Timo: Raccolta, Conservazione E Uso Di Timo

Loading...

Loading...

Il timo o il timo selvatico sono molto vicini e quindi raccoglieranno, conserveranno e utilizzeranno in modo simile. Anche se possono avere sapori diversi ed essere sotto-arbusti legnosi e sempreverdi, si raccomanda di raccogliere e tenerli per godere meglio dei loro profumi durante l'inverno.

  • Guarda il foglio di timo (Thymus vulgaris)
  • Guarda il foglio del serpente (Thymus serpyllum)

Timo: raccolta, conservazione e uso di timo

Quando raccogliere il timo?

Il timo può essere raccolto in giardino tutto l'anno, a seconda delle esigenze, ma se vuoi mantenerlo, il momento ideale per prenderlo è tra aprile e luglio, a seconda della regione, quando inizia a fiorire perché è lì che è il più profumato, che concentra al massimo i suoi principi attivi.

Consulta il calendario lunare e pianifica il tuo raccolto preferibilmente nella luna nascente, durante il quale le piante sono gonfiate con succhi aromatici, scegliendo una "foglia" del giorno o un "fiore" del giorno dato che sono le parti aeree con i fiori che raccoglierai.

Idealmente, quando il mattino è soleggiato e fresco, puoi pianificare la tua raccolta al mattino, non appena la rugiada è sparita. Fai attenzione alle intemperie troppo bagnate per una buona conservazione del timo.

Usa un semplice paio di forbici o cesoie per tagliare i rami di timo o di timo selvatico. E pianifica un po 'di tempo dopo aver scelto di occupartene perché non dovrebbe essere dimenticato nell'heap perché altrimenti perderà i suoi principi attivi.

Come conservare il timo?

Non lavare il timo e il timo selvatico prima di asciugarlo. Prepara piccoli mazzi di timo o timo selvatico che appenderai in una stanza buia, asciutta e ariosa. Non dimenticarli altrimenti potresti non essere in grado di goderti le loro proprietà.

Quando i mazzi si saranno asciugati, dopo alcuni giorni, dovrai potarli, cioè rimuovere le parti danneggiate o di cattiva qualità, e staccare foglie e fiori dagli steli. Se hai prestato attenzione alla qualità dei rami raccolti, pulisci il raccolto sarà più facile. Per fare questo, passa le foglie e i fiori recuperati in un setaccio fine allo scopo di rimuovere polvere e sporcizia.

Come conservare il timo?

Fai attenzione agli acari che potrebbero venire a deporre le uova se non conservi il timo secco. Usa scatole di lamiera stagne che hanno il vantaggio di essere vasi di vetro opachi o colorati che non lasciano passare la luce.

Sarai in grado di godere di tutti gli aromi e tutte le virtù del timo e del timo selvatico durante un anno, fino al prossimo raccolto!

Come godersi i benefici del timo?

Le proprietà di timo

Il timo, come il timo selvatico, è ricco di olio essenziale la cui composizione può variare da un luogo all'altro, da una varietà all'altra e da una cultura all'altra (selvatica o in giardino). A seconda del caso, la pianta conterrà più o meno timolo, linalolo o geraniolo.

In primo luogo, l'uso di condimenti consente di assaporare l'aroma di molti piatti e salse, oltre a piatti e pasticcini alla griglia.

Il timo ha virtù sul tratto digestivo, facilita la digestione e calma gli spasmi dello stomaco e dell'intestino a causa delle sue proprietà antispasmodiche e toniche.

Previene e allevia il raffreddore, la tosse e la bronchite mentre calma l'infiammazione della gola.

Il timo è anche antisettico se usato sulle condizioni della pelle (ferite, ulcere...).

L'uso di timo

Il timo, come il timo selvatico, viene usato in cucina, tradizionalmente nel bouquet pieno di cucina borghese e provenzale, sia per aromatizzare carne, pesce, frutti di mare, verdure, salse... Nei dolci, dà un tocco atipico alle preparazioni di frutta (sorbetto, gelato, pasticceria...).

In infusione, servirà da bevanda, ma anche per gargarismi o impiastri. Fa anche inalazioni efficaci.

Nel decotto, il timo sarà usato come una lozione per capelli tonica del cuoio capelluto, o un bagno rinvigorente anti-dolore.

Ricetta zuppa di fragole con timo

Ricetta zuppa di fragole con timo

Per scoprire il delicato accordo di timo con la frutta in una preparazione dolce da dessert, ecco quello che ti serve per cucinare una zuppa di fragole con timo:

  • 500 g di fragole
  • 4 piccoli rami di timo o timo limone
  • 1 bicchiere di vino rosé biologico
  • 3 c. miele di bosco

Lavare e tagliare le fragole. Lasciali gocciolare in un colino.

In una casseruola, scalda il vino e il miele. Non appena la miscela trema, aggiungi i germogli di timo, fai bollire per 1 minuto. Spegni, copri e lascia raffreddare. Servi un bicchiere di rosé per aspettare!

In un'insalatiera, taglia le fragole a pezzi e versa su di esse la miscela refrigerata, rimuovendo i rami di timo. Servire fresco, decorando con qualche rametto di timo.

Loading...

Video: I segreti del timo: come sfruttare le proprietà di questa preziosa pianta.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici