Vite: Dalla Piantagione Alla Vendemmia

Loading...

Loading...

vite

La vite è un albero da frutto molto bello, banchettando con le nostre uve alla fine dell'estate.

In breve, cosa devi sapere:

Nome: Vitis vinifera
famiglia: Vitaceae
tipo: Arbusto frutteto

altezza
: Da 2 a 5 m
esposizione: Soleggiato
terra: Ordinario, calcare

fogliame
: Caduc
vendemmia: Settembre-ottobre

  • Salute: scopri i benefici e le virtù della vite

La manutenzione, il trattamento e l'impianto sono tutte azioni che ti permetteranno di arrivare rapidamente a raccolti molto belli.

Piantare la vite:

Si consiglia di piantare la vite aautunno o primavera. Ma il il periodo migliore rimane l'autunno per piantare perché promuove il radicamento prima dell'inverno e quindi il recupero in primavera.

Al di fuori di questi periodi, evitare il gelo o il calore per piantare.

Se si pianta in primavera o in estate, considerare di annaffiare regolarmente dopo la semina per facilitare il radicamento e la ripresa.

  • La vite ha bisogno di a situazione soleggiata perché senza di esso non produrrà frutti.
  • La vite teme i venti troppo forti ma anche i posti confinati che favoriscono l'aspetto di alcuni funghi come la muffa.
  • A loro piacciono le vigne suoli ben drenati e teme l'acqua stagnante.
  • Segui il nostro consigli per piantare.

Dimensioni, manutenzione della vite:

È effettuato Da novembre a metà aprile a condizione che non si congeli. È in questo momento che è in riposo vegetativo.

La dimensione della vite è importante perché condiziona il qualità della vendemmia, consente controllare la crescita vigorosa delle liane e permette limitare le malattie.

  • Dai un'occhiata al nostro carta di consiglio per tagliare il vigneto

Per conoscere la vite:

La vite è un grande arbusto per crescere nel tuo giardino.
Alcune specie sono perfettamente adattate al produzione di frutta consumare la natura come Chasselas.

Tavolozza contro un muro e ben tenuta, la vite ti porterà rapidamente il piacere di assaggiare la tua uva, splendida e dolce.

Ma il i trattamenti sono importanti e il dimensione indispensabile per promuovere la fruttificazione e rendere un "buon raccoglitore" un raccolto abbondante e abbondante.

Malattie e parassiti della vite:

La vite è un arbusto purtroppo abbastanza fragile e alcune precauzioni sono necessarie per evitare malattie.

Primo come preventivo con trattamento regolare presso Miscela bordolese. Questo fungicida, che è efficace come trattamento preventivo, deve essere applicato spruzzando le foglie dal nascente e fino a 15 giorni prima della raccolta delle uve.

Principali malattie e parassiti che interessano la vite e l'uva:

  • muffa (macchie brunastre sulle foglie) => come trattare la vite contro la muffa?
  • oidio: Sulle foglie si presenta un piumaggio biancastro e le uve si stordiscono, si asciugano e marciscono sui rami. => Ecco come combattere la muffa
  • Erinose, vesciche o vesciche verdi o rosse sulle foglie => Trattamento dell'erinosi
  • insetti: Insetticida organico a febbraio contro le forme invernali, quindi all'apparizione delle prime foglie e alla fine della fioritura.

Specie e varietà di vite

vite e uva

Il tipo Vitis Si trova in circa 65 specie, che si trovano in Asia e Nord America.

I loro frutti sono commestibili, alcune viti sono coltivate, come Vitis labrusca (Conosciamo il suo frutto nel sud sotto il nome di "uva lampone" o "Isabelle").

Tuttavia, una legge del 1934 vieta la coltivazione e la vendita di questa specie...

L'obiettivo era evitare la sovrapproduzione. Questo vitigno cresce davvero molto e può raggiungere i 30 m di altezza. Produce in abbondanza e i suoi frutti emanano un profumo delicato.

Tra le varietà della vite comune, troviamo:

Vendemmia precoce (agosto) uve bianche:

  1. "Moscato di Saumur": rotondo, fragrante.
  2. "Madeleine Royale": molto succoso ma suscettibile alla botrite (funghi nocivi) in caso di estate o autunno troppo piovoso.
  3. "Perla di Csaba": la pelle dolce e sottile è la gioia degli uccelli.
  4. "Perdin": grappoli di circa 200 g, grani piccoli e rotondi, dorati a maturazione. Questa varietà è raccomandata nel nord della Loira e in luoghi non protetti.

Vendemmia a settembre:

  1. "Chasselas d'oro" o "Chasselas d'oro di Fontainebleau": una delle uve da tavola più popolari. Il villaggio di Thomery in Seine-et-Marne è famoso per questo.
  2. "Forster White Seedling": bianco, dolce, freddo
  3. "Chasselas rosa reale": bei grappoli ma profumati.
  4. "Frankenthal": grossi chicchi neri.
  5. "Perlette": grossi chicchi tondi e dorati, quasi senza semi, carne croccante e muschiata, molto dolce. I grani possono essere essiccati. Una varietà vigorosa e molto produttiva.

Vendemmia media tardiva (ottobre):

  1. "Napoleon Chasselas", "Moscato bianco di Frontignan", "Regina", "Italia": grandi mazzi, buccia molto spessa, polpa profumata.
  2. "Muscat nero di Amburgo": cereali con buccia sottile, un po 'allungata, carne muschiata. Varietà che resiste piuttosto bene alle malattie.

Uve bianche a fine vendemmia (novembre):

  1. "Moscato d'Alessandria": sapore molto fine
  2. "Dattier of Beirut": grani bianco-verdi, allungati, sembrano datteri.
  3. "Alphonse Lavallée": prodotto principalmente nel sud della Francia. Grandi grani tondi, buccia spessa, polpa croccante, non sempre molto succosa.

Le migliori varietà di uva da tavola:

  1. "Amandin": bianco, raccolto 15 ottobre, per il sud della Loira, grano croccante, muschiato.
  2. "Il Cardinale": nero, raccolto il 20 settembre, grappoli molto grandi, insaccamento consigliato, aroma eccellente, buccia sottile, il chicco può scoppiare.
  3. "Chasselas d'oro": bianco, raccolto 15 settembre, varietà rustica, facile, succosa, fondente, ben equilibrato.
  4. "Primi Marsiglia": nero, raccolto il 15 settembre, uno dei primi, solo per il sud. Il gusto rimane in bocca. Per raccogliere maturo.
  5. "Madeleine Royale": bianco, vendemmia 10 settembre, vigorosa e fertile, succosa, dolce, profumata, tenera carne, fine.
  6. "Queen Muscat": bianco, vendemmia 5 settembre, produzione abbondante, cultura facile, sapore di grosgrain ovoide, dolce, muschiato, ribes nero.
  7. "Perdin": bianco, raccolto il 5 settembre, molto resistente alle malattie, deliziosi piccoli grani dolci.
  8. "Perla di Csaba": bianco, raccolto il 15 agosto, per il sud, pelle succosa, dorata, sottile.

Consulenza intelligente sul vigneto:

Mangerete le vostre uve, quindi proteggete la vostra salute e l'ambiente scegliendo i prodotti di trattamento biologico che sono oggi molto efficaci!

Loading...

Video: .

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici