La Donnola, Un Piccolo Animale Curioso E Non Amato

Loading...

Loading...

La martora (Martes foina) non è solo il nome di un rapper! E nonostante il suo nome scientifico, è solo un cugino della martora (Martes martes) che non è dello stesso tipo. No, la martora è un piccolo mammifero carnivoro chi vive di notte, chi è molto agile ma ha una cattiva reputazione. Come gli altri Mustelidi, la donnola emana un odore sgradevole, ma non così forte come quello che emana dalle puzzole, dal tasso o dalla donnola, tra gli altri.

La martora: carta d'identità

La donnola ha un mantello morbido, marrone, grigio scuro, con una coltura bianca divisa in due punti che copre la gola, il torace e le zampe anteriori superiori. Il corpo allungato di misura tra 40 e 50 cm oltre folta coda che è di venti centimetri, pesa circa 1,2 kg e difficilmente supera 2 kg ampio massimi per i maschi che sono più robusti delle femmine. È un animale con le zampe corte, la sua testa ha piccole orecchie a punta in un triangolo e emette grida acuminate, specialmente nell'appuntamento.

martora (Martes foina)

Come distinguere una martora da una martora?

La donnola è un po 'più magra e meno imponente della martora. Inoltre, il suo raccolto è molto bianco e tagliato in due punti (bilobato) mentre è più giallastro all'arancione nella martora e assume la forma di un singolo punto. La martora ha i peli sotto le gambe, a differenza della donnola: osservando le impronte, possiamo distinguere anche i due animali.

A seconda delle condizioni di vita della donnola, può continuare la sua strada tra 3 e 10 anni, ma quando è in cattività la sua aspettativa di vita può quasi raddoppiare a 18 anni!

La riproduzione della donnola è piuttosto originale: le secrezioni odorose e le grida delle femmine per attirare i maschi portano a accoppiamento, che si svolge durante l'estate e la femmina conserva il suo uovo fecondato "dormienti"; la gravidanza con lo sviluppo dei giovani non inizierà prima di 7 o 8 mesi e durerà 1 mese. Il parto dell'intervallo che conta tra 2 e 5 piccoli è fatto in marzo-aprile. La femmina allatta i suoi piccoli, che sono glabri e ciechi, non iniziano a sollevare una palpebra fino a dopo un mese. Saranno indipendenti solo in autunno ma non si ripeteranno fino a quando non raggiungeranno i 18 mesi a 2 anni. Al di fuori di questi periodi di riproduzione, la donnola è piuttosto solitaria.

Il suo habitat è molto simile a quello dell'uomo perché, come lui, non le piace molto il tempo o il freddo! In effetti, non accarezzerà il tuo giardino, ma piuttosto la tua casa in cui il suo territorio sarà caratterizzato da secrezioni fragranti e sterco nero lungo 7-8 cm: non è raro che si insedi nel sottotetto, un ripostiglio, una doppia parete piena di isolamento (lana di vetro, polistirolo... lei mordicchia), cassapanche nascondono figlio elettrica che può anche tagliare, ecc... come vive soprattutto di notte, si può sentirti scodinzolare mentre ti addormenti, che sarà l'inizio di una ricerca di soluzioni per fermarlo.

Il cibo della donnola

Tutti questi luoghi interiori sono la sua dispensa dal generale, che trova roditori (topi, topi, ratti...), uccelli (merli, passeri, passeri...), uova, insetti e vermi, frutti conservati, rifiuti domestici... Tutto questo è alla base della sua dieta.

Il danno causato dalla donnola

Fai attenzione, però, se hai un pollaio perché se ti viene presentato, non solo ingoia le uova che non hai ancora raccolto, ma in più non sopravvive gallina: eccitata dal schiamazzando polli spaventati, li ucciderà tutti, con un morso sul collo, finché non tornerà la calma...

Può lasciare la sua preda morta sul posto o prenderli trascinandoli nel suo luogo di vita. Questo può rafforzare l'odore sgradevole che circonda la donnola, oltre alle feci che produce.

Come è stato detto, può finire per distruggere i circuiti elettrici e l'isolamento della vostra casa, ma anche condotti e altri materiali situati sotto il cofano della vostra auto, nel garage.

Lotta contro la martora

martora (Martes foina)

Per evitare che entri in tutti questi spazi del tuo habitat, è necessario tappare tutti i buchi attraverso i quali potrebbe essere introdotto: lo spazio

piastrelle spalancate, mal posate, bocchette d'aria...

esistono sistemi diversi per spaventare la donnola: una luce che si accende inavvertitamente, tra rumori casuali utilizzando gli ultrasuoni, gli odori ripugnanti... ma l'efficacia è limitata.

Gli anticoagulanti basati veleni sono evitati in quanto influenzano l'intera catena alimentare, dai roditori per la donnola che mangia.

Il sistema trappola è la soluzione più efficace da esca che non attirano il vostro gatto o cane: le uova in una sorta di prato falciatura nido farà bene. Sii paziente, perché la donnola si prenderà il tempo per scoprire l'installazione!

La donnola può essere classificato nocivo, ma spetta a ciascun dipartimento di decidere da prefettizia: chiedere a livello locale per vedere se appartiene alla specie di animali che possono essere classificati casa dannoso. Solo questa classificazione consente di intrappolare e sparare. Meglio dichiarare i danni causati da martore casa perché è solo dalla constatazione che l'amministrazione può decidere di regolare queste popolazioni sarà classificarlo "nocivo".

(Julien Soret foto - CC BY-NC-ND 2.0)

Loading...

Video: Suspense: The X-Ray Camera / Subway / Dream Song.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici