25M² Di Natura In Città

Giardino in città visto di fronte

Su questa terrazza, che potrebbe anche essere un angolo di giardino, l'architetto paesaggista Alexandre Tonnerre ha voluto creare un decoro di piante ricco di varietà di piante in diverse fasi di evoluzione, per dare un aspetto naturale alla sua composizione. "È come lasciare che la natura faccia il suo lavoro e le piante crescano al loro ritmo", dice. Gli arbusti con fogliame argentato sono il legame con altre piante con forte personalità (erbe, heucheries, alliums). Il tutto è un'isola di verde ben isolata dalla città.

I punti forti del giardino

La vista frontale

Il paesaggista è riuscito a dimostrare che "anche in una piccola area, (5,50 x 4,50 m circa) si riesce a fare un sacco di cose con pochi accorgimenti": compartimentare lo spazio lasciando angoli che 'scopriamo gradualmente, creiamo fiorieri personalizzati di varie altezze, introduciamo piante "trasparenti" attraverso le quali l'occhio può sfuggire (papiro, acero giapponese, salice), immagina nicchie aperte all'esterno che danno il profondità... Ecco come sentirsi bene nella sua piccola "casa"...

3 elementi essenziali

Tocco decorativo, fioriera in legno e lastre piantate

1. La chiave della decorazione:
Per illuminare il muro, una lucertola intagliata, dipinta e verniciata in legno, quindi incollata. Si adatta molto bene a questo sviluppo la cui varia vegetazione è favorevole alla microfauna. La prova: "lo stesso giorno apparvero delle vere lucertole nel giardino", dice il paesaggio.
2. Fioriere in legno:
Compensato marino rivestito con una mano di adesivo su cui viene applicata una vernice pronta all'uso (Vixalit de Tollens), con una cazzuola per creare sollievo. L'interno è coperto con feltro Bidim, il fondo coperto da uno strato di drenaggio. Viti in acciaio inossidabile.
3. Le lastre piantate:
La vegetazione scivola ovunque, anche tra le lastre di ardesia color malva. Qui, erba ornamentale. Prova anche altre piante tappezzanti che si accontentano di un sottile strato di terreno da coltivare: sedum, timo, Armeria maritima...

Una terrazza

Angolo terrazza

La vista del massiccio

In questa area di riposo, più intima, suoniamo in rilievo con fioriere di varie forme e altezze. Piante allevate in questo modo Allium giganteum 'Ambasciatore') sono a livello degli occhi e hanno un impatto più forte. Il pavimento e i tralicci sono realizzati con pannelli compositi in legno imitazione Ipe (Fiberon Tropics), facili da lavorare, resistenti e antiscivolo. La posizione delle nicchie, aperta all'esterno o chiusa e decorata con candele, è stata disegnata su modelli di cartone utilizzati per tagliare le lame. Tavolo in resina di poliestere (Ying-Yang) di Thunder Furniture.

3 piante dal giardino

il heuchère

Heuchera

Una stella tra le piante perenni. Il heucher è apprezzato per le sue foglie grandi in vari colori: 'Caramel' (arancio-rosso marrone), 'Purple Palace' (viola violaceo), 'Lemongrass' (giallo intenso)...
Il suo fogliame persistente infatti una pianta decorativa per tutto l'anno, sia in vaso che in vaso. Molti heucheres sostengono l'ombra parziale. Hanno semplicemente bisogno di un terreno ricco di humus e fresco. Temono la siccità. Dividi regolarmente i ciuffi.

Il gelsomino stella

Stella di gelsomino

Una pianta magica! "Ha un sacco di risorse", dice Alexandre Tonnerre, che spesso pianta. Trachelospermum jasminoides (del suo nome latino), resiste bene nella semi-ombra e nel sole. Questo alpinista, perenne, cresce su tutti i media avvolgendosi. La sua crescita moderata lo rende una pianta ideale per piccoli giardini e terrazze.
I suoi fiori bianchi stellatiprofumo l'Earl Grey per tutta l'estate e il suo fogliame verniciato, persistente, è molto decorativo.

Il papiro

papiro

Un tocco di esotismo con papiro (Cyperus papyrus) e papiro con foglie alternate (Cyperus alternifolius), evidenziato in un contenitore molto design. Questa pianta semi-acquatica perenne, molto grafica, cattura molto bene la luce (come le erbe) e diventa un punto focale in questo piccolo giardino.
Coltivalo nel suolo dell'humus, o anche nell'acqua. In inverno, piegalo e coprilo con la paglia: in un clima mite, può stare fuori. Altrove, riportalo in una stanza fresca.

Ritratto del paesaggista

Giovane talento

Alexandre Tonnerre


Formazione di paesaggista,

Alexandre Tonnerre, 31 anni, ha creato un'agenzia Opus Landscape nel 2007.
Progetta e realizza tutti i tipi di cantieri (terrazze, giardini, parchi).
L'opposto del mini-giardino è stato creato per l'edizione 2010 di Jardins, jardin à Paris.

Opus Landscape
31, rue d'Issy 92170 Vanves.
Tel. 09 62 14 27 12
Opuspaysage.com

Video: Maurizio Cinà – Architettura Quantica.

Condividi Con I Tuoi Amici