Aquascaping: L'Arte Del Giardinaggio Sott'Acqua

Acquario Aquascaping


Questa bellissima disposizione di rami è in realtà composta da radici speciali che non marciscono nell'acqua.

La disciplina delAquascaping, o aquascape, non è nuovo, ma finora è stato tenuto riservato. Il materiale sta appena iniziando a emergere nei garden center e nei negozi di animali. Ci sono due dimensioni in aquascaping: una estetica (la disposizione di rocce, rami e piante) e l'altra molto tecnica (il mantenimento di acqua pura, adattato alla crescita delle piante e possibilmente organismi viventi che popolano il vassoio). Non dobbiamo mettere il pesce nel suo vassoio, i gamberetti potrebbero essere sufficienti. Quando si mettono i pesci, sono spesso specie gregarie (vale a dire, chi ha bisogno di vivere su una panchina), alla scala del decor, così piccola.

Aquascaping e manutenzione

Molti fattori devono essere presi in considerazione per garantire la sopravvivenza di un paesaggio acquatico: filtrazione, mantenimento di anidride carbonica a livelli sufficienti a supportare la fotosintesi delle piante, substrato e fertilizzazione, illuminazione e controllo alghe. Abbiamo visitato Pierre Yang, che è responsabile del dipartimento per gli animali del Garden Center di Orléans e specialista dell'acquascaping. Fa parte della piccola comunità di appassionati che partecipano a competizioni internazionali. Ci ha dato tutti i suoi migliori consigli per iniziare facilmente.

Per iniziare l'aquascape:
- 1 serbatoio da 30 litri, venduto con filtro, pompa e illuminazione.
- 1 diffusore C02 e un condizionatore d'acqua.
- 10-12 piccole piante speciali per l'acquascaping, rocce, ghiaia, legno.
- 3 settimane in attesa dell'acquario, attrezzato e piantato, per trovare il suo equilibrio.
- 10 gamberetti da installare dopo aver effettuato un test che provi l'assenza di nitriti.

Un altro esempio di aquascaping


La parola aquascaping deve essere paragonata al "paesaggio" dell'inglese, che significa paesaggio. Qui, uno stile naturale che rappresenta un margine della foresta.


Come aquascap

  • Prima di iniziare, imposta il tuo stile di aquascaping. il stile naturale rappresenta un paesaggio dalla disposizione di radici e / o pietre (foto in alto). Non puoi parlare di aquascaping senza parlare di Iwagumi, fatto da rocce e dove le piante sono basse per migliorare il posizionamento e la bellezza delle rocce. Un'altra tendenza attuale è quella di ricreare un fianco di montagna con un prato verde ai suoi piedi. Questo è ciò che gli insider chiamano il paesaggio montano.
  • Iniziamo con il paesaggio duro, vale a dire la costituzione secca del paesaggio, con il terreno, la ghiaia, le rocce e i rami (in realtà sono radici speciali, capaci di resistere all'immersione ). Spargere prima il terreno nutriente oltre 3 cm, coprire con ghiaia, creando una goccia ripida per dare la massima profondità alla decorazione: uno strato di 3 o 4 cm di ghiaia sulla parte anteriore del palco e da 8 a 9 cm sul retro. Dai libero sfogo alla tua immaginazione, ispirati alla natura: installa rocce (non calcaree), radici più o meno spesse, che evocano tronchi e rami di alberi, sui quali dovrai sistemare le piante. E 'bene prima di far bollire le radici in 5 o 6 acque, per eliminare tannini e parassiti. Inoltre, la gola d'acqua permette loro di rimanere immersi.
  • Una volta installate le piante, riempire il vassoio con acqua, versandolo delicatamente su un piatto per evitare di rovesciare il pavimento. Aggiungi il condizionatore acqua (che fisserà i metalli pesanti), quindi i batteri, che garantiranno l'equilibrio dell'acqua e, infine, il fertilizzante, seguendo le istruzioni delle istruzioni per l'uso. Tutti questi ingredienti possono essere acquistati dalla sezione dell'acquario.

Acquario Aquascape


Gli unici pesci ammessi sono le piccole specie che si muovono nelle scuole, come i neon o i tanichthys.
  • Installare un diffusore di CO2, un gas necessario per la crescita delle piante. Ci sono due tipi. Per uno, è una bottiglia in cui si verificherà una fermentazione, questa reazione chimica con conseguente formazione di alcol e rilascio di CO2. L'altro è una bombola di pressione dotata di un regolatore per regolare la quantità di CO2.
  • Accendi il filtro. La cartuccia del filtro cambia ogni 2 mesi.
  • Posizionare la lastra di vetro sul vassoio e installare l'illuminazione su di esso. Le piante hanno bisogno di 8-10 ore di luce al giorno. Aiuta un programmatore.
  • Quindi lascia che il vassoio funzioni, in modo che trovi il suo equilibrio biologico. Sarete in grado di acquistare gamberetti tre settimane dopo, dopo aver effettuato un test che provi la totale assenza di nitriti nell'acqua.Inizia con una dozzina di gamberetti 'Red Cherry', facile da vivere e crescere. Quando l'acqua è in equilibrio, possono persino riprodursi dopo 6 mesi. Un gamberetto vive circa due anni.
  • Le piante cresceranno e tu le poterai esattamente come le piante del tuo giardino. Dovrai anche cambiare regolarmente parte dell'acqua.

Pianta per principianti in aquascaping

Piante per principianti in aquascaping

Qui ci sono 6 piante che Pierre Yang consiglia di avviare l'aquascape:

  1. Anubias barteri var. nana, nana, a crescita lenta e a chi non piace l'illuminazione eccessiva.
  2. Hemianthus callitrichoides 'Cuba', molto nano, perfetto sulla parte anteriore dei cassonetti.
  3. Vesicularia dubyana o nome cambiato e ora chiamato Taxiphyllum barbieri. Un'epifita ideale da appendere su rocce e radici con fili di nylon.
  4. Hemianthus micranthemoides, in pad, che è adatto in background o nel mezzo.
  5. Rotala rotundifolia (sp. 'Verde'), per backplants.
  6. Eleocharis parvula, che assomiglia a lunghi e sottili fili d'erba. È l'ideale per i primi piani.

L'origine del aquascape

L'antenato delAquascapingQuesto è noto come il "traghetto olandese", una tecnica proveniente dall'acquario e diffusa negli anni '30 nei Paesi Bassi. Il traghetto olandese sta aquaprotando ciò che il vaso da fiori sta coltivando: un insieme di piante che crescono bene insieme, che sono belle, ma non evocano nulla. Nel 1990, un brillante giapponese, Takashi Amano, introdusse in questi contenitori un'estetica ispirata allo Zen. Crea sontuosi paesaggi acquatici per i quali le persone si spostano da molto lontano. Ha ampiamente contribuito a diffondere questa tecnica che sta diventando sempre più seguaci in tutto il mondo. Semplicemente perché è impressionante, onirico... e molto bello. Corri sul suo sito per vedere i suoi risultati!

Buoni posti per sapere

  • Il sito web di Takashi Amano, con le foto dei suoi meravigliosi acquari.
  • Il forum dell'associazione AquAgora. Pierre Yang interviene regolarmente sotto il soprannome di Tsubasa.
  • Botanic.com/ I-parole chiave del momento / Aquascaping
  • La rivista Aquamag è dedicato all'acquario, ma offre ancora alcune pagine sull'acquascaping.
  • Il sito Aquabase.org
  • Per gli anglofoni... e per chi ama le belle immagini, il sito di l'associazione dei giardinieri acquatici, che mostra le belle foto scattate durante le sue competizioni.

Video: .

Condividi Con I Tuoi Amici