inverno è finito, nei primi giorni della primavera. Come in questo periodo, di solito, le gelate sono ancora da temere, questa tecnica sotto protezione protegge le piantine dal freddo... e lumache.

Semina sotto copertura: spiegazioni e tecnica

Quale specie viene seminata al riparo?

Semina sotto un caldo rifugio

Le piante annuali la cui crescita è lenta grande beneficio da semina precoce sotto riparo caldo (18-20° C) a casa o in un propagatore riscaldato, come seminato in febbraio-marzo, saranno attuate in aprile-maggio ha già un buon vantaggio di sviluppo. Questi possono includere, in particolare, per l'orto, basilico, pomodori, peperoni, melanzane... Per quanto riguarda i fiori annuali si può seminare nel protetta caldo tabacco, verbena, ageratum, Petunia, rudbeckia, lantana, eliotropio, salvia, scabbia...

Semina in serra fredda

La semina sotto copertura può anche essere effettuata, in marzo-aprile, in una serra fredda, vale a dire non riscaldata, in modo da rimanere priva di gelo fino a un calo delle temperature esterne fino a -5° C massimo. Questa tecnica lavora per preparare piante da cucina di cavolo, tetragono, lattuga, poi sedano, zucca, cetriolo, melone, bietola, ecc. Le piante annuali come il fiordaliso, calendula, piselli dolci, bocche di leone, viola, speronella, bella giornata, statice, nasturzio, cosmo, cleome, allegro, girasole, zinnia, calendula, sono ideali per queste piantine riparate non riscaldata, così come alcune piante perenni (achillea, campanula, aster, geranio...).

La tecnica della semina al riparo

Per preparare l'impianto al riparo, idealmente, dovrebbe ottenere piccole scatole di piantine: hanno la profondità necessaria e possono facilmente manipolare soprattutto per déplacer.Toutefois, pentole convenzionali anche faranno.

piantare con successo al riparo

È possibile ricaricare il fondo con uno strato di ghiaia da utilizzare per assicurare un buon drenaggio e depositare fino a 2 cm dal bordo una miscela di 40% di terriccio, 30% di sabbia e il 30% compost fine ben decomposto. Ti accontenterai leggermente prima di seminare.

I semi non dovrebbero essere troppo tesi o si soffocheranno per il sollevamento: più grandi saranno i semi, più dovranno essere distanziati. Coprili con uno strato sottile del substrato, sapendo che è meglio che i semi siano a malapena abbastanza sepolti. È quindi possibile cospargere di polvere di carbone quasi in polvere per prevenire la putrefazione e le malattie fungine.

Acqua nella pioggia, e per questo, il migliore sarà usare un vaporizzatore. Coprire con una lastra di vetro o una copertura trasparente, mantenendo uno spazio in modo che l'aria circoli.

Guarda per l'emergenza, assicurando sempre che il terreno sia sempre umido e, se necessario, sottile. Quando le piantine hanno 2 o 4 foglie, dovrai trapiantarle in vasi dove cresceranno fino a quando non saranno pronte per essere messe all'aperto.

Loading...

Video: Pacciamatura, tecniche e consigli.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici