Cos'È La Biodinamica?

Loading...

Loading...

Oltre al giardinaggio biologico, è possibile praticare la biodinamica in giardino, applicando i principi fondamentali di questo metodo di coltivazione, che si basa su un approccio olistico, cioè che considera tutto collegato, che lo sviluppo di le piante trovano un equilibrio con il suolo nutriente e l'ambiente. Ovviamente, il rispetto delle fasi lunari è uno di essi, ma anche i preparativi destinati a rigenerare la terra ea rafforzare le piante.

Cos'è la biodinamica?

L'origine della biodinamica

Negli anni '20 Rudolf Steiner, filosofo austriaco e fondatore dell'antroposofia, enfatizzò il legame tra esseri viventi e ritmi cosmici, mentre la pianta cresceva tra terra e cielo. Successivamente, altri ricercatori come Ehrenfried Pfeiffer, chimico e agronomo, e Maria Thun, pioniera dei contadini biodinamici, entrambi tedeschi, hanno approfondito la riflessione. Sebbene i metodi sperimentali non abbiano dimostrato l'efficacia della pratica, la biodinamica rimane popolare.

I principi della biodinamica

Per fornire una dieta sana per gli uomini, creare legami armoniosi con la natura è essenziale, e mezzi biodinamici, per questo, rendono il suolo e le piante ricettivi alle influenze del cielo e della terra, che sono numerosi. Da allora, 3 principi fondamentali sono essenziali per la biodinamica:

Ritmi cosmici e influenza della luna

Prendendo in considerazione l'influenza della luna e dei pianeti sulla vita terrestre e in particolare nel giardino si intende dare alle piante le forze che consentono loro di essere più resistenti ai parassiti e alle malattie. Ciò comporta ritmi diversi:

  • giorni foglia, radice, frutto o fiore: quando la luna passa davanti alle dodici costellazioni dello zodiaco, trasmetterà alla Terra la qualità dell'elemento della costellazione (terra, acqua, aria, fuoco) davanti alla quale passa e così attivare nella pianta la formazione di foglie, radici, frutti o fiori, secondo ciò che gli corrisponde. Quindi, il calendario lunare distingue questi ritmi di giorni: foglia, radice, frutto o fiore,
  • luna nascente e luna discendente,
  • nodi lunari,
  • apogeo e perigeo,
  • luna nascente e luna calante.

Il sole ha un ruolo proprio come altri pianeti le cui configurazioni astronomiche possono influenzare anche i vivi. Tutta questa complessità è ben riassunta nei calendari lunari che devi solo seguire le indicazioni per intervenire nel giardino.

Preparati naturali

L'applicazione di preparati biodinamici sulle piante secondo il calendario lunare deve consentire loro di conoscere una crescita sana. Ma questi preparati sono anche destinati al terreno e al compost per cui vengono utilizzate le piante che hanno fermentato nel terreno. Sono classificati tra 500 e 508:

sterco di vacca fermentato in corna di vacca

  • 500, da spargere sul terreno: sterco di vacca fermentato in corna di vacca, per stimolare la crescita delle radici e la produzione di humus,
  • 501, spruzzato sulle foglie: silice in corna di mucche sepolte per 6 mesi nel terreno, per regolare la crescita, migliorare la qualità della produzione e aumentare la resistenza alle malattie,
  • 502, per compost: Yarrow (Achillea millefolium) per la mobilità di zolfo e potassio.
  • 503, per compost: camomilla (Matricaria recutita) per il metabolismo del calcio e per regolare i processi dell'azoto,
  • 504, per compost: ortica (Urtica dioica), in relazione all'azoto e al ferro: per favorire la formazione di humus.
  • 505, per compost: quercia (Quercus robur) aumenta l'assimilazione del calcio e rende le piante più resistenti
  • 506, per compost: dente di leone (Taraxacum officinale) per aiutare a regolare tra silice e potassio,
  • 507, per compost: valeriana (Valeriana officinalis) per la mobilità del fosforo nel terreno e per proteggerlo dal gelo,
  • 508, spruzzato sulle foglie: equiseti (Equiseto arvense) per sopprimere le infezioni fungine.

L'organizzazione della fattoria

In biodinamica, la nozione di organismo è importante perché implica che la fattoria o il giardino possano essere compresi solo in tutto il loro ecosistema: l'uomo coopera rispettosamente con la natura (piante e animali) e più il giardino diventa nel cuore di un ambiente equilibrato, sarà più sano e più resistente. Qui, siamo vicini al concetto di permacultura. Ciò comporta la creazione di siepi, la semina di aiuole, la crescita di concimi verdi, la pratica della rotazione delle colture, la ricerca di uno stagno...

Qual è la differenza tra agricoltura biologica e biodinamica?

La biodinamica è un metodo di coltivazione che non utilizza prodotti sintetici: in questo è più vicino all'agricoltura biologica, ma differisce nell'andare oltre le semplici tecniche agricole. Esso comprende, in aggiunta, i rituali luna correlati, l'applicazione di preparati naturali e approccio che include elementi interattivi e interdipendenti: terreno, fauna selvatica e animali domestici, micro fauna, piante selvatiche e coltivate, alberi, i punti d'acqua e l'uomo.

Tutti i prodotti coltivati ​​in biodinamica sono certificati AB. Quindi per la biodinamica potremmo parlare di una forma molto avanzata di agricoltura biologica.

etichette di agricoltura biodinamica

Per concludere, i prodotti dell'agricoltura biodinamica sono certificati da Demeter, l'etichetta di riferimento, ma per soddisfare le specificità della viticoltura e dell'enologia, è stata creata l'etichetta Biodyvin. Per approfondire il metodo biodinamico, molte informazioni sono disponibili presso il Movimento di Agricoltura Biodinamica (MABD), che è l'organizzazione di sviluppo biodinamica in Francia per gli agricoltori e giardinieri, che federa associazioni, produttori, consumatori e giardinieri.

Loading...

Video: Cos'è l'agricoltura biodinamica?.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici