Un Giardino A Terrazze Sul Mediterraneo

Loading...

Loading...

giardino

I cespugli di mirto tagliati al bordo danno fiori profumati bianchi in primavera.

Alla fine degli anni '60, Caroline e Pierre acquistarono questa terra sulle alture del paese di Tolone. La collina era quindi coperta da terrazze coltivate. Conservarono alcuni di loro, con gli ulivi che vi erano coltivati. Il loro primo compito fu quello di costruire la casa rispettando rigorosamente le leggi dell'architettura locale e dei suoi materiali: rivestimenti ocra, porte e persiane assemblati e costellati dalle regole dell'arte. Queste scelte danno un aspetto antico di questa casa su un unico livello, situato ai piedi del pendio, che protegge alcuni dei venti nord-ovest, e aperta a sud con vista sul mare a 180°. Questa posizione privilegiata è ampiamente sfruttata dalla disposizione delle terrazze che, su tre livelli, beneficiano di situazioni calde e riparate.

Muri a secco

Ciascuno degli spazi è sostenuto da muri a secco che sono stati rimontati mentre i giardini prendevano forma. Molte di queste pareti hanno un colore scuro, un po 'violaceo, inaspettato. "Queste pietre sono di basalto. Abbiamo trovato lì perché siamo su una colata lavica che scende dalla montagna dietro a Tolone. Si tratta di una possibilità!" Caroline spiega che questo cast, ben noto ai geologi, è basato su uno strato di argilla. La terra è acida e trattiene l'acqua meglio del calcare che si incontra più spesso in Provenza.

Pelargonium, lavanda e oleandri, rosaio

1. Patate di pelargoni contro il muro della casa
2. Lavanda e oleandro, il duo di stelle del giardino
3. Rose "The Fary" formando un arbusto con piccoli fiori rosa (da giugno a inverno)

Ogni terrazza ha la sua atmosfera

Terrazza ombreggiata

Atmosfera accogliente sulla terrazza ombreggiata, incorniciata da bordure di lavanda e lantanas.

Tra la casa e le piccole dipendenze che fungono da officina e garage, il terrazzo del levante è tagliato in trame simmetriche incorniciate da bosso e piante aromatiche. Caroline coltiva vecchie rose e fiori che si alternano quasi tutto l'anno: è il suo giardino di preti pieno di profumi del sud. All'altro capo della casa, sul lato ovest, le terrazze sono più ripide e più fredde, il che consente un piccolo rettangolo di erba delimitato dai saponieri (Koelreuteria paniculata) e Albizzias, dove è bello stare in estate. Più vicino alla casa, la terrazza ha il suo piccolo soggiorno in muratura che lo mantiene caldo in inverno. Questa area di sosta è ricoperta da un pergolato che lo rende apprezzabile in estate.

Lo spirito provenzale

olive

Bellissimo modo di evidenziare il maestoso ulivo: una corona di pittospori

Sotto, al riparo di una cortina di cipressi, attorno al bacino sono disposti cespugli accuratamente scavati su un letto di ghiaia; Caroline chiama questa terrazza il suo "giardino provenzale". In realtà, tutto in casa è provenzale: muri a secco, bordi profumati di lavanda, santolines, artemisia. Per non parlare di altre foglie grigie che vanno così bene all'ulivo: il cisto, il rosmarino, il germano(Teucrium fruticans), elagnous,Pittosporum Tobira 'Nana' e altri cespugli tenuti in palle a livello del suolo come in garrigue. Altri alberi e arbusti del Sud hanno trovato naturalmente il loro posto in questo posto. Scopriamo, tagliamo la giacca a vento, il cipresso della Provenza, il lentisco di pistacchio (Pistacia lentiscus) o il cavo (Phyllirea angustifolia), gli ulivi, onnipresente, e il grande hackberry. È uno dei primi alberi piantati quasi 40 anni fa sulla terrazza esposta a sud che si trova maestosamente di fronte alle aperture del soggiorno. "Meglio della cenere fiorente che ha bisogno di acqua, meglio del platano che teme il maestrale, l'albero di castagna è l'albero più forte della regione, anche quando è come qui posto su un'altura", commenta Caroline, che ammette di darle una buona razione di acqua una o due volte durante le estati secche come quella del 2009.

Un massiccio con colori a tutti i livelli

massiccio

Confine di Nepeta racemosa , sinonimo di Nepeta mussinii.
Questa perenne strisciante, in fiore da maggio a luglio, apprezza i terreni
ben drenato e molto ben tollerato su terreni asciutti. Lei è perfetta
in massa di piante perenni o, come qui, ai margini del massiccio.
È una pianta molto mellifera.
sopra, Helichrysum italicum, o immortale d'Italia, è il famoso
pianta con odore di curry.Forma un piccolo cespuglio che non eccede
non alto 60 cm e fiorente dalla fine della primavera.
Come la nepeta, le piacciono i terreni ben drenati e il sole.

Fai con la siccità

oleandri

Gli abbondanti rosei allori fiancheggiano le scale che conducono da una terrazza all'altra

"Adotta le essenze del nostro clima è l'unico modo per far fronte a siccità estiva: solo loro sono in grado di sopravvivere senza irrigazione rovinosa", dice Caroline, che non ha beneficiato il collegamento con il Canal de Provence in un momento in cui alcuni giardini potrebbe goderselo. (scopri un giardino secco). Ora si vanta di aver imparato a risparmiare acqua quando la moda era fuori posto. "All'inizio della nostra installazione, e fino a poco tempo fa, abbiamo avuto molti problemi a trovare le piante giuste, ei centri di giardinaggio offrivano sempre specie standard da tutto il mondo." Ma cosa dobbiamo fare azalee, castagne, o anche tutti questi piracanti che sono stati messi in tutte le siepi, dove le querce verdi, il mirto tarentino (Myrtus tarentina)e i pitosfori sono un effetto molto migliore?

Oggi le cose stanno cambiando. Vivaisti, come Olivier Filippi e il suo concetto di giardino secco, fanno un buon lavoro, "Il giudice Caroline lei non vedo l'ora di parlare con pacciamatura per fare ghiaia suo alleato. Un rivestimento minerale riduce l'evaporazione rimane. egli deve tenerlo pulito! ghiaia è favorevole per l'ambiente di germinazione mentre reseed, erbacce come buona. Questo è di visitare il castello di Courances a Parigi che il nostro giardiniere ha trovato la tecnica. Bidim® uno strato di feltro sotto lo strato di ghiaia alla prima aveva difficoltà nell'ottenere questo "miracolo" e impostato per essere efficace senza il visibile intorno ai bordi ma. ora il metodo è lappato e l'intero giardino beneficia di questa barriera di erba.

Limitare sempre più manutenzione

Per decenni, questo giardino è stato coccolato e curato dai suoi proprietari, ma le forze diminuiscono nel tempo, dobbiamo trovare soluzioni. La potatura e la falciatura vengono eseguite da società esterne. Negli ultimi anni, un giardiniere viene ogni sabato mattina per aiutare nella manutenzione. L'inverno è il momento di pulire, rattoppare; la primavera del diserbo e del modellamento, l'estate dell'annaffiatura. Le piante in vaso non possono farne a meno, o anche a volte il grosso hackberry. Un giardino può ben essere studioso maturi, e in sintonia con la natura, richiede il lavoro quotidiano, perché nulla è mai scontato, anche nel paradiso terrestre della costa mediterranea.

I segreti di Caroline

Cespugli mediterranei

Forme: giochi di bowling
macchia mediterranea soggetti a vento e siccità hanno pad o sfera una compatta forma: lavanda, Santolines, teucriums, cisti, salvia, tanaceto, helichrysums... le "palline" sono piantati in tazze da 10 a 20 cm di profondità che raccolgono le piogge, rare nel Mediterraneo ma ancora abbondanti. Un pacciame minerale contiene acqua e porta una nota estetica. Le dimensioni sono fatti con cesoie, manuali o elettrici, a fine estate per evitare che le piante sarebbero a corto di produrre semi, ed a fine inverno a pareggiare prima del rilascio di giovani germogli.

giardino

Colori: grigio-blu: tono su tono
Grigio come un ramo di olivo, lavanda, artemisia, eucalipto, è il tono dominante della pianta in giardino vicino la luce del Mediterraneo in inverno, d'estate mite. In inverno, può essere arricchito con fioriture gialle di mimose, mahonie, Euryops, molto presto narciso nel sud. In estate, suoniamo la dolcezza del blues con le perovskie, i plumbagos, iVitex agnus-castus (agnello-casta), cariotteri, agapanthus, salvia. Secondo i gusti, possiamo associare colori più sostenuti: oleandri, gerani, lantanas, salvia messicana rossa, rosa "mutabilis"...

Muro di pietra a secco

Materiale: la pietra a secco
Le pareti delle terrazze che ospitavano le culture mediterranee erano montate senza cemento, ma la loro costruzione richiede un'abilità che è diventata rara, ma rispettata qui. Per iniziare, associazioni e specialisti offrono stage. Altrimenti, ecco alcune semplici regole: preparare la base scavando un profondo fossato (50 cm) e riempirlo con ghiaia grossolana. Incorpora le pietre sfruttando le loro forme naturali, sempre scaglionate, evitando allineamenti verticali e orizzontali che sono punti di fragilità. Ogni pietra posata deve essere stabile. Infine, il muro dovrebbe piegarsi leggermente contro il pendio e non viceversa.

Nello stesso registro: Ottieni alcune idee da un paesaggista professionista per creare un orto in stile portuale a casa.

Loading...

Video: Il Giardino Mediterraneo Bed&Breakfast.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici