La Beccaccia (Scolopax Rusticola), Un Uccello Migratore

Loading...

Loading...

La beccaccia (Scolopax rusticola), famiglia Scolopacidae (uccelli costieri), è noto per essere un gioco di cacciatori ambita scelta. La dimensione di un piccione o di una pernice, è un uccello molto diffuso in Europa. La beccaccia è un uccello migratore che vive ai margini delle foreste e vicino alle zone umide.

La beccaccia (Scolopax rusticola), un uccello migratore che vive in una zona boscosa e umida

Come riconoscere una beccaccia?

La beccaccia √® un uccello di taglia media con una forma grassoccia. Si distingue per i colori del suo piumaggio vicino a quelli di foglie morte e sottobosco, di un marrone-rosso sulle sue parti superiori e di zone pi√Ļ chiare barrate di marrone scuro sulle sue parti inferiori. Questa peculiarit√† consente alla beccaccia di fondersi perfettamente con la natura e di essere in grado di nascondersi dai suoi predatori.

La testa della beccaccia è coperta di bianco sul mento e la gola e le barre scure sulla parte superiore, così come sulle sue guance e intorno agli occhi. Questi sono posti in alto sul lato della testa della beccaccia per consentire una visione a 360 gradi. Anche questo uccello ha un udito estremamente raffinato. La caratteristica principale della beccaccia è il suo lungo becco (7-9 cm) rispetto al suo corpo, circa 30 cm.

Urlando e cantando la beccaccia

Il maschio emette una specie di grida grugnite e fischi durante le sue esibizioni di corteggiamento durante la stagione degli amori. Si dice allora che "collassa".

Habitativo della beccaccia

La beccaccia vive vicino a boschi, zone umide o pascoli vicini frequentati dal bestiame. √ą attivo soprattutto al tramonto e durante la notte per andare a prendere cibo e rimane per lo pi√Ļ nascosto durante il giorno. La beccaccia √® un uccello migratore che viaggia dall'Europa nordorientale a sud-est da ottobre a novembre e ritorna da febbraio a maggio.

Becasse nella zona umida

Nutrire la beccaccia

La beccaccia si nutre quasi esclusivamente di lombrichi che trova con il suo lungo becco in terreni umidi. Capita anche di mangiare ragni, insetti o lumache. Può anche consumare semi, cereali e grano o frutta.

Riproduzione di beccacce

Durante la stagione riproduttiva, il maschio esegue le parate che volano a scatti sul suo territorio per trovare una femmina, emettendo suoni originali. Questo "canto" caratteristico del volo nuziale è chiamato "croule". Dopo l'accoppiamento, abbandona la femmina per un nuovo partner perché è poligamo. La beccaccia si genera in marzo / aprile da 2 a 6 uova in un nido sul terreno che sembra una piccola ciotola piena di foglie morte, nascosta nel mezzo della vegetazione. La femmina cova le sue uova da sola per 21 a 24 giorni. I piccoli lasciano il nido quasi subito dopo la nascita.

La beccaccia è utile o dannosa per il giardino?

Come un uccello della foresta, la beccaccia non frequenta spesso i giardini domestici a meno che non abbiano zone umide in grado di attrarli. Troverà davvero i lombrichi che costituiscono la maggior parte del suo cibo. In questo senso, la beccaccia non è quindi da temere per le piantagioni e gli orti poiché i lombrichi sono in gran numero.

Crediti fotografici: Ronald Slabke (foto n. 1) - Jason Thompson (foto n. 2)

Loading...

Video: BECCACCIA la Regina del bosco..

Loading...

Condividi Con I Tuoi Amici