Quali Bacche Piantare Nel Frutteto?

Loading...

Loading...

corbezzolo

Una bacca è un "frutto carnoso che circonda uno o più semi", secondo la definizione botanica, ma nel linguaggio comune, la bacca scende a piccoli frutti arrotondati a volte selvatici che crescono su arbusti e non su alberi. I loro benefici nutrizionali dovrebbero incoraggiarci ad integrarli nel frutteto.

Vantaggi nutrizionali delle bacche

Le bacche sono sempre state parte della dieta, ma in aggiunta, sono state costantemente utilizzate per curare le malattie nella medicina tradizionale, sia in Asia, Europa o America.

A livello nutrizionale, le bacche sono interessanti perché sono più ricche di vitamina C e fibre rispetto ad altri frutti. Inoltre contengono molti minerali, acidi grassi omega-3, polifenoli e antiossidanti:

I minerali sono nutrienti essenziali per l'equilibrio dell'essere umano e le bacche sono molto ricche di calcio e ferro che le donne sono spesso carenti.

Gli acidi grassi omega-3 funzionano positivamente sul cervello e sul sistema cardiovascolare, contribuendo nel contempo a combattere il rischio di depressione legata all'età e deterioramento cognitivo.

I polifenoli sono interessanti per il loro ruolo protettivo contro alcune malattie (cancro, malattie cardiovascolari e neurodegenerative). Ce ne sono molti nei frutti oleosi, ma anche un alto livello nelle bacche, specialmente gli antociani.

Gli antiossidanti, d'altra parte, sono cacciati dagli anziani perché contribuiscono alla lotta contro l'invecchiamento.

Sebbene i frutti di bosco siano più interessanti dal punto di vista nutrizionale rispetto alle bacche domestiche, hanno ancora un potenziale molto alto, specialmente se sono biologici.

Le migliori bacche da piantare nel frutteto

Come avrete notato, in generale, le bacche sono relativamente costose da acquistare nel primeur e le varietà sono piuttosto limitate. Inoltre, poiché non sono tenuti a lungo, hai tutto l'interesse a piantare nel tuo giardino: anche se il tuo spazio non è molto grande, gli arbusti di bacche sono spesso piccoli e molto ornamentali.

Le bacche più comuni e facili da coltivare sono la fragola (anche se non è "botanicamente" una bacca), il lampone, il ribes, il ribes nero, la mora e il mirtillo.

Le bacche più interessanti a livello nutrizionale sono l'aronia, la salvia, la rosa canina, il corbezzolo e il ribes nero. Queste sono le bacche più ricche di antiossidanti e polifenoli, ma non sono necessariamente facili da coltivare ovunque:

In forma grazie alle bacche! di Claude Imbert

  • l'aronia, frutto di un frassino di montagna, è quasi impossibile da trovare in Francia mentre potrebbe crescere lì molto facilmente,
  • il corbezzolo (foto sopra) ha la sua terra preferita dove è caldo, in Corsica e nel Var,
  • l'olivello spinoso cresce facilmente nelle Alpi meridionali e sulla costa atlantica,
  • la rosa canina, il frutto della rosa selvatica, può essere piantata scegliendo un rosmarino selezionato appositamente per la produzione di bacche, ma per il resto lo troverete facilmente allo stato selvatico. Tuttavia, i peli che si trovano all'interno della bacca non rendono facile mangiare freschi!
  • Il ribes nero è probabilmente l'arbusto più interessante con bacche da piantare nel frutteto: facile da coltivare ovunque in Francia e tra le bacche più ricche a livello nutrizionale!

Se desideri approfondire le tue conoscenze sulle virtù nutrizionali delle diverse bacche che possono crescere in giardino o meno, Claude Imbert, pioniere dell'agricoltura biologica e sana alimentazione, ha scritto un libro "In forma grazie alle bacche!" (Edizioni Terre Vivante - 22 aprile 2016): scoprirai in dettaglio tutte le risorse di fragola, ribes, kiwai, mirtillo, goji, sambuco, mora, physalis...

Loading...

Video: coltivare le piante da bacca.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici