Che Tipo Di Riscaldamento Installare In Bagno? Quanto Costa?

Loading...

Loading...

Il riscaldamento di un bagno è essenziale se si desidera una camera confortevole. Il tipo di riscaldamento scelto deve avere la capacità di riscaldare la stanza in un minimo di tempo per essere sicuri di fare una doccia o un bagno nelle migliori condizioni possibili. Il nostro consiglio per scegliere il tipo di riscaldamento da installare nel tuo bagno.

Che tipo di riscaldamento installare in bagno? Quanto costa?

Citare il riscaldamento elettrico! Gratuito e senza impegno!

I diversi tipi di riscaldamento per il bagno

La caratteristica principale del riscaldamento in un bagno è che deve essere potente per riscaldarsi in un minimo di tempo. Il bagno è infatti occupato per un breve periodo di tempo e la possibilità di lavare senza avere freddo è essenziale.

Il riscaldamento del bagno può essere collegato al sistema di riscaldamento centralizzato della casa. Questa stanza gode di un calore continuo come nelle altre stanze. D'altra parte, quando il riscaldamento centrale è spento o è al minimo, il bagno non può essere riscaldato mentre anche alcuni giorni durante la stagione estiva richiedono una temperatura più alta in questa stanza.

Il bagno può anche essere dotato di un sistema di riscaldamento elettrico che riscalda la stanza indipendentemente dal resto della casa. In questo caso, è necessario installare riscaldatori elettrici. Ci sono diversi tipi:

Convettore elettrico

Il termoconvettore è il più semplice, ma anche il più economico (da 150 euro), riscaldatori elettrici. Riscalda l'aria ambientale attraverso il suo corpo di riscaldamento e quindi la diffonde nella stanza. Questo tipo di radiatore non offre un grande comfort di calore perché la sua efficienza è bassa. Inoltre tende ad asciugare l'aria.

Il radiatore radiante

I radiatori elettrici radianti sono costituiti da una piastra che riscalda e ripristina il calore nella stanza per irraggiamento. Il maggior successo di questi radiatori "nuova generazione" sono dotati di funzioni intelligenti come la programmazione automatica del riscaldamento, se necessario, un rilevatore di presenza o finestre aperte, ecc, che consentono l'utilizzo economico di energia. Questi tipi di radiatori hanno il vantaggio di diffondere un calore morbido, omogeneo e di alzare la temperatura molto rapidamente. Tuttavia, questo tipo di radiatore è abbastanza energico.

Contare tra 70 e più di 1.000 euro di radiatore che si irradia in base alle sue funzioni e alla sua potenza, ma anche al suo aspetto estetico.

Asciugamani

Come suggerisce il nome, diffondendo il calore nel bagno, l'asciuga-asciugamani consente anche di avere gli asciugamani da bagno per asciugarli. La forma di questo tipo di radiatore consente di estendere la sua biancheria da bagno perché è formata da due tubi verticali collegati da tubi orizzontali che fungono da appendiabiti. L'asciugabiancheria funge da termosifone in bagno grazie a un fluido (acqua o olio) per i modelli più comuni, oppure grazie a un elemento solido per gli altri, presente in questi tubi che guideranno il calore e consentiranno la sua diffusione nella stanza.

Un asciugamano costa tra 150 e più di 1000 euro per un modello di fascia alta.

Il riscaldatore ausiliario del ventilatore

Il riscaldamento ausiliario è consigliato in unità con riscaldamento centralizzato. Permette di riscaldare il bagno secondo necessità e anche quando l'impianto di riscaldamento generale è spento. Questo riscaldatore ausiliario si presenta sotto forma di piccoli elettrodomestici che poggiano sul pavimento o su una mensola, ad esempio, evitando la vicinanza ai punti d'acqua del bagno. Esistono due modelli principali: il riscaldatore ausiliario convenzionale, che distribuisce il calore soffiando aria calda, e il ventilatore ausiliario ceramico più efficiente, che consente un aumento più rapido della temperatura.

Questo tipo di riscaldamento è il più economico sul mercato: tra 20 euro e poco più di 100 euro in media.

Il pavimento riscaldato

Il pavimento riscaldato in un bagno è preferito durante la costruzione di alloggi perché è piuttosto costoso da allestire in una ristrutturazione. Per la sua installazione occorrono in media 50 euro al m2. Il pavimento riscaldato è installato sotto le piastrelle e permette di riscaldare la stanza oltre ad offrire un pavimento caldo, bello per i piedi in un bagno.

I criteri da tenere in considerazione quando si sceglie il riscaldamento del bagno

Potenza di riscaldamento

Si ritiene che un bagno sia confortevole con una temperatura di 24° C.Il tipo di riscaldamento per raggiungere questa temperatura deve fornire 100 Watt per m3. Calcola semplicemente il volume della tua caratteristica dell'acqua (larghezza x lunghezza x altezza soffitto) per scoprire quanta energia sarà necessaria. Per i radiatori per asciugamani, prendere in considerazione una potenza di 130 watt per m3.

Il livello del consumo di riscaldamento

Essere consapevoli dei sistemi di riscaldamento ausiliari che possono essere molto costosi da usare. Sono davvero grandi consumatori di energia.

Citare il riscaldamento elettrico! Gratuito e senza impegno!

La sicurezza del riscaldamento elettrico

Se si opta per l'installazione di un riscaldatore elettrico nel bagno, si tenga presente che è necessario rispettare le norme di sicurezza, compreso lo standard NF C 15-100 che stabilisce che un riscaldatore deve essere posizionato almeno 60 cm da un bagno o da una doccia e fino a 3 metri di altezza.

Esiste anche una classificazione di riscaldatori elettrici denominata "indice di protezione (IP)" che definisce la loro protezione dagli spruzzi d'acqua. Questo indice varia da 0 a 8. Per maggiore sicurezza, è consigliabile scegliere una stufa elettrica per il suo bagno con un indice minimo di 4.

Loading...

Video: Montaggio Impianto di riscaldamento a pavimento con massetto.

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici