Ouessant, L'Isola Delle Api

Loading...

Loading...

Sull'isola di Ouessant, la transumanza degli alveari è fatta in un veicolo elettrico.

A 18 chilometri dalla costa della Bretagna, le sue ripide scogliere disegnano un artiglio di granchio nel blu dell'Atlantico. Sconfitta dalle onde, l'isola di Ouessant è sede di una rara biodiversità: pulcinelle di mare, foche grigie... e api nere. Trent'anni fa, un visionario apicoltore, Georges Hellequin, decise di installare lì un apiario: all'epoca era necessario salvare gli insetti dalla terribile epidemia di varroa destructor, questo piccolo acaro proveniente dall'Asia decimando i foraggiatori dell'Esagono. Selezionata dai venti in mare aperto e dai rigori dell'inverno, una linea di super-insetti, un'ape nera "ecotipo bretone", è stata fiorente da allora, al riparo da Ash Heather.

Un insetto unico in Europa

In tutto, 140 alveari associativi sono attualmente ronzanti sull'isola di Ouessant.

"Più che un conservatorio, oggi parliamo di un santuario, dice Jacques Kermagoret, presidente dell'associazione Kevredigezh Gwenan Breizh. Di fronte alla miseria delle api sul continente, gli sciami di Ouessant sono infatti colonie da equilibrare, in una natura preservata, risparmiata da input e pesticidi. " Un insetto robusto e muscoloso, abituato a questo particolare ambiente - l'ecotipo ouessantin ha persino imparato a muoversi con il vento: "Devi vederla andare controvento e tornare indietro a causa di una raffica, dice Jacques Kermagoret, è molto impressionante! " In un momento in cui gli insetti muoiono ovunque in Francia, le regine di Ouessant, con esemplare longevità - fino a 5 anni, contro i 18 mesi del continente - portano speranza e polline...

Loading...

Video: Scarlino 31/01/2014 Fiumara,recupero gru trascinata dalle acque in piena..

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici